BMW Serie 2 Coupé e BMW M235i: prezzi, prova e informazioni

Arriva sul mercato la BMW Serie 2 Coupé. La nuova sportiva dell'Elica è proposta in tre motorizzazioni diesel e una benzina con prezzi a partire da 30.600 euro. Per i più sportivi non manca poi la M235i. Ecco tutte le informazioni e il nostro primo contatto.

a:2:{s:5:"pages";a:7:{i:1;s:0:"";i:2;s:36:"BMW Serie 2 Coupé: design e interni";i:3;s:29:"BMW Serie 2 Coupé: su strada";i:4;s:9:"BMW M235i";i:5;s:34:"BMW Serie 2 Coupé: listino prezzi";i:6;s:34:"BMW Serie 2 Coupé: scheda tecnica";i:7;s:45:"BMW Serie 2 Coupé e BMW M235i: tutte le foto";}s:7:"content";a:7:{i:1;s:2479:"


Dopo aver osservato la BMW Serie 2 Coupé durante il Salone di Ginevra 2014 abbiamo avuto un primo contatto su strada. La nuova compatta dell’Elica riprende la tradizione dei modelli legati al numero 2 che fecero la storia del brand negli anni sessanta come la BMW 1600-2 e la BMW 2002. Esteticamente presenta un piacevole look, ricco di personalità, che combina in modo ottimale sportività ed eleganza. L’abitacolo contraddistinto dal cockpit configurato con il tipico orientamento verso il guidatore risulta funzionale e tecnologico.

Focalizzando l’attenzione sulle sue misure è doveroso sottolineare che rispetto alla BMW Serie 1 Coupé aumentano le dimensioni. La Serie 2 Coupé misura infatti 4432 millimetri in lunghezza (+ 72 millimetri), 1774 millimetri in larghezza (+ 26 millimetri) e ha un passo di 2690 millimetri (+30 millimetri). Lievitata anche la carreggiata anteriore di 41 millimetri, a 1521 millimetri, e quella posteriore di 43 millimetri, a 1556 millimetri. Questi incrementi hanno permesso inoltre di migliorare anche l’abitabilità interna: lo spazio anteriore per la testa è cresciuto di 19 millimetri e lo spazio posteriore per le gambe di 21 millimetri. Il volume del bagagliaio (390 litri) è stato invece ampliato di 20 litri.

Come approfondiremo in modo dettagliato nelle prossime righe non mancano poi una serie di sistemi di assistenza del guidatore e servizi di mobilità: High Beam Assistant, Adaptive Light Control, Park Assistant, telecamera di retromarcia, Driving Assistant, Speed Limit Info con divieto di sorpasso, regolazione della velocità con funzione frenante, integrazione ampliata di smartphone e di music-player e Real Time Traffic Information.

Il nuovo modello della Casa bavarese è disponibile in cinque differenti motorizzazioni: 218d (143 CV), 220d (184 CV), 225d (218 CV) e 220i (184 CV). A queste versioni si affianca poi la sportiva M235i, con il suo sei cilindri TwinPower Turbo di 3.0 litri in grado di sviluppare una potenza di 326 cavalli. In Italia il listino prezzi varia dai 30.600 euro della 220i ai 48.050 euro della M235i. Ora, scopriamola nel dettaglio…

";i:2;s:3689:"

BMW Serie 2 Coupé: design e interni


Il design della BMW Serie 2 Coupé vanta un frontale personale e grintoso. Sul cofano motore svettano delle pronunciate linee che esaltano il lato sportivo e, al tempo stesso, conducono l’attenzione dell’osservatore verso il muso. Qui il doppio rene BMW, separato dai gruppi ottici da sottili asticelle, fuoriesce dal frontale della vettura ed è leggermente inclinato in avanti.

Abbassando lo sguardo si nota la presa d’aria inferiore tripartita, con i due elementi esterni dalle dimensioni particolarmente grandi che riprendono la forma dei gruppi ottici. Le Air Curtain, integrate armonicamente alle due estremità in una cornice supplementare, convogliano l’aria aspirata verso il lato interno delle fiancate anteriori dove formano una specie di cortina sopra le ruote.

