Pirelli: nuova tecnologia Runflat

A chi non è mai capitato di ritrovarsi con un pneumatico bucato?

pirelli-sicurezza-70jpg

A chi non è mai capitato di ritrovarsi con un pneumatico bucato? Magari in un posto sconosciuto oppure lontano da un centro abitato. Te ne accorgi e ti sale il panico: fai mente locale su dove ti trovi, su come devi regolarti per raggiungere un gommista nella massima sicurezza... e magari è pure domenica. No, non è mai una bella esperienza, ma la tecnologia Runflat sviluppata dalla Pirelli promette di venire in aiuto a chiunque dovesse trovarsi in questa situazione.

Con i pneumatici Runflat, attualmente disponibili come primo equipaggiamento in 516 omologazioni, anche in caso di perdita improvvisa di pressione è infatti possibile continuare a viaggiare ad una velocità massima di 80 km/h per 80 chilometri. La struttura di questi pneumatici, dotati del particolare sistema Self Supporting di Pirelli, prevede specifici rinforzi in grado di reggere i carichi dell'automobile. La tecnologia è attualmente disponibile sui modelli di pneumatici P Zero, Cinturato, Scorpion (anche nella versione Winter), Winter Sottozero 3 e Serie II per il 97% delle misure dai 18'' in su con 24 misure esclusive a Pirelli, che si conferma azienda leader del settore.

Già costruttori come Alfa Romeo, Bmw, Cadillac, Dodge, Jeep, Mercedes, Mini e Rolls-Royce forniscono questi pneumatici di serie e si presume che questa lista si allunghi presto. Una bella comodità che, con 80 chilometri percorribili anche a gomma bucata, permette di raggiungere un'area di sosta, un gommista o un centro abitato e uscire facilmente dalla stragrande maggioranza delle situazioni di questo tipo. È davvero il caso di dirlo: mai più panico!

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO