Smart

Smart viene fondata nel 1994 ed è un’azienda parte del gruppo Daimler, specializzata nella produzione di utilitarie. La sua nascita coincide con il lancio della società MCC (Micro Compact Car), frutto della joint venture fra Mercedes e Swatch. Una fra le massime personalità coinvolte nel progetto è Johan Tomforde. Già nel 1972 l’ingegnere teorizzava una microcar prettamente cittadina, ma al suo progetto non venne dato seguito. L’idea venne ripresa tre anni dopo, ma non riuscì a superare lo scoglio legato alle norme di sicurezza: i tecnici impegnati nello studio si dimostrarono incapaci di rendere sicura ed affidabile un’auto lunga appena 2.5 metri. Trascorrono una decina d’anni e gli uomini Mercedes sviluppano una Crash Box, denominata cellula Tridion, che garantisce l’incolumità dei passeggeri.

I tempi sono quindi maturi, a maggior ragione considerando l’interesse dell’amministratore delegato Swatch nel produrre un’automobile piccola, ecologica, economica e coloratissima. Nicolas Hayek cerca inizialmente di stringere rapporti con Volkswagen, ma le sue condizioni economiche – non certo floride – ed un certo scetticismo portano le due aziende ad un nulla di fatto. Il manager però non demorde e contatta Mercedes, anch’essa interessata a realizzare un’utilitaria prettamente cittadina. Nel 1993 vengono dunque presentate le concept Eco Sprinter ed Eco Speedster, prologo di quella che verrà poi indicata come Smart. Nel 1998 è avviata la produzione in serie, seppur con 12 mesi dopo rispetto alle previsioni iniziali: l’auto necessita di aggiornamenti all’assetto, alle sospensioni ed viene munita dell’ESP.

Questi interventi costringono i vertici della MCC ad aumentarne il prezzo fino a 18 milioni di lire. Nel frattempo Swatch si ritira dalla joint venture e l’onere resta tutto nelle mani di Mercedes. La Stessa decide quindi di ampliarne la gamma ed introduce le Roadster (2003) e ForFour, entrambe dagli scarsi risultati commerciali. C’è inoltre l’idea di produrre un SUV, ma l’ad Zetsche blocca qualsiasi piano. La gamma è oggi composta dalla sola ForTwo. Tutti gli aggiornamenti sul marchio tedesco.

smart: versione speciale superpassion per fortwo e forfour

Nuovo allestimento unico superpassion per le smart fortwo coupé, fortwo cabrio e forfour da gennaio del 2019. Continua...

Car sharing: a Bruxelles approvata la joint venture tra DriveNow e Car2go

DriveNow e Car2go, nasce la joint venture tra i due serivizi di car sharing Continua...

Smart al salone di Parigi 2018: elettrizzante

Smart al salone di Parigi 2018. La trasformazione in auto elettrica, la smart forease a zero emissioni derivata da... Continua...

La smart compie vent'anni

Era il 2 luglio del 1998, vent'anni dopo gli esemplari venduti sono 2,2 milioni, buon compleanno smart! Continua...

Car sharing Roma: in arrivo 20 smart cabrio di car2go

Il servizio di car sharing di car2go a Roma si arricchisce con 20 vetture smart cabrio fortwo: saranno disponibili per i... Continua...

Smart Ready to Charge: la nuova App di Smart e Enel X

Smart 'ready to charge' permetterà di individuare velocemente il garage più vicino adibito a rifornimento di auto... Continua...

Smart fortwo Brabus Xtreme: ultima versione speciale prima dell'addio

In attesa della Smart fortwo EQ a propulsione elettrica, gli ultimi 109 esemplari della versione sportiva. Continua...

Formula E: il trofeo smart EQ fortwo e-cup sulle strade dell'Eur [Video]

Tra gli eventi dell'ePrix di Roma anche la parata delle city car elettriche per lanciare il trofeo smart EQ fortwo... Continua...

Smart al salone di Ginevra 2018

Lo stand Smart Salone Ginevra 2018. Continua...

Smart EQ Fortwo al Salone di Francoforte 2017 Live

Smart presenta a Francoforte la sua visione del futuro, connesso e condiviso, dei trasporti. Continua...