L’aspetto dinamico della Serie 2 Coupé emerge invece quando la si osserva lateralmente. Da tale prospettiva risalta in particolar modo una marcata linea caratteristica sopra il longherone laterale sottoporta, che forma una parabola ascendente dal montante B fino al passaruota posteriore. Infine il lato “B” mette in evidenza le luci monolitiche nella tipica forma a L del marchio che si allungano fino alle fiancate. Nel complesso il design della Serie 2, come detto in apertura, è un riuscito mix fra sportività ed eleganza.

Una volta aperta la portiera e saliti a bordo il primo impatto è positivo: ad accoglierci troviamo un abitacolo progettato con grande cura, dove il conducente è al centro dell’attenzione e tutto è stato progettato intorno a lui. I sedili anteriori confortevoli e contenitivi grazie alle molteplici regolazioni permettono a chiunque di trovare la propria seduta ottimale in poco tempo. Il volante multifuzionale –soluzione che oltre ad aumentare la comodità d’utilizzo dei vari sistemi permette di ridurre le pericolose distrazioni durante le fasi di marcia dovute alla ricerca dei comandi sulla consolle- oltre ad avere un’impostazione sportiveggiante dispone di una corona realizzata con un materiale piacevole da impugnare.

Il tunnel centrale è sobrio e ordinato e l’unico neo in questa porzione di vettura è rappresentato dal vano portaoggetti davanti al cambio: la plastica con cui è realizzato non è all’altezza dei materiali che lo circondano. La funzione Easy-Entry dei sedili anteriori facilita l’accesso ai due posti posteriori. Una volta seduti sul divano posteriore si viaggia in comodità e senza nessun tipo di problema.

Il bagagliaio, adeguato alla tipologia di vettura, ha una capacità di 390 litri. Una maggiore versatilità nell’utilizzo delle capacità di trasporto la offre lo schienale del divanetto posteriore, ribaltabile di serie nel rapporto 60 : 40. Come optional viene offerto uno schienale posteriore tripartito con i singoli elementi piegabili insieme oppure singolarmente nel rapporto 40 : 20 : 40.

A livello tecnologico bisogna segnalare il sistema ConnectedDrive Services, disponibile su richiesta, che crea il presupposto per collegare in rete la vettura attraverso una carta SIM integrata fissa. Questa carta mette a disposizione l’utilizzo di internet, il servizio d’informazioni telefonico definito anche Concierge Service, le funzioni a distanza, l’accesso al portale BMW Online e l’offerta di Online Entertainment di BMW ConnectedDrive, i BMW Teleservices e la chiamata di soccorso avanzata.

";i:3;s:4035:"

BMW Serie 2 Coupé: su strada


I primi chilometri del nostro test li abbiamo percorsi a bordo di una BMW Serie 220d Coupé con cambio automatico a otto rapporti. Questo modello utilizza un propulsore 2.0 litri quattro cilindri in linea TwinPower Turbo capace di erogare una potenza di 184 cavalli (380 Nm), accelerare da 0 a 100 km/h in circa sette secondi, raggiungere una velocità massima di 230 km/h, ottenere un consumo nel ciclo combinato di 4.2-4.4 litri per 100 chilometri ed emissioni di Co2 pari a 111–117 grammi per chilometro.

Dopo i primi passi insieme e qualche cambiata di settaggio con le differenti soluzioni offerte dal tasto di selezione della modalità di guida ci si rende conto che la vettura sfodera due personalità distinte. La prima è rappresentata dal lato pacato e composto di quando la si guida in modalità ECO PRO e COMFORT. In questi frangenti si rivela una gradevole e parsimoniosa compagna per il traffico quotidiano o per viaggi dalla medio-lunga percorrenza che, se si vuole, è anche in grado di far divertire.

