Mazda CX-30 eSkyActiv-X 100th Anniversary MY21: prova su strada

Il SUV di Hiroshima, in occasione del MY21, rende più potente e reattivo l’originale propulsore eSkyActiv-X.

E’ tempo di aggiornamenti per la Mazda CX-30 che, attraverso il MY21, guadagna un motore eSkyActiv-X con una manciata di cavalli in più per avere maggior brillantezza. L’abbiamo provata nella variante 100th Anniversary, quella celebrativa e con un look più ricercato.

Esterni: linea che vince non si cambia

Lo stile della CX-30 non poteva essere toccato, perchè troppo fresco e audace per essere rivisto; così, se si esclude il logo eSkyActiv-X, non si registrano interventi sulla linea del SUV giapponese. La variante 100th Anniversary inoltre, con la sua livrea bianco perla, è impreziosita anche dai cerchi da 18 pollici con tanto di logo celebrativo nella zona centrale, e riesce a rendere ancora ancora più elegante una mise valorizzata dalle superfici lisce e poco tormentate rispetto alla tendenza attuale. Con i suoi 4,40 metri di lunghezza, la CX-30 ha le dimensioni giuste per muoversi con una certa agilità in città ed offrire, nel contempo, un’abitabilità che non comporti rinunce alla mobilità dei suoi occupanti.

Interni: ti accoglie in un ambiente raffinato

L’abitacolo del SUV compatto di Mazda offre un ambiente comodo e ben rifinito adatto a 4 persone, dove non manca un bagagliaio all’altezza delle aspettative, ma non è certo la capacità di carico il suo punto di forza. E’ l’accoglienza l’aspetto che mi ha soddisfatto maggiormente, soprattutto in questa configurazione con selleria bicolore che offre un piacevole contrasto tra le sedute in pelle bordeaux ed i rivestimenti bianchi riservati al bracciolo centrale, alla parte bassa della plancia ed ai pannelli porta. A livello d’infotainment gli uomini del brand di Hiroshima continuano a preferire il controller per ridurre le distrazioni durante la marcia, ma in alcuni frangenti, la diffusa abitudine all’utilizzo degli schermi touch anche in movimento, ad oggi rende questa soluzione meno pratica di quanto non lo fosse nel recente passato.

Comunque, per la cronaca, non manca un grande display dedicato al sistema multimediale posizionato in alto, in modo che lo sguardo possa trovarlo facilmente. Nessun effetto speciale per la strumentazione, ma se si fa attenzione alla collocazione dei comandi, per esempio, osservando quelli del climatizzatore, si scopre che tutto è a portata di mano, ed inserito in una plancia pulita ed elegante. Ottima la posizione di guida, con pedaliera, volante e cambio perfettamente allineati, e, per offrire il maggior comfort possibile al guidatore, c’è anche un comodo appoggio laterale per la gamba destra.

Al volante: un cuore rivisto con più cavalli e una maggiore spinta in basso

Una volta che si gira la chiave tutte le attenzioni vanno sul motore 2 litri a quattro cilindri eSkyActiv-X, che ha subito un importante aggiornamento. Infatti, come è stato raccontato in più di un’occasione, questo propulsore ha una sua particolarità: funziona tramite accensione per compressione controllata da candela, utilizzando tanta aria e poca benzina, la cosiddetta miscela magra.

Con il MY21 guadagna 6 cavalli, per una potenza di 186 CV e 240 Nm di coppia massima, e vede una riduzione del rapporto di compressione, che scende da 16,3:1 a 15:1. Chiaramente, continua ad esserci il compressore volumetrico, ma solamente per renderlo più efficiente. In quest’occasione l’ho guidato in associazione con il cambio manuale a 6 marce, sempre piacevole per via della sua proverbiale manovrabilità, per cui, a meno di non essere costretti ad affrontare spesso lunghe code in città, potrebbe essere la trasmissione ideale per la CX-30, non fosse altro per quel feeling nelle cambiante in stile MX-5.

Preciso e progressivo lo sterzo, affilato l’assetto, e più reattivo il cuore sostenibile di questo SUV innovativo, migliora anche la risposta ai bassi, ma in linea generale il propulsore in questione è più indicato per una guida fluida, anche se non disdegna un’andatura brillante. Infatti, senza avere particolare fretta si ottengono medie di consumo intorno ai 16 km/l, che altrimenti, potrebbero peggiorare.

Prezzo: si parte da 29.550 euro

Per quanto riguarda il listino della CX-30 con questa motorizzazione, si parte dai 29.550 euro della Executive, per arrivare ai 36.750 euro della Exclusive AWD. A questi prezzi bisogna aggiungere 2.000 euro per avere il cambio automatico. La variante 100th Anniversary con trasmissione manuale ha un costo di 36.500 euro.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Test Drive

Tutto su Test Drive →