RX Italia 2022 Maggiora: informazioni, programma, biglietti

La “carovana” del Campionato Italiano Rallycross 2022 sbarca all’Offroad Arena di Maggiora, dove a Pasqua e Pasquetta si svolgerà il secondo atto di stagione.

È tutto pronto per il secondo appuntamento con il Campionato Italiano Rallycross: l’appassionante serie “a ruote sporche” promossa dallo Sport Club Maggiora si svolgerà, nei giorni di Pasqua e Pasquetta (domenica 17 e lunedì 18 aprile) “in casa”, vale a dire nello “storico” impianto della Offroad Arena di Maggiora (Novara), tempio tricolore del cross a due ed a quattro ruote.

L’evento sarà valevole anche per il Campionato Svizzero di Autocross (SAV), che torna a disputarsi dopo due anni si sosta forzata a causa dell’emergenza sanitaria da Covid.

“Dove eravamo rimasti?”

È chiaro che i riflettori degli appassionati saranno puntati sui migliori piloti che nel 19 e 20 marzo si erano dati battaglia all’Ittiri Rally Arena, in occasione del “via” ufficiale all’RX Italia 2022. Su tutti, il quarantatreenne Gian Maria Gabbiani, portacolori del Team MFT Motors ed al volante di una Skoda Fabia R5 sponsorizzata anche da Autoblog.it. L’esperto driver nativo di Castelfranco Veneto, figlio del tuttora popolarissimo Beppe Gabbiani e anch’egli pilota di notevole esperienza, aveva archiviato l’appuntamento di apertura dell’RX Italia 2022 con una netta vittoria nel raggruppamento che comprende le classi Supercar ed RX5.

Per la tappa di Maggiora, nuovi concorrenti si annunciano per contendere la leadership di Gian Maria Gabbiani in RX5. Una competizione che lui stesso non fa mistero di attendere, perché il crescente successo della specialità innalza la qualità dei partecipanti:

“È bello tornare in macchina dopo un weekend positivo come quello di Ittiri, e sono felice del successo di questo campionato che sta attraendo concorrenti di grande qualità. Si alzerà il livello della sfida, ma sono fiducioso nelle nostre potenzialità e non vedo l’ora di confrontarmi con nuovi piloti. Dalla mia parte so di avere il massimo supporto da parte della famiglia MFT Motors”.

Un evento internazionale

Decisamente nutrito (bene!) l’elenco degli iscritti: sono quarantatré i driver pronti a scendere in pista, a Maggiora, nelle fila del Campionato Italiano Rallycross; a questi si aggiungono ben 101 iscritti al Campionato Svizzero di Autocross (SAV), per un totale di 144 vetture che si sfideranno nella “due giorni” di Maggiora. Una “Pasqua a motore” che ha richiamato piloti provenienti da sei Paesi europei: oltre all’Italia, le Nazioni rappresentate sono Austria, Belgio, Germania, Lussemburgo e Svizzera.

Programma del Rallycross a Maggiora

Di seguito, in dettaglio, il “ruolino di marcia” del secondo atto stagionale del Campionato Italiano Rallycross.

Sabato 16 aprile

  • Dalle 14 alle 18: Verifiche tecniche Campionato Svizzero Autocross (SAV);
  • Dalle 14,30 alle 17,30: Shakedown RX.

Domenica 17 aprile

  • Dalle 9 alle 11: Verifiche tecniche RX;
  • Dalle 9,30 alle 11,30: Due sessioni di prove cronometrate del Campionato Svizzero Autocross;
  • Alle 12: Heat 1 SAV (5 giri);
  • Dalle 13,30 alle 15,30: Prove libere RX;
  • Alle 16: Q1 RX (4 giri);
  • Alle 17: Heat 2 SAV (5 giri);
  • Alle 18: Briefing RX piloti-promoter-organizzatori.

Lunedì 18 aprile

  • Alle 8,30: Warm-up RX (2 giri);
  • Alle 9: Q2 RX (4 giri);
  • Alle 10: Heat 3 SAV (5 giri);
  • Alle 11: Q3 RX (4 giri);
  • Alle 14: Q4 RX (4 giri);
  • Dalle 15,15: Semifinali RX (6 giri), Finali SAV (7 giri) e Finali RX (6 giri).

Informazioni per il pubblico

Tanto spettacolo e prezzi popolari

Il Rallycross – nato ufficialmente come evento televisivo nel febbraio del 1967 a Lydden Hill (Regno Unito), poi diventato una delle “arene” di primissimo piano di questa specialità: primo vincitore fu Vic Elford, su Porsche 911, peraltro scomparso a 87 anni a pochissimi giorni dal via dell’RX Italia 2022 a Ittiri – è una delle espressioni più spettacolari e avvincenti del Motorsport. Qualifiche-sprint e gare tiratissime, su terreno misto asfalto-sterrato, richiamano da oltre mezzo secolo l’attenzione di milioni di appassionati in tutta Europa.

In Italia è anche piuttosto economico per gli spettatori: il biglietto di ingresso fissato dagli organizzatori è di 20 euro per l’intero weekend di Maggiora (17-18 aprile), e di 15 euro per chi decide di assistere solamente alle qualifiche, alle semifinali ed alle gare di lunedì 18. I bambini e i ragazzi fino a 13 anni entrano gratis.

Campionato Italiano Rallycross: come si svolge la gara

Categorie ammesse

Riportiamo brevemente di seguito le otto categorie di vetture che possono scendere in pista nel Campionato Italiano Rallycross.

  • Supercar;
  • RX5;
  • Super1600;
  • Supertouringcars min-1.600;
  • Supertouringcars min;
  • Supertouringcars plus;
  • KartCross;
  • Side By Side (SXS).

Ogni gara del Campionato Italiano Rallycross si compone di due turni di prove libere (con possibilità di effettuare il giro “Joker Lap”), tre o quattro turni di qualifica (nel caso di Maggiora i turni sono quattro), le semifinali e le finali. Il pilota che non è riuscito a completare almeno un giro di prove libere potrà essere ammesso in gara dietro decisione dei commissari sportivi.

Qualifiche

Tutti i piloti della categoria successiva devono essere presenti in pre-griglia per consentire agli organizzatori di far avanzare i piloti necessari al completamento delle varie formazioni. Se un pilota non è in grado di prendere parte al proprio turno, deve informare l’addetto alle relazioni con i concorrenti oppure la Direzione Gara prima della partenza del primo turno della propria categoria. La mancata comunicazione sarà sanzionata come previsto.

Il pilota meglio qualificato in ogni sessione di qualifiche partirà dalla piazzola di partenza chiamata “Pole Position”. La griglia di partenza di ogni tornata viene predisposta con almeno cinque vetture pronte al via (tranne le prime due tornate che vengono riservate ai piloti peggio classificati o per quelli agli ultimi posti del sorteggio per la Q1).

Punteggi

Tutti i turni di qualifica sono cronometrati: il pilota più veloce ottiene 50 punti, il secondo 45 punti, il terzo 42 punti, il quarto 40 punti, il quinto 39 punti, il sesto 38 punti e il settimo 37 punti, e così via. In caso di ex-aequo dopo il primo turno di qualifica, la precedenza viene data al pilota (o ai piloti) meglio classificati nel turno precedente. I piloti che non completano il turno e vengono classificati DNF (Did Not Finish) ottengono un punteggio che equivale a quello che sarebbe stato assegnato per l’ultimo pilota meno un punto, considerando tutti i partenti alla gara come classificati. Non viene assegnato alcun punteggio ai piloti che non riescono a prendere il via nel turno di qualifica (DNS-Did Not Start) e ai piloti squalificati nel turno di qualifica (DNS-Did Not Qualify).

Dopo le qualifiche, viene stilata una classifica intermedia che considera il totale dei punti accumulati da ogni pilota nei quattro turni. Se c’è parità nella classifica intermedia, si dà precedenza al pilota (o ai piloti) che avrà o avranno ottenuto il tempo migliore nella Q4. Per essere inserito nella classifica intermedia, un pilota deve avere attraversato la linea del traguardo ed essere stato classificato in almeno una sessione di qualifiche.

Uno dei giri per ciascun turno di qualifica dovrà obbligatoriamente essere “Joker Lap”. Se non effettuato, ciò comporta una penalità di 30”. Nel caso di più di un “Joker Lap”, la penalità viene decisa dai commissari sportivi.

Semifinali e finali

Le semifinali – cui accedono i dodici piloti con il punteggio migliore dopo i turni di qualifica – si disputano su sei giri se ci sono almeno otto vetture in grado di prendervi parte. In caso di non effettuazione, i migliori sei piloti accedono direttamente alla finale (sei giri), riservata ai primi tre classificati di ogni semifinale, dunque sei partenti per ogni finale che in griglia si dispongono su tre file. Anche in ogni semifinale c’è l’obbligo di un giro “Joker Lap”: il pilota che non lo effettua viene classificato ultimo in quella semifinale e non ottiene alcun punto valido ai fini del Campionato. Chi percorre più di un giro “Joker Lap” viene penalizzato: l’entità viene decisa dai commissari sportivi. All’uscita del “Joker Lap” la precedenza viene data alle vetture sul percorso principale.

RX Italia 2022: i prossimi appuntamenti

Archiviati i primi due atti (Ittiri e Maggiora), il Campionato Italiano Rallycross 2022 resterà nella medesima location novarese, ma da percorrere in senso inverso, per la terza tappa dell’RX Italia 2022. Successivamente, sarà la volta della collaudatissima pista di Castelletto di Branduzzo (valevole anche per il Campionato Europeo della zona centrale). Dopo la pausa estiva, i motori torneranno a rombare ad Ittiri, all’inizio di settembre, nella penultima tappa di un Campionato che vivrà il proprio gran finale a Maggiora, in un weekend conclusivo che sarà nuovamente valevole per l’Europeo.

  • 21-22 maggio: Maggiora Offroad Arena “Reverse” (Maggiora-Novara);
  • 16-17 luglio: Castelletto Circuit (Castelletto di Branduzzo-Pavia), prova a coefficiente 1,5, che sarà valevole anche per il Campionato Rallycross FIA CEZ-Central European Zone;
  • 3-4 settembre: Ittiri Rally Arena (Ittiri-Sassari), prova a coefficiente 1,5;
  • 22-23 ottobre: Maggiora Offroad Arena (Maggiora-Novara), prova a coefficiente 2, che sarà valevole anche per il Campionato Rallycross FIA CEZ.

Ultime notizie su Motorsport

Tutto su Motorsport →