Nissan: tutte le sfumature elettriche del brand

Nissan affronta la transizione ecologica con originalità e la soluzione ponte rappresentata dalla gamma e-Power.

L’E-day è stato l’occasione per testare tutti i modelli elettrificati ed elettrici di Nissan, ai quali recentemente si è aggiunto il Townstar 100% elettrico. Il brand in questione si identifica con la sua essenza giapponese ed è apprezzato per l’affidabilità generale. È un Marchio che ha rivoluzionato il mercato nel 2007 con il suo primo crossover, la Qashqai. Una vettura a cui sono seguite, nel tempo, la Juke, la X-trail, e l’Ariya con alimentazione elettrica.

Nissan: tante soluzioni per una guida pratica, sicura, e sostenibile

Sui modelli Nissan elettrificati ed elettrici troviamo sistemi come l’e-pedal, utile in città per guidare con il solo pedale dell’acceleratore. Il pro-pilot, che assiste il guidatore con gli ADAS di ultima generazione. E, sull’Aria, il sistema di trazione integrale e-4Orce realizzato con 2 motori elettrici, uno per asse. Ma con il sistema e-Power, disponibile su Qashqai ed X-Trail, il Brand giapponese ha unito elettrico e termico in maniera originale, superando le attuali barriere alla diffusione delle auto a batteria. Infatti, ha sfruttato il motore termico a mo’ di generatore, per alimentare l’elettrico, che diviene quello deputato a trasmettere la potenza alle ruote.

La strategia commerciale del Marchio

Oggi, in Italia, l’elettrificato rappresenta il 43% del mercato e, dall’anno prossimo, le immatricolazioni di modelli Nissan elettrificati dovrebbero salire al 75%. Ad ottobre sul sito Nissan le visite sono state superiori del 20%, con l’entrata in scena dell’e-Power la ricerca di Qashqai è salita del 40%, e ci sono stati il 20% in più di preventivi in concessionaria. Sempre nello stesso mese, le vendite sono cresciute del 7%, e Qashqai, nello specifico, ha subito un balzo del 30%. Per cui, è chiaro quanto sia stato importante l’aggiornamento della gamma con un’ulteriore virata verso la sostenibilità. Il Brand però sente di avere una responsabilità sociale, ed ha sviluppato un piano per arrivare al 2030 con zero emissioni, zero incidenti e zero disuguaglianze. Inoltre, con la produzione di batterie proprie mira ad abbatterne il costo del 70% e, con il sistema pro-pilot evoluto, punta ad evitare potenziali impatti. Già da oggi tutti i crossover Nissan hanno ricevuto le 5 stelle EuroNCAP. Ma non è tutto, perché la Casa giapponese punta su servizi che coccolano la clientela, come l’auto sostitutiva e l’assistenza stradale anche fuori garanzia, oltre ad un check-up gratuito prima degli interventi in officina. Mentre i veicoli commerciali possono contare su 5 anni di garanzia. Per chi si avvicina all’elettrico, inoltre, Nissan offre un test-drive gratuito per 2 giorni della Leaf. Questo rientra in una strategia precisa, visto che la rete di vendita deve consentire di effettuare dei test drive per far conoscere il prodotto, e c’è un sistema di monitoraggio specifico sulle auto per verificare l’effettività delle prove.

Modi diversi per guidare in maniera sostenibile

La Nissan offre diverse tipologie di guida elettrificata ed elettrica. Nell’E-day abbiamo avuto l’occasione di passare dalla guida ibrida della Juke Hybrid, finalmente dotata di questa tecnologia, che si abbina perfettamente alle forme moderne e spigliate, all’andatura ad impatto zero della Ariya. Ma tra queste due soluzioni c’è quella che, ad oggi, rappresenta un’idea vincente in questo periodo di transizione energetica, la tecnologia e-Power di Qashqai ed X-Trail. La Juke Hybrid unisce alla solidità dell’assetto del modello, ed allo sterzo pronto e reattivo, una power unit che associa il motore 1.6 termico a ciclo Atkinson da 94 CV alla componente elettrica formata da due motori elettrici, uno dei quali deputato alla funzione di starter, che fornisce ulteriori 49 CV. Il cambio è a 4 rapporti, e non ha né frizione né sincronizzatori. Partenza e retromarcia avvengono per via dell’unità elettrica principale. La guida risulta fluida, docile, ma all’occorrenza precisa e divertente nel misto. Decisamente più immediata nell’erogazione la Ariya, il crossover elettrico, che si mantiene ancorato all’asfalto tramite le 4 ruote motrici e può contare su 306 CV di potenza, ma anche su un’autonomia dichiarata di oltre 500 km. Con questa vettura si veleggia e si viaggia nel comfort più assoluto. Le varianti e-Power di Qashqai ed X-Trail, invece, uniscono l’erogazione tipica dell’elettrico, con un’agilità al momento difficile da trovare sulle auto a batteria. Il meglio dei due mondi insomma, grazie all’abbattimento dei tempi di ricarica. A fungere da generatore per il cuore elettrico c’è un 1.5 turbo a 3 cilindri, per una potenza di sistema di 190 CV ed una percorrenza dichiarata di oltre 1.000 km con un pieno. Non mancano le prestazioni con uno 0-100 km/h coperto in 8,4 secondi. Per completare l’esperienza di guida sostenibile abbiamo avuto modo di guidare anche il nuovo Townstar elettrico, che ha preso il posto della e-NV200. Questa presenta una batteria da 45 kWh, e può contare su una potenza pulita di 120 CV ed una coppia massima di 245 Nm per le consegne cittadine. L’autonomia è interessante, 300 km, a fronte di un tempo di ricarica ridotto del 30%.

Ultime notizie su Test Drive

Tutto su Test Drive →