Le sospensioni, rigide al punto giusto, assorbono al meglio le asperità del manto stradale e garantiscono un buon livello di comfort. Risulta buona anche la capacità di azzerare quasi completamente i suoni maligni, dati da fruscii aerodinamici e rumorosità meccaniche. Il cambio automatico, infine, è preciso e risponde in modo repentino agli input dati dal conducente.

Quando si inserisce la modalità SPORT/SPORT+ la Serie 2 emana tutta la sua grinta, diventando ancora più piacevole e coinvolgente da usare. L’utilizzo ottimale del potenziale dinamico è inoltre favorito dal baricentro basso e dalla ripartizione delle masse tra gli assi nel rapporto 50:50. I cambi di direzione ad alta velocità mostrano un rollio limitato mentre l’impianto frenante è sempre all’altezza della situazione.

In ogni caso l’elettronica, discreta nel suo intervento, mette una pezza con invidiabile trasparenza senza mai soffocare l’entusiasmo di chi guida. Per un approfondimento delle doti dinamico-comportamentali e un’analisi scrupolosa dei consumi aspettiamo di provare la BMW Serie 2 Coupé durante un test drive con una maggiore durata.

Veniamo ora ai vari sistemi di assistenza al servizio del conducente. A seconda delle proprie esigenze la BMW Serie 2 Coupé può essere equipaggiata con l’Adaptive Light Control con luce di svolta, l’High Beam Assistant non abbagliante, l’Active Cruise Control con funzione frenante e con il sistema Speed Limit Info, il Park Distante Control e la telecamera di retromarcia con l’immagine visualizzata sul Control Display del sistema di comando iDrive.

Disponibile anche il Park Assistant, progettato per supportare il guidatore nella selezione e nell’utilizzo di parcheggi paralleli alla strada: il sistema riconosce dei posti liberi adeguati e, qualora desiderato, esegue le manovre di parcheggio, inclusi i necessari giri di volante.

Il Driving Assistant comprende infine due sistemi basati su telecamera, il Lane Departure Warning e l’avvertimento di rischio di tamponamento. Il primo, utilizzabile a velocità superiori a 70 km/h, avverte il guidatore attraverso un segnale ottico nella strumentazione combinata e una vibrazione nella corona del volante quando sta abbandonando involontariamente la corsia selezionata.

Il secondo, invece, una volta rilevata una distanza insufficiente rispetto al veicolo che precede (a partire da 15 km/h) emette avvisi acustici/ottici e predispone l’impianto frenante per ridurre, al momento dell’intervento del conducente, lo spazio di decelerazione.

";i:4;s:4570:"

BMW M235i


Veniamo ora alla BMW M235i, la variante più sportiva della BMW Serie 2 Coupé. Esteticamente l’aspetto dinamico dell’auto è sottolineato da una serie di dettagli come la grembiulatura anteriore nel tipico stile M. Non mancano poi generose prese d’aria ricavate nello spazio dedicato ai fari fendinebbia, divise da aste orizzontali color Ferric Grey. Ulteriori caratteristiche del design esterno sono la BMW Individual Shadow Line lucida, le calotte degli specchietti retrovisori esterni in Ferric Grey, i longheroni laterali sottoporta dalla sagoma particolare e una grembiulatura posteriore con la sezione inferiore in Dark Shadow metallizzato che avvolge anche i doppi terminali di scarico.

L’abitacolo molto ben rifinito presenta sedili sportivi, volante in pelle M con tasti multifunzione, cielo del tetto BMW Individual colore antracite, modanature interne in alluminio esagonale con inserti di accento in Estorilblau pastello o in nero lucido, soffietti del cambio o del selettore di marcia e del freno di stazionamento in pelle e poggiapiede M per il guidatore.

Il cuore della M235i è un propulsore 3.0 litri sei cilindri in linea, con tecnologia TwinPower Turbo, in grado di sviluppare una potenza di 326 cavalli e una coppia massima di 450 Newtonmetri. Al motore tremila si affianca l’immancabile trazione posteriore e un cambio manuale a sei marce. Tale soluzione garantisce l’archiviazione dello sprint da 0 a 100 km/h in cinque secondi netti. In alternativa, su richiesta, si può optare per un cambio automatico sportivo a otto rapporti con funzione Launch Control.

In questo caso l’accelerazione da 0 a 100 km/h viene effettuata in 4.8 secondi. La velocità massima, invece, è sempre limitata elettronicamente a 250 km/h. Alla voce consumi ed emissioni la Casa dichiara 8.1 litri (7.6 litri per il modello con cambio automatico) per 100 chilometri nel ciclo combinato e 189 (176) grammi al chilometro.

Detto ciò, è doveroso sottolineare la possibilità di postmontare il differenziale autobloccante BMW M Performance. Il differenziale posteriore meccanico ottimizza soprattutto la trazione nelle situazioni di guida altamente dinamiche. Quando viene disattivato il controllo di stabilità DSC, il differenziale autobloccante di tipo torque-sensing provvede a una ripartizione della coppia motrice tra le ruote posteriori che ottimizza la trazione.

Il sistema reagisce a differenze di coppia tra le ruote motrici e riduce lo slittamento nella ruota con minore aderenza al suolo, trasmettendo la forza motrice eccedente all’altra ruota attraverso un effetto bloccante. La ripartizione regolata della potenza determina una trazione sempre adeguata alla situazione. La potenza del motore viene trasformata in modo ottimale in spinta, per esempio per aumentare il dinamismo quando si accelera all’uscita da una curva.

Il primo contatto con la BMW M235i Coupé è stato veramente brevissimo, giusto il tempo di “conoscersi” e fare qualche giro su un tracciato handling, ma è stato comunque sufficiente per avere un’impressione molto positiva. La risposta dell’acceleratore è eccellente, il motore risulta sempre reattivo e pronto ai cambi di velocità a partire già dalle modalità di guida più “pacate” e il TwinPower Turbo non fa avvertire a chi guida nessun ritardo nella sovralimentazione. L’erogazione della potenza è fluida e progressiva lungo tutto l’arco dei giri del motore utilizzabili.

Lo sterzo molto preciso offre un buon livello di comunicatività mentre il cambio automatico del modello da noi testato ha svolto egregiamente il proprio lavoro nelle varie modalità d’impiego. Buona anche la risposta del pedale del freno, modulabile al punto giusto, e dell’impianto frenante che sopporta senza nessun tipo di problema anche brusche, e ripetute, sollecitazioni.

Nelle situazioni limite il comportamento rimane quasi sempre sincero, permettendo così al conducente che sta spingendo sul pedale del gas di fermarsi nel momento più opportuno. In Sport+, ad esempio, si può uscire dalle curve con il posteriore che allarga e controllare la sbandata. Il tutto con grande divertimento e senza grosse difficoltà. Nel complesso la M235i risulta un’auto versatile e sempre molto piacevole da guidare.

";i:5;s:64:"

BMW Serie 2 Coupé: listino prezzi

";i:6;s:4231:"

BMW Serie 2 Coupé: scheda tecnica


BMW M235i Coupé:
motore a benzina sei cilindri in linea con tecnologia M Performance TwinPower Turbo (turbocompressore Twin- Scroll, iniezione diretta di carburante High Precision Injection, comando valvole variabile VALVETRONIC, Doppio VANOS),
cilindrata: 2979 cm3
potenza: 240 kW/326 CV a 5800 – 6000 g/min
coppia max.: 450 Nm a 1300 – 4500 g/min,
accelerazione [0 – 100 km/h]: 5,0 secondi (cambio automatico: 4,8 secondi)
velocità massima: 250 km/h,
consumo medio di carburante: 8,1 litri (7,6 litri )/100 chilometri
emissioni CO2: 189 g/km (176 g/km)
norma antinquinamento: Euro 6

BMW 228i Coupé:
motore a benzina quattro cilindri in linea con tecnologia TwinPower Turbo (turbocompressore Twin-Scroll, iniezione diretta di carburante High Precision Injection, comando valvole variabile VALVETRONIC, Doppio VANOS,
cilindrata: 1 997 cm3
potenza: 180 kW/245 CV a 5000 – 6 500 g/min
coppia max. : 350 Nm a 1250 – 4800 g/min
accelerazione [0 – 100 km/h]: 5,7 secondi (cambio automatico: 5,6 secondi)
velocità massima: 250 km/h
consumo medio di carburante: 6,6 litri (6,3 litri)/100 chilometri
emissioni CO2: 154 g/km (147 g/km)
norma antinquinamento: Euro 6.

