FCA, Marchionne: "Investimenti da 48 miliardi di euro per costruire 7 milioni di auto nel 2018"

Entro il 2016 arriveranno 20 nuovi modelli, fra cui la sportiva Maserati Alfieri e due Alfa Romeo.

Alfa Romeo 4C Spider 2015


FCA

conferma i piani per il futuro: nei prossimi 24 mesi il colosso italo-americano annuncia la volontà di introdurre sul mercato 20 nuovi modelli, fra cui l’attesissima Maserati Alfieri e 2 Alfa Romeo. Il nuovo target di Sergio Marchionne è ambizioso: incrementare le vendite del 60% ed arrivare a produrre 7 milioni di unità entro il 2018 (il target 2015 è invece fissato a 5 milioni di auto) con un piano di investimento da 48 miliardi di euro studiato per massimizzare il giro d’affari di Alfa, Maserati e Jeep, marchi in grado di accattivare la clientela di tutto il mondo.

Maserati Alfieri Concept 2014: foto ufficiali

Il picco degli investimenti dovrebbe arrivare nel 2016 (entro lo stesso periodo FCA prevede di tornare al profitto nel Vecchio Continente, ammortizzando i costi produttivi con la vendita dei nuovi modelli) per dare linfa alle attività di progettazione e rinnovamento dell’offerta globale di FCA. La volontà è quella di rosicchiare quote di mercato alla concorrenza tedesca, americana e giapponese, arrivando a rivaleggiare direttamente con GM, Volkswagen e Toyota.

Jeep Renegade Trailhawk e Limited

La decisione di Marchionne di spingere sugli investimenti è guidata dalla “positiva prospettiva industriale” che caratterizza il 2016 e che prevede anche l’incremento delle vendite in mercati come quelli brasiliano ed europeo. Nella regione EMEA è prevista una crescita del 2.9% entro il 2018 e sono altrettanto positive le previsioni per la piazza nordamericana e per quella asiatica. Ultimo, ma non per importanza, l’obiettivo di ridurre il debito netto di FCA di almeno 4 miliardi di euro con una strategia di finanziamento che include, fra le altre manovre, lo scorporo di Ferrari.

Ferrari California T

Prospettive industriali che sembrano quindi confermare le aspettative di Wester, numero uno di Alfa, sul futuro a breve e medio termine della casa del biscione: la nuova sedan, che verrà presentata il 24 giugno, sarà in vendita negli USA già dall’estate e spalancherà la strada ai nuovi modelli che arriveranno con una cadenza di 6/9 mesi gli uni dagli altri fino al completamento della gamma. Intanto è salito ad 800 il numero degli ingegneri esclusivamente impiegati nel rinnovamento dell’offerta del brand italiano. Di buon auspicio l’ultima battuta di Marchionne al NAIAS 2015: “Non molti anni fa i tedeschi guardavano i prodotti Alfa Romeo con una certa invidia; quei giorni torneranno presto, con Alfa che se la giocherà alla pari con BMW e Mercedes”.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 647 voti.  
82 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO