Opel Manta

Puntata Amarcord dedicata alla storia della Opel Manta, vettura realizzata per tenere testa alla Ford Capri che prima affiancherà e poi sostituirà nei listini la Opel GT.

Opel Manta

Il racconto Amarcord odierno è ambientato in Germania e ha come protagonista la Opel Manta, presentata per la prima volta al pubblico nel 1970. [Classico promemoria: partecipate anche voi a questa piccola macchina del tempo. Inviateci i vostri scatti e i vostri ricordi all’indirizzo suggerimenti@autoblog.it con oggetto mail “Rubrica Amarcord”. Non importa la marca o il modello ma il cuore con il quale scrivete. I migliori saranno pubblicati…].

La nuova vettura di Casa Opel, realizzata per tenere testa alla Ford Capri, prima affiancherà e poi sostituirà nei listini la Opel GT. Bisogna inoltre ricordare che sulla stessa base verrà costruita anche la nuova Opel Ascona. La Opel Manta A adotta un'impostazione tecnica classica tradizionale per le vetture appartenenti alla sua categoria ovvero trazione posteriore, retrotreno ad assale rigido, impianto frenante misto, cambio manuale a quattro rapporti e propulsori già utilizzati su altri modelli del brand. Al momento del lancio in Italia è offerta in due allestimenti (S e SR) e tre motorizzazioni: 1196 cm3 da 60 CV, 1584 cm3 da 80 CV e 1897 cm3 da 90 CV.

La prima novità di rilievo arriva tre anni più tardi, nel 1973, anno in cui debutta la Manta GT/E. Sotto il cofano di questa variante è alloggiato il noto motore quattro cilindri di 1.9 litri, che per l’occasione è dotato di un’alimentazione a iniezione ed eroga una potenza di 105 cavalli. A livello estetico si contraddistingue dalle altre versioni per l’adozione di uno spoiler anteriore, paraurti di color nero e strip sulle fiancate. Sempre nel ‘73 viene introdotta sul mercato la Opel Manta Berlinetta, disponibile con il propulsore 1.6 o 1.9 litri.

Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta

Ai modelli commerciali della Manta A si affiancano due versioni speciali ed esclusive. La prima è rappresentata dalla Turbomanta, prodotta in soli 33 esemplari. L’esclusiva vettura basata sulla Manta 1.9 SR, elaborata dal preparatore inglese Broadspeed, grazie all’adozione di un turbocompressore superava in modo marcato i cavalli della versione originale. Dopo i primi cinque esemplari consegnati alla Opel ne sono stati preparati altri 28 (tutti destinati al mercato inglese) anche se la Opel non è mai stata intenzionata a produrre ufficialmente una versione turbo della Manta. Il secondo modello “speciale” è invece la Manta TE 2800. Le modifiche in questo caso sono più corpose -viene adottato un propulsore non presente nella gamma Manta e una serie di variazioni alla struttura e alle componenti meccaniche- e portano la firma del preparatore belga Transeurop Engineering. Il motore utilizzato è un 2.8 litri già montato sulle Commodore, Diplomat e Admiral.

Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta

Nel 1975 nasce la Manta B, che a livello meccanico apporta poche novità ma si distingue a livello estetico in seguito all’utilizzo di linee rivisitate. Le versioni disponibili per il mercato italiano comprendono la 1.2 S da 60 CV, il 1.6 S da 75 CV, il 1.9 S da 90 CV e il 1.9 GT/E da 105 CV. Tutte le versioni sono ancora equipaggiate con il cambio manuale a quattro rapporti. Nel ‘76 la gamma si amplia con l’arrivo della Berlinetta, con allestimento completo e motore da 1,6 o 1,9 litri. Nel 1978 il motore di 1897 cm3 lascia il posto a un nuovo propulsore di 1979 cm3 mentre l’anno successivo debutta la Opel Manta B CC. Nel 1980 è caratterizzato da un leggero restyling che interessa tutte le varianti.

Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta

Due anni più tardi, nel 1982, in concomitanza con un restyling più deciso vengono presentate due novità di rilievo: cambio manuale a cinque marce e inediti motori di 1297 (75 CV) e 1798 cm3 (90 CV). La rivisitata generazioni, nota anche come Manta B2, ha una gamma composta dalle versioni 1.3 GT (3 volumi e CC), 1.8 GTJ (3 volumi e CC) e 2.0 GT/E (3 volumi e CC). Nel 1987 rimarrà in commercio la sola variante 2.0 GSi (che prese il posto della GT/E nell’85). La carriera della Opel Manta si concluderà definitivamente nel 1988, per lasciare spazio alla Opel Calibra. Prima di concludere il nostro racconto Amarcord è doveroso ricordare la Opel Manta 400, realizzata in collaborazione col preparatore Irmscher. La Manta 400, mossa da un 2.4 litri da 144 CV partecipò (sostituendo l'omonima versione dell'Ascona) al Campionato del Mondo Rally a partire dal 1983.

Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta

=====
Per chi si fosse perso le scorse puntate, abbiamo parlato di:


=====

Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta
Opel Manta

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: