Nuovo Nissan Qashqai: prova, caratteristiche e listino prezzi completo

Debutta il nuovo Nissan Qashqai: quattro motorizzazioni, tre allestimenti e prezzi a partire da 19.990 euro.

a:2:{s:5:"pages";a:6:{i:1;s:0:"";i:2;s:32:"Nissan Qashqai: design e interni";i:3;s:24:"Primo contatto su strada";i:4;s:45:"Nissan Qashqai: allestimenti e motorizzazioni";i:5;s:36:"Nuovo Nissan Qashqai: listino prezzi";i:6;s:33:"Nissan Qashqai: tutte le immagini";}s:7:"content";a:6:{i:1;s:2393:"


Nelle scorse ore abbiamo avuto un primo contatto su strada a bordo del nuovo Nissan Qashqai, primo modello in commercio basato sulla piattaforma CMF (Common Module Family) ideata dall’alleanza fra Renault e Nissan. Rispetto alla prima serie, lanciata nel 2007, il noto crossover giapponese appare rinnovato sotto il profilo estetico e arricchito a livello tecnologico.

In termini di misure la carrozzeria risulta 20 mm più larga, 49 più lunga e 10 più bassa rispetto alla precedente generazione ma, nonostante la riduzione in altezza, lo spazio per la testa è aumentato di 15 mm in tutti i punti. Il vano di carico, di 430 litri, vanta inoltre una maggiore versatilità grazie all’apertura del portellone 150 mm più ampia e al sistema a doppio pianale: i due pannelli reversibili possono essere alzati oppure abbassati in 16 diverse configurazioni.

Le motorizzazioni offerte sono quattro, due benzina (1.2 litri da 115 cavalli a cui si affiancherà fra non molto anche un 1.6 litri da 163 cavalli) e due diesel (1.5 litri da 110 cavalli e 1.6 litri da 130 cavalli). A seconda della variante il cliente potrà scegliere fra il tradizionale cambio manuale o il nuovo cambio automatico Xtronic e fra le due o le quattro ruote motrici. Sotto il profilo tecnico bisogna segnalare la revisione dello sterzo -con l’introduzione della tecnologia EPAS (servosterzo elettrico) su tutta la gamma- abbinata all’adozione del sistema di controllo del telaio e del nuovo Hill Start Assist.

Come approfondiremo nelle prossime righe il nuovo Qashqai è inoltre dotato del Nissan Safety Shield, un insieme di sistemi progettati per garantire un’elevata sicurezza al conducente e ai passeggeri: sistema di frenata di emergenza, rilevamento dello stato di allerta del guidatore, riconoscimento della segnaletica stradale, avviso cambio di corsia involontario, sistema di copertura degli angoli ciechi e sistema di allerta oggetti in movimento. La propria vettura potrà infine essere personalizzata al meglio scegliendo fra tre differenti allestimenti (Visia, Acenta e Tekna ), con prezzi a partire da 19.990 euro.

";i:2;s:5013:"

Nissan Qashqai: design e interni


Via le linee tonde, morbide e rassicuranti della prima versione. Il nuovo Qashqai è pronto a "mordere": frontale muscoloso che presenta pronunciate nervature sul cofano motore, nuovi gruppi ottici con tecnologia a led, griglia frontale con motivo a V (elemento che verrà ripreso sui futuri modelli) e un paraurti con linee particolarmente aggressive. L’andamento delle fiancate, pulite e lineari, è caratterizzato dalla linea all’altezza delle maniglie e dalla marcata scalfatura sopra le minigonne. La linea filante del tetto scende verso il posteriore sobrio ed elegante dell’auto. Il look è poi impreziosito da una serie di dettagli cromati e da cerchi in lega dal piacevole disegno.

La nuova Qashqai nasce come una "rivoluzione" che non intende rinnegare il passato. Nella nuova linea si intravede la Qashqai precedente, ma la sua presenza è quasi "suggerita" piuttosto che imposta o, viceversa, dimenticata. Leggermente più bassa e più lunga, cerca di abbandonare la componente suv del crossover per diventare sempre più cittadina e famigliare. Tutto questo in un clima di linee fluide e scolpite, aggressive ma senza esagerare.

