Renault Kadjar 1.7 DCI 4x4 Black Edition: la prova on e off-road

Grande impatto estetico e finiture al top, la Black Edition offre trazione integrale e introduce il nuovo motore Diesel da 150cv


Già disponibile presso la rete di concessionari Renault, il nuovo Kadjar, nella versione Black Edition, mette sul piatto un nuovo motore 1.7 diesel da 150cv, la trazione 4x4 ed un allestimento da vera principessa del salone. Nata nel 2016, Kadjar rappresenta un vanto del marchio Renault ed è un indiscutibile successo; fino ad oggi ha venduto nel mondo ben 600.000 unità e, solo nel mercato italiano, ben 60.000 pezzi ovvero il 10% del totale; non male per un paese piccolo come il nostro.


Com'è fatta


Dal punto di vista estetico la vettura si presenta con nuovi ed aggressivi cerchi in lega neri da 19”, una calandra cromata, fanali full Led ed un fantastico color nero metallizzato. In realtà la Black Edition è ordinabile anche in altri colori, eppure il fascino del total black è indiscutibile.

Anche gli interni seguono la filosofia dell’esclusività delle finiture grazie ad una selleria in alcantara rigorosamente nera così come il cielo dell’abitacolo, il tutto mette in risalto le cuciture dei tessuti e la percezione di cura e qualità rispecchia le aspettative di un modello di alto allestimento.

Bella la plancia grazie ad un cruscotto digitale a colori capace di fornire in modo chiaro e sempre ben leggibile tutte le informazioni riguardanti la guida. Nella parte centrale il classico display touch per gestire il sistema multimediale R Link2, la radio Bose DAB, il navigatore satellitare e il climatizzatore bi zona. Naturalmente non mancano comandi al volante e tutto è davvero molto intuitivo.

Tra le novità offerte dalla Kadjar in questa versione Black Edition la trazione a quattro ruote motrici è di sicuro interesse e potrà accontentare chi cerca una vettura capace di cavarsela in condizioni di scarsa aderenza come neve e fango. Sul tunnel centrale, in posizione arretrata rispetto alla leva del cambio manuale a sei rapporti, compare il classico pomello che, ruotando, seleziona le tre differenti tipologie di guida disponibili.

Con 2WD la trazione è esclusiva delle ruote anteriori, l’ideale per l’utilizzo “normale” di tutti i giorni. Con 4WD Auto il sistema elettronico, sulla base di quanto rilevato dai vari sensori ed elaborato dalla centralina elettronica, consente il trasferimento della forza motrice anche sulle ruote posteriori all’occorrenza e fino al 50%; infine con 4WD Lock il giunto viscoso blocca la trasmissione al 50% all’anteriore e al 50% al posteriore. Quest’ultima modalità è utilizzabile solo fino a 40km/h ed è perfetta per le situazioni più estreme, per intenderci quando occorre uscire dai guai.

Altra gustosa novità legata all’introduzione di questo allestimento Black Edition è la possibilità di scegliere tra le varie motorizzazioni il propulsore Diesel dCi da 1749cc, quattro cilindri, sedici valvole, capace di 150cv ed una coppia di ben 340Nm a soli 1.750giri. Si tratta di una unità pacata nei consumi (da 5,2 a 5,3 L/100 km nel ciclo misto) e dalle minori emissioni di CO2 (da 136 a 139 gr/km).

Motore moderno ed efficace che racchiude in se alcune preziose innovazioni tecnologiche e meccaniche come il nuovo albero motore e il sistema di iniezione oltre che la turbina raffreddata a liquido e a geometria variabile. Insomma… Renault crede ancora molto nel Diesel e lo dimostra nei fatti.

Da brava prima della classe la Black Edition non si risparmia un completissimo sistema di sicurezza ed assistenza alla guida, cominciando dall’easy park assist, all’avviso sulla distanza di sicurezza e mantenimento in carreggiata oltre che al cruise control e al Visio System, ovvero il riconoscimento della segnaletica stradale e segnale d’allerta in caso di superamento dei limiti di velocità.

Come va


Al volante, il SUV francese fa notare in primis la grande coppia (340 Nm) che consente al motore di riprendere dai bassi regimi con estrema fluidità e linearità. Dunque, si guida in modo rilassato, anche grazie a un'ottima posizione di guida. Volante e assetto sono calibrati al meglio per garantire un ottimo comfort su strada senza in alcun modo pregiudicare il comportamento dinamico.

La vettura è rigida il giusto dove serve ma digerisce bene anche le asperità dell'asfalto. Ma la parte bella e forse anche inaspettata arriva in fuoristrada. Equipaggiata con pneumatici “all session”, la Kadjar è stata messa alla prova su un tracciato molto impervio, caratterizzato da lunghi tratti fangosi e sterrati, senza dimenticare i fondi a forte pendenza, ricchi da passaggi e twist tutt'altro che semplici.

Tutto superato con grande disinvoltura, anche grazie alla trazione integrale intelligente. I passaggi più difficili sono stati infatti affrontati sfruttando la modalità auto o lock della trazione 4×4, facendo attenzione a disinserire l’ESP e il sistema Start&Stop. Insomma, al di là delle doti meccaniche, anche la tecnologia fornisce un importante contributo.

Infine, questa Kadjar 4x4 Black Edition si aggiunge quindi alle versioni Life, Sport Edition, Sport Edition2, e Business e può essere acquistata in sette versioni differenti, quattro a benzina da 140 e 160cv e tre diesel, da 115cv o l’ultimissimo 1.7 da 150cv. Il prezzo? Si parte da 30.400euro per la versione a benzina da 140cv fino a 36.700euro della 1.7 dCi 4x4 da 150cv oggetto di questa prova.

  • shares
  • Mail