Cabriolet

Con il termine cabriolet si intende un’automobile berlina priva del tetto in metallo, sostituito da un modulo pieghevole in tela (soft top) oppure in metallo o plastica (hard top). Le cabriolet non vanno scambiate con le spyder (o roadster), vetture d’impostazione generalmente più sportiva e dalle caratteristiche meno funzionali: l’abitacolo è infatti configurato per ospitare solo due occupanti, mentre la capacità del bagagliaio è di solito più contenuta. Il peso va inoltre considerato quale elemento di discrimine: le spyder nascono in quanto tali oppure traggono origine da modelli più sportivi, mentre le cabriolet vengono sottoposte ad incisive modifiche riguardanti la struttura e si dimostrano quindi più pesanti.

I tecnici delle aziende automobilistiche intervengono modificando l’arco del tetto ed irrobustendo il telaio, mentre la taratura di molle ed ammortizzatori viene rivista per ovviare al maggior peso. Tali accorgimenti giustificano il diverso comportamento stradale delle cabriolet, automobili votate alla guida rilassata ed incapaci di restituire il medesimo feeling garantito dalle omologhe varianti berlina o coupé. La prima cabriolet risale al 1922. In quell’anno Ben P. Ellerbeck realizzò il primo hard top retrattile, apribile e richiudibile in forma manuale ed applicato ad una coupé Hudson. L’auto tuttavia non giunse mai in produzione. La prima vera cabriolet risale al 1935 e venne costruita da Peugeot.

Si chiama 402 Éclipse Décapotable, fu messa a punto dal carrozziere francese Marcel Pourtout ed utilizzava addirittura un motorino elettrico. Questa nicchia va espandendosi negli anni ’30 e ’40 e dal decennio successivo raccoglie un successo globale, per effetto dell’arrivo di nuove interpretazioni. Le cabriolet si affinano e rifiniscono anno dopo anno. La svolta giunge però nel 1996, quando Mercedes lancia un modello spyder con capote ripiegabile in metallo. E’ la SLK, vettura che introduce una soluzione tecnica destinata ad essere ‘copiata’ da numerose concorrenti.

Mazda MX-5: la prova su strada

Abbiamo provato per voi la nuova Mazda MX-5 con le motorizzazioni 1.5 da 131 CV e 2.0 da 160 Cv, spremendole in strada... Continua...

Auto usate cabrio: le cinque occasioni

Arriva la bella stagione e la voglia di guida all'aria aperta: ecco cinque occasioni, per diversi budget, sulle auto... Continua...

Porsche Boxster 718: primo contatto con la 4 cilindri turbo

Porsche Boxster 718: 4 cilindri basteranno? Continua...

Range Rover Evoque Convertibile: primo contatto su strada

La Range Rover Evoque Cabrio è un SUV lussuoso e snob ma con un DNA da vero fuoristrada: l'abbiamo provata in Francia e... Continua...

Porsche 911 Carrera 4 GTS Cabrio VS 911 Carrera 4 Cabrio 997

Con la 991 si chiude un ciclo, quello del 6 cilindri aspirato; e se ne apre un altro, quello del boxer turbo. Abbiamo... Continua...

Toyota Aygo X-Wave: la nostra video prova su strada

Abbiamo provato per voi la Toyota Aygo X-Wave, spinta dal motore 3 cilindri da 1000 cc e 69 Cv di potenza. Rispetto al... Continua...

Auto usate cabrio: le 5 occasioni del mese

La cabrio è la vettura dell'estate, quando la guida open air è decisamente piacevole: ecco cinque occasioni... Continua...

BMW Serie 6 restyling: nuove foto ufficiali

Nuova raccolta di foto ufficiali dedicate alla rinnovata BMW Serie 6. Continua...

Foto spia Rolls Royce Wraith Drophead Coupe

Anche Le Rolls-Royce vengono messe alla frusta in severi test stradali a bassissima temperatura. Continua...

Toyota Aygo: arriva anche la versione cabrio

Toyota Aygo arriva anche in versione Cabrio, a partire da metà del mese di febbraio. Ecco caratteristiche, foto e... Continua...

Archivi per mese