La Tesla Roadster fa veramente 0-96 kmh in 1,9 secondi?

Sul canale YouTube di Engineering Explained una dettagliatissima disamina tecnica sulle presunte performance della Tesla Roadster.



La nuova Tesla Roadster, presentata al pubblico da Elon Musk la settimana scorsa, promette prestazioni incredibili: 400 kmh di velocità massima e uno scatto da zero a 60 miglia orarie, cioè poco più di 96 km l'ora, in 1,9 secondi. E non parliamo di un dragster con motore da 10 mila di cilindrata che consuma cento litri ogni dieci secondi, anche quando è fermo, ma di una auto elettrica stradale dal prezzo neanche stratosferico: 200 mila dollari.


Tra il dire e il fare, però, c'è di mezzo il mare. Per la precisione c'è di mezzo la fisica con le sue complicatissime leggi, accessibili solo ad una ristretta cerchia di scienziati e di ingegneri che, a volte, non hanno molto da fare e si mettono a fare video su YouTube. E' il caso del video che vedete in questo post, pubblicato dal canale Engineering Explained. In appena 13 minuti un ingegnere con la lingua più veloce di una Tesla Roadster ci parla della Tesla Roadster. E della sua presunta accelerazione 0-96 in 1,9 secondi.

Inutile specificare che nessuno di noi, qui su Autoblog, fa parte di quella ristretta cerchia di ingegneri e fisici in grado di decifrare questo video. Ma, a spanne, siamo riusciti a capire, al minuto 4:30, che è praticamente impossibile per un'auto stradale raggiungere i 96 orari in meno di 2,05 secondi.

Il problema principale sta nella tenuta e nelle capacità degli pneumatici stradali, ben diversi da quelli da gara. Tanto che la Porsche 918 si ferma a 2,4 secondi mentre scendono sotto i due secondi solo una Formula 1 (1,7 secondi) e, come già accennato prima, i dragster (0,8). La futura Bugatti Chiron 2018 dovrebbe scendere a 2 secondi netti, quindi aspettiamoci un nuovo video di Engineering Explained...

  • shares
  • Mail