BMW 220i Coupé:
motore a benzina quattro cilindri in linea con tecnologia BMW TwinPower Turbo (turbocompressore Twin-Scroll, iniezione diretta di carburante High Precision Injection, comando valvole variabile VALVETRONIC, Doppio VANOS)
cilindrata: 1997 cm3
potenza: 135 kW/184 CV a 5000 – 6250 g/min
coppia max.: 270 Nm a 1250 – 4500 g/min
accelerazione [0 – 100 km/h]: 7,0 secondi (cambio automatico: 7,0 secondi)
velocità massima: 235 km/h (230 km/h)
consumo medio*: 6,1 – 6,3 litri (5,7 – 6,0 litri)/100 chilometri
emissioni CO2*: 142 – 148 g/km (134 – 139 g/km)
norma antinquinamento: Euro 6.

BMW 225d Coupé:
motore diesel quattro cilindri in linea con tecnologia BMW TwinPower Turbo (due turbocompressori, sovralimentazione bistadio, iniezione diretta Common-Rail con iniettori piezoelettrici, pressione max. d’iniezione: 2000 bar),
cilindrata: 1995 cm3
potenza: 160 kW/218 CV a 4400 g/min
coppia max.: 450 Nm a 1500 – 2500 g/min
accelerazione cambio automatico [0 – 100 km/h]: 6,3 secondi
velocità massima: 242 km/h
consumo medio*: 4,7 litri/100 chilometri
emissioni CO2*: 124 g/km
norma antinquinamento: Euro 6
(valori provvisori).

BMW 220d Coupé:
motore diesel quattro cilindri in linea con tecnologia BMW TwinPower Turbo (turbocompressore con geometria variabile al lato di aspirazione, iniezione diretta Common-Rail con iniettori elettromagnetici, pressione max. d’iniezione: 1800 bar)
cilindrata: 1995 cm3
potenza: 135 kW/184 CV a 4000 g/min
coppia max.: 380 Nm a 1750 – 2750 g/min
accelerazione [0 – 100 km/h]: 7,2 secondi (cambio automatico: 7,1 secondi)
velocità massima: 230 km/h (230 km/h)
consumo medio*: 4,5 – 4,8 litri (4,2 – 4,4 litri)/100 chilometri
emissioni CO2*: 119 – 125 g/km (111 – 117 g/km)
norma antinquinamento: Euro 6.

BMW 218d Coupé:
motore diesel quattro cilindri in linea con tecnologia BMW TwinPower Turbo (iniezione diretta Common-Rail con iniettori elettromagnetici, pressione max. d’iniezione: 1600 bar)
cilindrata: 1995 cm3
potenza: 105 kW/143 CV a 4000 g/min
coppia max.: 320 Nm a 1750 – 2500 g/min
accelerazione [0 – 100 km/h]: 8,9 secondi (cambio automatico: 8,6 secondi)
velocità massima: 213 km/h (213 km/h)
consumo medio*: 4,3 – 4,5 litri (4,2 – 4,4 litri)/100 chilometri
emissioni CO2*: 114 – 119 g/km (111 – 117 g/km)
norma antinquinamento: Euro 6.

* valori in base al ciclo di prova UE, possono variare a seconda della misura dei pneumatici selezionata, BMW 218i Coupé: tutti i valori relativi alle prestazioni di guida, al consumo di carburante e alle emissioni sono provvisori.


";i:7;s:383:"

BMW Serie 2 Coupé e BMW M235i: tutte le foto


";}}

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: