Cupra Born: anteprima assoluta al MIMO 2021

L’attesissimo modello elettrico che inaugura l’era zero emission “new gen” per ilgiovane marchio di Martorell sarà sotto i riflettori in Piazza Duomo.

Al Milano Monza Motor Show 2021, che aprirà al grande pubblico giovedì 10 giugno e si concluderà domenica 13, fra l’articolato “parterre” di modelli in esposizione (più di un centinaio, fra auto e moto) e novità in anteprima assoluta, Cupra espone l’attesa Born, ovvero la più recente creazione in ordine di tempo da parte del dinamico marchio catalano nato all’inizio del 2018 come “spin-off” in chiave sportiva-premium di Seat.

Nel “cuore” storico e culturale di Milano

L’anteprima nazionale della novità 100% elettrica catalana, che sul mercato sarà proposta in tre configurazioni – con batteria da 45 kWh per un’autonomia di 340 km, con accumulatori da 58 kWh per 420 km di percorrenza massima e con le più potenti batterie da 77 kWh per un’autonomia dichiarata di 540 km e fino a ben 780 km nel ciclo urbano – avviene in Piazza Duomo. Come dire: la cornice più rappresentativa della metropoli lombarda, e centro nevralgico e culturale della città, da sempre fulcro di innovazione e lifestyle. Due atout che abbracciano l’impostazione giovanile e zero emission della nuova compatta di Cupra.

Sul mercato in autunno

Cupra Born, che segue in linea retta l’esordio di Formentor VZ5, Formentor e-Hybrid e Leon 2.0 TSI, rappresenta il primo modello 100% elettrico per l’ancora giovane “brand” di Martorell. La produzione avviene nelle linee di montaggio di Zwickau (Germania), polo industriale sassone che costituisce il “cuore” dell’offensiva elettrica di nuova generazione da parte del Gruppo Volkswagen: vi si producono anche VW ID.3 e ID.4 con le quali condivide la piattaforma, nello specifico il pianale modulare Meb-Modularer Elektrobaukasten, tuttavia lo  stile e l’impostazione generale del progetto sono stati portati avanti ex novo dai tecnici dell’azienda catalana, specificamente con la volontà di realizzare una vettura “zero emission” di fascia media e dall’immagine marcatamente sportiva, “marchio di fabbrica” Cupra. Il debutto di Cupra Born in Italia è fissato per l’autunno 2021.

Pierantonio Vianello, direttore di Cupra Italia, ha dichiarato:

Cupra Born costituisce il forte impulso verso il futuro del nostro marchio. Con uno stile curato in ogni dettaglio, prestazioni immediate ed un’autonomia di oltre 500 km in modalità totalmente elettrica che contribuirà alla riduzione delle emissioni di CO2, Cupra Born è l’espressione più pura del Dna Cupra e si pone realmente come una nuova opzione nel panorama dell’elettrificazione. Per questo, sono particolarmente orgoglioso che il debutto al pubblico del nuovo modello avvenga in Italia.

L’obiettivo è rendere la nuova generazione di giovani parte di questa trasformazione, coinvolgendoli con un’offerta che racchiude sportività, prestazioni, sostenibilità ed un design inconfondibile, e la strada che il marchio sta percorrendo è quella giusta.

Le altre novità Cupra al MiMo 2021

Accanto a Born, e nella medesima Piazza Duomo, il brand catalano espone Cupra Formentor in configurazione ibrida plug-in nelle due declinazioni VZ e-Hybrid 245 CV con cambio DSG ed e-Hybrid 204 CV. Sotto il cofano, il medium SUV ad alimentazione ibrida ricaricabile viene equipaggiato con l’unità motrice 1.4 TSI da 150 CV abbinata ad un motore elettrico da 115 CV, per una potenza complessiva di 245 CV e 400 Nm di coppia massima ed emissioni di CO2 nell’ordine di 26-32 g/km, con la possibilità di percorrere fino a 55 km in modalità di marcia elettrica, oppure di combinare l’efficienza della guida a zero emissioni con il motore a combustione, a seconda dei programmi di guida e della tipologia del fondo stradale.

In alternativa, Cupra Formentor e-Hybrid viene proposto in versione da 204 CV e 350 Nm, per una percorrenza fino a 59 km in elettrico ed emissioni di CO2 che si attestano su 26-32 g/km. Il sistema ibrido plug in di Cupra Formentor in entrambe le versioni di potenza è abbinato a una trasmissione con cambio automatico a doppia frizione DSG a 6 marce progettato ad hoc per i veicoli ibridi, mentre il pacco batterie agli ioni di litio da 12,8 kWh collocato davanti all’asse posteriore permette all’auto di mantenere un baricentro basso, determinante ai fini delle prestazioni di guida.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Ibride/elettriche

Tutto su Ibride/elettriche →