Il risultato ci è sembrato un ottimo compromesso tra tradizione e novità, sportività e sicurezza. Un equilibrio non sempre raggiunto in passato, anche in casa Nissan, certamente dettato dalla voglia e dalla necessità di riaffermarsi nel segmento che proprio Qashqai ha introdotto nel 2007. Al di là dei gusti personali, bisogna riconoscere che i designer in questo progetto hanno davvero dato il meglio di sé.

Nissan Qashqai

Nuova vita anche per gli interni, dove il salto in avanti rispetto alla versione precedente rappresenta una pietra miliare per tutti i modelli Nissan. Una volta saliti a bordo s’incontra un abitacolo ben curato e rifinito sotto tutti i punti di vista: buon assemblaggio generale, plastiche in grado di appagare sia la vista che il tatto, numerosi vani portaoggetti e pellami di qualità. Una nuova plancia dal disegno razionale ma non per questo banale, il cui disegno punta il centro verso la consolle centrale.

I sedili anteriori, confortevoli e accoglienti, garantiscono una discreta contenitività e un buon livello di comodità. Parte del merito è da attribuire all’inserzione di supporti speciali in corrispondenza delle zone pelvica, lombare e toracica, al fine di garantire il miglior comfort possibile anche sulle lunghe distanze. Il giudizio rimane positivo anche per la seduta posteriore.

Alla guida si viaggia quindi comodi e rialzati, con una buona visuale a tutto tondo. La versatilità offerta per il bagagliaio (come anticipato in apertura nella configurazione cinque posti è possibile sistemare i pannelli di separazione in 16 combinazioni differenti) permette di caricare anche oggetti voluminosi senza grossi problemi.

Sotto il profilo tecnologico il NissanConnect, il sistema integrato di navigazione (con schermo touch screen da sette pollici), comunicazione e funzioni audio risulta intuitivo e facile da utilizzare. Dulcis in fundo parliamo del Nissan Safety Shield, ovvero una serie di sistemi volti a salvaguardare la sicurezza del conducente e dei passeggeri. In questo pacchetto troviamo il sistema di frenata di emergenza: attraverso una scansione radar viene monitorata la strada davanti e nel caso di pericolo viene emesso un segnale acustico di pericolo. In caso di mancata risposta da parte del conducente, il sistema applica parzialmente il freno e, se la distanza continua a diminuire, aumenta l’intensità di frenata.

Il Qashqai adotta inoltre una versione avanzata dell’Around View Monitor, sistema di ausilio al parcheggio con visuale aerea a 360°; se il veicolo è fermo e un oggetto entra nell’area coperta dalle telecamere il sistema emette un allarme acustico ed evidenzia il punto interessato dall’ostacolo sullo schermo NissanConnect da sette pollici.

Il sistema di copertura degli angoli ciechi sfrutta invece la retrocamera dell’ Around View Monitor per individuare e segnalare (attraverso una spia luminosa integrata nel vetro del retrovisore esterno) i veicoli che si trovano nell’angolo cieco degli specchietti retrovisori; se il conducente attiva gli indicatori di direzione per cambiare corsia e il sistema rileva una potenziale collisione con un veicolo che sta sopraggiungendo, la spia lampeggia accompagnata da un allarme sonoro. A questi sistemi si affiancano inoltre il rilevamento dello stato di allerta del guidatore e il riconoscimento della segnaletica stradale e l’avviso del cambio di corsia involontario.

";i:3;s:2873:"

Primo contatto su strada



Diciamo subito che il "primo contatto" e primi chilometri percorsi con il nuovo Nissan Qashqai ci hanno dato una sensazione positiva. Come già accennato, l'importanza che Qashqai ha avuto per Nissan in Europa imponeva miglioramenti all'altezza della situazione, e così è stato.

Saliti a bordo si può subito vedere e "toccare con mano" il lavoro fatto sugli interni, di un altro pianeta rispetto alla versione precedente. Senza ripetere quanto già scritto in precedenza, si tratta davvero di un salto in avanti che potremmo definire "epocale": basta dare un occhio alle foto della nostra prova del Qashqai 1.6 dCi per rendersene conto. E proprio partendo dalle note negative di quel test drive, stupisce il salto di qualità fatto sul fronte rumorosità. Gli ingegneri hanno lavorato riducendo il rumore dovuto a vibrazioni del motore, rotolamento e attrito con l'aria. Il risultato c'è, e "si sente".

Buono il comfort di marcia, il Qashqai si dimostra un mezzo versatile. Agile quanto basta per affrontare senza alcuna difficoltà le affollate strade cittadine, diventa un veicolo da lungo raggio quando viaggia in autostrada, grazie anche a sedili particolarmente comodi. Il sistema di sospensioni ha dato ottima prova di sé in un tratto sterrato di campagna, riuscendo ad assorbire le asperità. Interessante il display

Veniamo alle differenze tra le tre motorizzazioni. Il 1,2 benzina fa il suo dovere. Non è un fulmine di guerra in accelerazione, incomincia ad essere divertente quando si riesce a tenerlo alto di giri. La sua vocazione sembra quindi essere quella di portarti a destinazione con una guida pacata e fluida. Più famigliare per il pubblico italiano è il 1,6 dCi diesel da 130cv che dispone del cambio automatico cambio automatico Xtronic. Particolare interessante: quando si preme l'acceleratore in maniera decisa pare di scalare le marce, che però non ci sono. Buone le doti di accelerazione e di ripresa, la sensazione è che sia il motore che si sposi meglio con tutto il resto della vettura. A quanto ci viene detto, la star delle venditè dovrebbe essere il 1,5 dCi da 110 CV con il 60% degli ordini. Effettivamente un risparmio sui consumi ed un costo inferiore giocano in favore di questo "classico" in casa Nissan, nonostante le prestazioni leggermente inferiori.

Due aspetti che ci riserviamo di rivedere in una prova più approfondita sono il sistema di navigazione che ci è sembrato poco preciso sulle rotatorie, generando non pochi dubbi su quale uscita prendere, così come l'audio dal suono poco cristallino e corposo.

";i:4;s:2483:"

Nissan Qashqai: allestimenti e motorizzazioni

Nissan Qashqai

In Italia il nuovo Nissan Qashqai è offerto in tre differenti allestimenti: Visia, Acenta e Tekna. Il Visia comprende luci diurne a led, climatizzatore manuale, connettività Bluetooth, Hill Start Assistan e schermo a colori HD da cinque pollici per l’infotainment. Per la sicurezza sono presenti: sei airbag, dispositivo di controllo del telaio per ottimizzare il comfort di marcia e la tenuta di strada, sistema di monitoraggio di pressione degli pneumatici, cruise control e limitatore di velocità con comandi al volante.

L’equipaggiamento Acenta aggiunge climatizzatore automatico bi-zona, volante e pomello del cambio rivestiti in pelle, cerchi in lega da 17 pollici, bagagliaio con doppio fondo modulare e fendinebbia. Su richiesta si può inoltre optare per il sistema di sicurezza Safety Shield di Nissan con sistema di anticollisione frontale, rilevamento della segnaletica stradale, fari abbaglianti automatici e l’avviso per il cambio di corsia involontario. La variante più completa, la Tekna, prevede i fari bi-LED, cerchi in lega da 19 pollici, il tetto panoramico in vetro, i sedili riscaldabili, i sensori di parcheggio e il sistema NissanConnect, con touchscreen da sette pollici e radio DAB.

Le motorizzazioni disponibili per il nuovo Qashqai sono invece quattro. La versione entry level benzina è rappresentata dal 1.2 DIG-T, in grado di sviluppare 115 cavalli (190 Nm) e consumare mediamente 5.6 litri di benzina ogni 100 chilometri, con emissioni pari a 129 grammi di Co2 al chilometro. A tale unità si affiancherà poi il 1.6 DIG-T: 150 CV, 240 Nm, 5.6 l/100 km e 132 g/km di Co2.

Sul versante diesel sono invece presenti un 1.5 litri e un 1.6 litri. Il 1.5 dCi da 110 cavalli, definito dalla Casa stessa come il modello più eco-compatibile della storia di Qashqai, vanta un consumo (dichiarato) nel ciclo combinato di 3.8 l/100 km e 99 g/km di Co2 emessa. Al top di gamma svetta infine il 1.6 dCi 130 CV, offerto sia con la trazione anteriore sia con l’integrale. Nella versione con cambio manuale a due ruote motrici, il motore 1,6 dCi emette 115 g/km di Co2 e consuma 4.4 l/100 km di carburante nel combinato.

