Salone di Ginevra

Il salone di Ginevra è una delle tre principali rassegne europee dedicate al settore delle quattro ruote, l’unica a cadenza annuale: le esposizioni di Parigi e Francoforte – il primo ad inizio ottobre, il secondo a metà settembre – si svolgono rispettivamente negli anni pari e dispari. L’International Geneva Motor Show è organizzato nel mese di marzo presso il centro fieristico Palexpo, in prossimità dell’aeroporto e dell’autostrada e quindi facilmente raggiungibile. La sua prima edizione risale al 1905, mentre nel 2019 si è arrivati all'edizione numero 89.

Nel corso della sua quasi centenaria avventura ha ospitato il lancio di vetture passate alla storia, come ad esempio l’Alfa Romeo 8C 2300 (1932), la Fiat 600 (1955), le Lamborghini Miura (1966) e Countach (1973), la Porsche 928 (1977), l’Audi quattro (1980), la Ferrari 288 GTO (1984), le Autobianchi-Lancia Y10 (1985) ed Ypsilon (2003), la Porsche 997 (2006), Ferrari laFerrari (2013). L'edizione 2019 conferma il trend del 2018 di una grande attenzione dei costruttori verso le nuove forme di mobilità: auto elettriche, auto ibride e guida autonoma. Fra i modelli tradizionali, molto importante l'arrivo delle nuove generazioni dei popolari modelli compatti francesi: Renault Clio e Peugeot 208. Il salone svizzero è anche uno dei più facilmente visitabili, dal momento che la superficie espositiva non si rivela esagerata come ad esempio a Francoforte. Il giorno precedente l'apertura della rassegna si tiene inoltre la cerimonia del premio giornalistico auto dell’anno.

Ultime notizie