Subaru Solterra: dimensioni, autonomia, motore, uscita

Riflettori puntati sulla “big news” per il Marchio delle Pleiadi, che debutta nel settore dell’auto elettrica con il SUV a zero emissioni frutto di un programma di sviluppo congiunto con Toyota.

La “big Alliance” tecnologica e commerciale fra Subaru e Toyota, avviata poco più di due anni fa (era il settembre 2019: prima di allora, i due Costruttori avevano già collaborato per lo sviluppo congiunto delle coupé BRZ e GT86), si evolve in chiave “zero emission” e nel segmento Sport Utility di fascia “medium”, sempre più centrale fra le strategie di riposizionamento delle principali Case auto per via dell’elevata incidenza nelle vendite sul complessivo in Europa (quasi un veicolo su due è “a ruote alte”). È Subaru Solterra, anticipata nella primavera 2021 e successivamente dettagliata alla fine dell’estate: il primo veicolo ad alimentazione 100% elettrica (e finalizzato ad una presenza globale sui mercati) da parte del Marchio delle Pleiadi è stato ufficialmente presentato, in vista dell’imminente ingresso commerciale.

Ecco quando sarà su strada

Il debutto in vendita di Subaru Solterra è imminente: il nuovo “elettro-SUV” delle Pleiadi sviluppato in partnership con Toyota esordirà entro la metà del 2022 in vari mercati mondiali, fra cui Europa, Giappone, USA, Canada e Cina. Più avanti saranno dunque rese note tutte le informazioni in merito al suo ingresso in Italia (prezzi, dotazioni e allestimenti).

Corpo vettura

Pienamente “in linea” con quanto osservato in ordine alle recenti informazioni preliminari, Subaru Solterra porta in dote diversi dettagli condivisi con Toyota bZ4X presentato a fine ottobre, a cominciare dalla piattaforma e-Subaru Global Platform, progettata dai due “big player” sulla base della Subaru Global Platform, in funzione delle nuove caratteristiche dinamiche richieste dall’alimentazione a zero emissioni: pacco batterie collocato al di sotto del “pavimento” e che fa parte integrante della struttura in modo da ottenere un baricentro più basso e maggiori doti di rigidità torsionale per il telaio, dunque elevati valori di stabilità e maneggevolezza.

L’impostazione esteriore è, nell’insieme, simile a quella già osservata per Toyota bZ4X, anche negli ingombri (circa 4,7 m di lunghezza su un interasse di 2.850 mm). L’identificazione con l’immagine Subaru è peraltro riconoscibile nel frontale, che si caratterizza per un disegno notevolmente “elaborato” dello scudo anteriore (calandra – ovviamente “cieca” – che nasconde i sensori di controllo, feritoie verticali in corrispondenza dei codolini passaruota, paraurti, forma dei gruppi ottici Full Led). Due le misure di cerchi in lega comunicate da Subaru: 18” (con pneumatici da 235/60 R 18), e 20” (con gomme da 235/50 R 20).

Abitacolo

Molte le somiglianze anche all’interno, che fa leva su abbondante spazio a disposizione degli occupanti e capacità di trasporto bagagli (peculiarità rese possibili dal ricorso al nuovo pianale e-Subaru Global Platform), e punta su una piacevole immagine di “pulizia” e razionalità. Pochi, in effetti, i “preziosismi” (secondo un apprezzabile gusto tipicamente “alla giapponese”): a catturare lo sguardo dell’osservatore ci sono il quadro strumenti digitale, collocato in posizione avanzata, e – al centro della plancia – un ampio display “tipo tablet” dedicato alla visualizzazione ed al controllo delle numerose funzionalità infotainment e multimediali.

In fase di “lancio” commerciale sarà possibile conoscere la capacità di volume del bagagliaio (una delle “voci” di maggiore interesse da parte dei clienti attratti dai veicoli di fascia SUV e Crossover di medie dimensioni): la capienza del vano bagagli non dovrebbe in ogni caso discostarsi molto, per “stretta parentela” di progetto, da quella di Toyota bZ4X, che – è opportuno ricordarlo – offre 452 litri nel normale assetto di marcia, e dispone di piano di carico regolabile.