";i:5;s:756:"

Nuovo Nissan Qashqai: listino prezzi


Nissan Qashqai Visia 1.2 DIG-T: 19.990
Nissan Qashqai Visia 1.2 dCi: 21.990
Nissan Qashqai Visia 1.6 dCi 2WD: 23.890
Nissan Qashqai Visia 1.6 dCi 4WD: 25.890

Nissan Qashqai Acenta 1.2 DIG-T: 22.100
Nissan Qashqai Acenta 1.2 dCi: 24.100
Nissan Qashqai Acenta 1.6 dCi 2WD: 26.000
Nissan Qashqai Acenta 1.6 dCi 4WD: 28.000

Nissan Qashqai Tekna 1.2 DIG-T: 25.990
Nissan Qashqai Tekna 1.2 dCi: 27.990
Nissan Qashqai Tekna 1.6 dCi 2WD: 29.890
Nissan Qashqai Tekna 1.6 dCi 4WD: 31.890

Nissan Qashqai Premiere Limited Edition 1.6 dCi 4WD: 32.970

";i:6;s:3482:"

Nissan Qashqai: tutte le immagini

Nissan Qashqai


Dopo avere comunicato il prezzo di partenza, Nissan ha rilasciato il listino prezzi del nuovo Nissan Qashqai. In Italia la nuova generazione della nota crossover nipponica sarà commercializzata in quattro differenti motorizzazioni. Nello specifico, sul fronte benzina, la versione entry level è rappresentata dal 1.2 DIG-T, in grado di sviluppare 115 cavalli (190 Nm) e consumare mediamente 5.6 litri di benzina ogni 100 chilometri, con emissioni pari a 129 grammi di Co2 al chilometro. A tale unità, entro settembre 2014, si affiancherà il 1.6 DIG-T: 150 CV, 240 Nm, 5.6 l/100 km e 132 g/km di Co2.

Sul versante diesel sono invece presenti un 1.5 litri e un 1.6 litri. Il 1.5 dCi da 110 cavalli, definito dalla Casa stessa come il modello più eco-compatibile della storia di Qashqai, vanta un consumo (dichiarato) nel ciclo combinato di 3.8 l/100 km e 99 g/km di Co2 emessa. Al top di gamma svetta infine il 1.6 dCi 130 CV, offerto sia con la trazione anteriore sia con l'integrale. Nella versione con cambio manuale a due ruote motrici, il motore 1,6 dCi emette 115 g/km di Co2 e consuma 4.4 l/100 km di carburante nel combinato.

I valori passano rispettivamente a 119 g/km e 4.6 l/100 km con il cambio Xtronic e a 129 g/km e 4.9 l/100 km con il cambio manuale a quattro ruote motrici. Gli allestimenti disponibili sono tre: Visia, Acenta e Tekna. Vi ricordiamo ancora una volta che il Visia comprende luci diurne a led, climatizzatore manuale, connettività Bluetooth, Hill Start Assistan e schermo a colori HD da cinque pollici per l’infotainment. Per la sicurezza sono presenti: sei airbag, dispositivo di controllo del telaio per ottimizzare il comfort di marcia e la tenuta di strada, sistema di monitoraggio di pressione degli pneumatici, cruise control e limitatore di velocità con comandi al volante.

L'equipaggiamento Acenta aggiunge climatizzatore automatico bi-zona, volante e pomello del cambio rivestiti in pelle, cerchi in lega da 17 pollici, bagagliaio con doppio fondo modulare e fendinebbia. Su richiesta si può inoltre optare per il sistema di sicurezza Safety Shield di Nissan con sistema di anticollisione frontale, rilevamento della segnaletica stradale, fari abbaglianti automatici e l’avviso per il cambio di corsia involontario. La variante più completa, la Tekna, prevede i fari bi-LED, cerchi in lega da 19 pollici, il tetto panoramico in vetro, i sedili riscaldabili, i sensori di parcheggio e il sistema NissanConnect, con touchscreen da sette pollici e radio DAB.

Dulcis in fundo non bisogna dimenticarsi che per il lancio commerciale la Nissan ha realizzato la Nissan Qashqai Premier Limited Edition. Per maggiori informazioni vi consigliamo la lettura del nostro dettagliato post.

";}}

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: