Peugeot 5008 1.5 BlueHDi GT Pack: prova su strada

Rinnovata nel look, la 5008 offre un abitacolo spazioso e ulteriormente curato, mentre su strada non delude e si dimostra poco assetata.

La Peugeot 5008 è stata di recente sottoposta al restyling di metà carriera, beneficiando di una rivisitazione estetica relativa al frontale, e di nuovi contenuti. Grande, pratica e furba nella sua impostazione, propone un’interessante motorizzazione 1.5 turbodiesel per ridurre i consumi senza rinunciare a comfort e prestazioni. E’ proprio con quest’unità e nell’allestimento GT Pack, che è stata oggetto della nostra prova su strada.

Esterni: calandra rivista e gruppi ottici full LED

Come per la sorella minore, la 3008, anche per la 5008 il passaggio da vettura tutto spazio a SUV è stato fondamentale per migliorarne il gradimento sul mercato. Rispetto alla già citata 3008 però, la 5008 ha una presenza sulla strada più importante per via di una lunghezza superiore di 19 cm. Dalla fiancata alla zona posteriore le differenze diventano più accentuate e sono figlie dell’esigenza di offrire 2 posti supplementari. Ne derivano volumi più imponenti ma sempre filanti e piacevoli.

L’elemento più caratteristico arrivato con il restyling è senza dubbio la calandra priva di cornice, la quale regala un colpo d’occhio davvero intrigante insieme alle firme luminose che si prolungano sul paraurti a ricordare forma delle zanne feline. Interessante la presenza degli indicatori di direzione dinamici favorita dai fari full LED, che incorporano anche le luci di profondità e di svolta. I cambiamenti hanno interessato anche i gruppi ottici posteriori, con quel effetto “graffio felino” che ormai è entrato nel look delle vetture del Leone.

Interni: tanto spazio, finiture curate e strumentazione spaziale

Chi compra una 5008 o si approccia a questo genere di vettura non lo fa solamente per il design, anche se l’occhio vuole sempre la sua parte, ma la sceglie essenzialmente per lo spazio disponibile a bordo. Nell’abitacolo del SUV francese i centimetri non mancano di certo, a cominciare dal bagagliaio, che offre una capacità di oltre 700 litri con 5 persone a bordo. Ma la proposta a ruote alte del Leone punta molto anche sulla praticità, come dimostra il divano scorrevole attraverso il quale la volumetria del vano di carico può passare da 702 a 780 litri.

Chiaramente, quando si viaggia in 7, c’è meno posto per i bagagli, appena 210 litri. Chiudiamo il discorso relativo alla sfruttabilità della 5008 con un dato che sarà interessante per chi utilizza l’auto a tutto tondo e trasporta, occasionalmente, anche oggetti ingombranti; infatti, utilizzando solamente i due posti anteriori la vettura in questione offre ben 1.864 litri per stipare i carichi più disparati.

Il bello del SUV di taglia grande di Peugeot è che ti coccola con finiture adesso ancora più raffinate, e ti supporta nella guida attraverso una strumentazione digitale ottimizzata, da cui è possibile osservare anche le immagini del sistema di visione notturna. Il sistema d’infotainment si affida ad uno schermo touch da 10 pollici più grande e quindi più immediato nella consultazione, il quale sfrutta i famosi tasti a pianoforte per richiamare le voci principali del menu.

Al volante: il 1.5 BlueHDi è brillante e parco, ottimo l’assetto

Trovandosi di fronte alla 5008, il pensiero che sotto il cofano ci sia il 1.5 BlueHDi, sulle prime potrebbe far pensare ad unità sottodimesionata, ma poi, analizzandone i valori di potenza e coppia, 130 CV e 300 Nm, la sensazione sfuma, anche perché c’è un valido cambio automatico ad 8 rapporti, l’EAT8 appunto, che richiama all’ordine tutta la cavalleria senza perdersi nemmeno un newton metro quando occorre. Inoltre, adesso il motore in questione risponde alla normativa Euro 6d, quindi nessun problema per circolare in città.

Ma veniamo all’atto pratico, l’auto è brillante, recepisce bene gli input del conducente, sia a livello di sterzo e telaio, che per quanto riguarda le richieste del piede destro, a fronte di consumi decisamente contenuti: nell’ordine dei 17 km/l. Sarà la presenza del piccolo volante, sarà il giusto compromesso trovato per l’assetto, ma la 5008, nonostante la sua mole, tra le curve riesce ad essere persino appagante, senza risultare impegnativa in frenata ed ingresso curva, anzi è molto più agile di quanto si pensi. In caso si desideri un upgrade a livello di sicurezza dinamica, c’è l’Advanced Grip Control per poterla adattare ad ogni tipo di fondo; mentre per la sicurezza attiva, oltre a degli ADAS più efficienti, c’è la possibilità di avere il night vision: una manna con la nebbia o nelle strade più buie.

Prezzo: da 43.700 euro per la GT Pack con l’EAT8

La 5008 1.5 BlueHDi GT Pack con cambio automatico EAT8 della nostra prova ha un costo di 43.700 euro, a fronte di una dotazione davvero corposa, ma per chi volesse risparmiare nella gamma del SUV del Leone c’è la variante Active, con cambio manuale, che viene via con circa 10.000 euro in meno. Chi invece non può rinunciare alle prestazioni del 2.0 BlueHDi da 180 CV, deve mettere in conto una spesa che parte da poco meno di 41.000 euro.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Test Drive

Tutto su Test Drive →