Dimensioni esterne

  • Lunghezza: 4,69 m;
  • Larghezza: 1,86 m (specchi retrovisori esclusi);
  • Altezza: 1,65 m;
  • Passo: 2.850 mm;
  • Altezza libera da terra: 210 mm;
  • Peso a vuoto: 2.020 kg;
  • Peso in ordine di marcia: 2.295 kg;
  • Diametro di sterzata: 5,7 m.

Principali misure di abitabilità

  • Posti a sedere: 5;
  • Lunghezza abitacolo: 1.940 mm;
  • Larghezza abitacolo: 1.515 mm;
  • Altezza abitacolo: 1.160 mm (1.145 mm con tetto apribile).

Alimentazione, batterie, autonomia, sicurezza attiva

Sotto al cofano, Subaru Solterra adotta il nuovo modulo di propulsione “zero emission” formato da due unità elettriche, di uguale potenza (109 CV) collocate rispettivamente in corrispondenza delle ruote anteriori e posteriori, in modo da avere sempre a disposizione la trazione integrale (uno dei “marchi di fabbrica” – insieme all’architettura Boxer dei motori termici – per il Marchio delle Pleiadi), che fra l’altro nel 2022 festeggerà 50 anni dalla prima introduzione in gamma di grande serie, avvenuta nel 1972. La potenza complessiva di sistema sfiora 218 CV e 336 Nm di coppia massima.

L’alimentazione avviene mediante batterie agli ioni di litio da 71,4 kWh di capacità. L’autonomia dichiarata (riferita, per ora, al ciclo giapponese WLTC) è circa 460 km. La ricarica avviene attraverso un caricabatterie di bordo da 6,6 kW, oppure – in “modalità fast-charge” – con l’allaccio del veicolo ad una colonnina rapida con potenza fino a 150 kW.

I valori prestazionali saranno comunicati prossimamente: a titolo di paragone, il SUV “cugino” di Toyota – che adotta la medesima tecnologia di propulsione – dichiara una velocità massima di 160 km/h ed un tempo di 7”7 per l’accelerazione da 0 a 100 km/h.

Come già avviene per gli altri modelli di ultima generazione Subaru, anche il nuovo Sport Utility elettrico Solterra viene provvisto del dispositivo X-Mode per il controllo attivo (a gestione elettronica) della trazione; in più, c’è il nuovo sistema “Grip Control”, funzione che permette alla vettura una marcia regolare ed a velocità costante, anche sulle strade sconnesse ed a scarsa aderenza, specificamente per migliorare ancora di più le capacità di disimpegno in offroad del veicolo.

La scheda tecnica

Propulsione

  • Tipo motori: elettrici (due) sincroni a corrente alternata;
  • Potenza massima singola: 109 CV;
  • Potenza massima di sistema: 217,5 CV.

Alimentazione

  • Tipo batteria: agli ioni di litio;
  • Capacità: 71,4 kWh;
  • Tensione totale: 355V;
  • Potenza di ricarica massima: 6,6 kW dal caricabatterie di bordo a corrente alternata, 150 kW a corrente continua.

Dinamiche veicolo

  • Sterzo: servoassistito ad azionamento elettrico tipo Rack Assist (Eps);
  • Freni: a disco autoventilati;
  • Sospensioni: tipo McPherson all’avantreno, doppi bracci oscillanti al retrotreno;
  • Trazione: integrale;
  • Diametro cerchi: 18” e 20”;
  • Dimensioni degli pneumatici: 235/60 R 18, 235/50 R 20.

Ultime notizie su SUV

Il termine SUV (Sport Utility Vehicle) indica una tipologia d’automobile ad assetto rialzato, generalmente a quattro ruote motrici e dalla vocazione fuoristradistica limitata, senza ridotte e con finiture interne non meno cur [...]

Tutto su SUV →