Citroen ë-C4: i vantaggi della guida a zero emissioni

La novità 100% elettrica di media gamma del “Double Chevron” aggiunge la souplesse del powerteain silenzioso (con tre programmi di marcia e recupero di energia) al ben noto comfort, qui affinato con l’impiego di sedili provvisti di imbottiture dedicate e sospensioni a smorzatori idraulici.

La nuova generazione di Citroen C4, che ha esordito in Italia all’inizio del 2021, ha evoluto la propria immagine verso un’identità maggiormente “Sport Utility” (ciò in ragione del generale reindirizzamento delle strategie messe in atto dai “big player”, che seguono l’evoluzione dei mercati sempre più orientata ai modelli a ruote alte). In parallelo, con il debutto della serie 2021, è arrivata anche l’attesa declinazione elettrica ë-C4, versione che contribuisce all’evoluzione delle proposte “di taglia media” per il marchio confluito nell’orbita Stellantis.

Una configurazione molto apprezzata+

Un’ulteriore focalizzazione sul modello “zero emission” di Citroen C4 (che avevamo avuto modo di saggiare in occasione del suo lancio commerciale) consente di fare una volta di più il punto sulla situazione di una fascia di mercato – quella, appunto, dei modelli elettrici di segmento “medium” – che, nel caso di ë-C4, si dimostra particolarmente apprezzata in termini di vendite (il consuntivo più recente, in ordine di tempo, rivela che la nuova versione elettrica incide già per circa il 20% delle vendite complessive di modello, a fronte di una previsione iniziale che stimava un 15%).

All’insegna del massimo benessere a bordo

All’atto pratico, e riferendosi a quello che c’è “sotto al cofano”, grandi sorprese non ce ne sono: Citroen ë-C4 rientra nel progetto tecnologico PSA che utilizza il medesimo sistema di propulsione per l’intera lineup “zero emission”, dunque motore elettrico da 136 CV alimentato da batterie agli ioni di litio da 50 kWh lordi, con livelli di autonomia che, in base alle versioni, variano fra 320 km e 350 km. Ciò che contestualizza il “discorso ë-C4”, e permette a Citroen di definire al meglio l’identità di immagine della novità elettrica, viene rappresentata dalla conosciutissima ricerca Citroen in termini di comfort a bordo. Un atout che costituisce uno dei principali “marchi di fabbrica” del Double Chevron, trova qui ideale sbocco nell’abbinamento fra powertrain silenzioso e soluzioni studiate per la massima comodità di conducenti e passeggeri. Ci si riferisce, nello specifico, all’adozione dei sedili “Advanced Comfort”, forniti di serie già dalle configurazioni di media gamma Feel Pack e Shine, ed in ogni caso ottenibili a richiesta nell’allestimento-base Feel che comunque offre una dotazione standard più che buona), ed alle sospensioni provviste di sistema di smorzamento idraulico ad azione progressiva “Progressive Hydraulic Cushion”, presentato dai tecnici Citroen come il dispositivo di “effetto tappeto volante”. Ma andiamo con ordine.

I sedili “Advanced Comfort”

Questa tecnologia (a regolazione manuale oppure elettrica, a seconda delle versioni) mette in evidenza una personale identità tecnologica anche dal punto di vista visivo, per via della presenza di una forma specifica: la sensazione di novità trova conferma, dall’utente, una volta seduto, grazie al ricorso ad una schiuma ad elevata densità nello strato più esterno, che aiuta il corpo a mantenersi adeguatamente trattenuto senza dover “pagare” in termini di comodità: in poche parole, ci si trova ben sostenuti e non si “affonda” nel sedile, a tutto vantaggio della visuale verso l’esterno.

L’effetto “tappeto volante”

Per ammortizzare al meglio le asperità del fondo stradale in ambito urbano, così come in condizioni di strada dissestata, Citroen ë-C4 viene equipaggiata con un sistema di sospensioni anch’esso pienamente apprezzato dagli utenti (aveva debuttato a bordo di Citroen C4 cactus e Citroen C5 Aircross): il modulo “Progressive Hydraulic Cushions”, sviluppato su una ventina di brevetti, aggiunge due smorzatori idraulici (uno funzionale al lavoro in estensione, il secondo per la compressione) ad ogni singolo ammortizzatore. In questo modo, a seconda delle condizioni della strada la sospensione opera in due tempi: se l’asperità è leggera, lo smorzamento viene controllato dagli ammortizzatori e dalle molle; l’azione degli smorzatori, che attenua progressivamente il movimento degli organi di sospensione dissipando l’energia cinetica accumulata, avviene quando le irregolarità sono più marcate. Conducenti e passeggeri, dunque, non avvertono i tanti piccoli sobbalzi che normalmente il telaio non riesce ad annullare del tutto: ad esempio, in città, durante la guida sul pavé o nell’attraversamento delle rotaie del tram.

Allestimenti, alimentazione e ricarica

Citroen ë-C4 viene proposta, analogamente alle versioni PureTech 130 S&S (anche con cambio EAT8) e Blue HDi 130 S&S EAT8, in tre livelli di allestimento:

  • Feel;
  • Feel Pack;
  • Shine.

I prezzi di vendita partono da, rispettivamente, 35.150 euro, 36.150 euro e 37.650 euro: ricordiamo che la nuova configurazione elettrica dà ovviamente diritto ad usufruire degli Ecoincentivi ministeriali, rifinanziati nella legge di Bilancio 2021, che fino al 31 dicembre 2021 permettono, per le vetture aventi emissioni di CO2 fino a 20 g/km ed in vendita fino a 50.000 euro di listino (61.000 euro con il 22% di IVA) di ottenere, con rottamazione, 6.000 euro più 2.000 euro disposti dalla nuova “finanziaria” (oppure 4.000 euro più 1.000 euro senza rottamazione), e 2.000 euro (o 1.000 euro senza rottamazione) come sconto concessionaria.

Dotazioni dedicate

Fra le dotazioni impostate per la marcia in elettrico ed alla gestione delle ricariche, ci sono una strumentazione digitale provvista di modalità di visualizzazione del consumo energetico e dell’autonomia residua, oltre alla possibilità di scegliere fra tre layout grafici: indicatore di potenza, flusso di energia o consumo del comfort termico, ed una serie di schermate specifiche sul TouchPad centrale cui si accede attraverso un pulsante collocato sulla consolle che riproduce lo stato di funzionamento del sistema oppure l’impostazione dei parametri di ricarica programmata dell’accumulatore da 50 kWh e, nelle fasi di ricarica, visualizza il tempo rimanente (in ore e minuti) per un ciclo di carica completa, l’autonomia (in km) recuperata così come il livello (in termini percentuali) di carica recuperata.

Tre sistemi di “pieno” di energia

Detto del powertrain da 136 CV, Citroen ë-C4 dispone di tre modalità di ricarica:

  • Domestica, con un cavo Tipo 2 (24 ore per un “pieno” completo di energia per mezzo di una presa convenzionale, oppure 15 ore se si utilizza una presa da 16Ah di tipo Green’up Legrand);
  • Con Wallbox da 32Ah, per mezzo di un cavo di Tipo 3 ed il caricabatterie Opc monofase di serie richiede sette ore e mezza, o in alternativa 5 ore se si sfrutta il caricabatterie Opc trifase da 11 kW ottenibile a richiesta;
  • Mediante colonnina pubblica, e con un caricabatterie “fast charge” da 100 kW un ciclo completo di carica avviene ad un ritmo di 10 km al minuto (per l’80% di carica, il tempo di attesa è di 30 minuti).

A sua volta, il recupero parziale di energia durante le fasi di guida del veicolo viene assicurato dalla presenza della funzione “Brake”, attiva tanto durante le frenate quanto in decelerazione, nonché nelle tre modalità di funzionamento powertrain ECO, Normal e Sport, ognuna delle quali orientata a privilegiare l’efficienza di guida oppure le performance di Citroen ë-C4.

Le principali dotazioni

Citroen ë-C4 Feel

  • Sistema AVAS di avviso acustico avvicinamento del veicolo;
  • Selettore delle modalità di guida con tre programmi (Eco, Normal, Sport);
  • Caricabatterie Obc monofase da 7,4 kW;
  • Cavo Type 2 per la ricarica domestica;
  • Cavo per la ricarica trifase da 22 kW con custodia specifica.

Citroen ë-C4 Feel Pack

Fra gli accessori in aggiunta ci sono:

  • Sedili “Advanced Comfort”;
  • Vano portaoggetti scorrevole collocato sulla plancia;
  • Infotainment con Head-up Display a colori, telecamera di retromarcia con Top Rear Vision, sistema di navigazione Citroen Connect Nav sempre connesso, e supporto per i tablet Smart Pad Support Citroen.

Citroen ë-C4 Shine

Le dotazioni in più propongono, fra gli altri, quanto segue:

  • Rivestimenti abitacolo “Metropolitan Grey” con “Armonia Mistral Black” per i sedili a tecnologia Citroen Advanced Comfort con tasche portaoggetti posizionate dietro agli schienali anteriori;
  • Pack Drive Assist (che comprende i dispositivi Active Safety Brake con sensori radar, riconoscimento esteso dei cartelli stradali, sistema di monitoraggio angoli ciechi e commutazione automatica dei gruppi ottici);
  • Regolatore di velocità attivo con funzione Stop&Go.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Ibride/elettriche

Tutto su Ibride/elettriche →