Volkswagen Up!: prova su strada della 1.0 da 60 cavalli

La piccola di casa Volkswagen provata su strada con il suo motore entry level.

Nel 2011, messe da parte Fox e Lupo, Volkswagen ha rivoluzionato il proprio basso di gamma presentando la nuova Volkswagen Up!. La piccola ha fatto fin da subito buoni numeri in Europa insieme alle sue sorelle Seat Mii e Skoda Citigo. Proprio la Up! è però la più completa del trio e dispone di dotazioni e caratteristiche che permettono di farla diventare una “prima auto” se non si hanno particolari esigenze di carico. In città si destreggia grazie alle sue dimensioni compatte, lasciandosi guidare in tutta tranquillità anche fuoriporta, autostrada compresa. Certo sulle lunghe percorrenze si paga un po’ l’estrema compattezza di questa vettura ma una volta parcheggiato in uno spazio piccolissimo vi scorderete di colpo tutti i pregi di un’auto più grande.

Volkswagen Up!: com’è

La piccola di Wolfsburg m’ha sempre incuriosito, così ho deciso di provare per qualche settimana la versione che, a mio avviso, incarna al meglio lo spirito Up!. Si tratta della 1.0 da 60 cavalli, con un allestimento non eccessivamente ricco ma con tutto quello che serve per un’auto da usare tutti i giorni. L’infotainment è composto da una radio con lettore cd e da un supporto per smartphone: si usa il proprio telefono per la navigazione potendo, ad esempio, sfruttare l’app di Android Auto che semplifica le informazioni sullo schermo per non farci distrarre dalla strada.

[rating title=”Comfort” value=”7.5″ layout=”right”]Gli interni hanno finiture semplici ma ben realizzate e assemblate con la classica precisione teutonica. I materiali utilizzati sono di buona qualità e i sedili sono abbastanza comodi per il segmento. L’abitacolo è piccolo, certo, ma è comunque confortevole. Le regolazioni di volante e sedili permettono di trovare una posizione di guida comoda anche se si è molto alti: l’unica cosa che manca è lo spazio a livello dei gomiti, non eccessivo per via della larghezza di soli 1.641 millimetri della vettura. Anche il bagagliaio non brilla per capacità, 251 litri, ma trattandosi di un’auto lunga solo 3 metri e 60 glielo si può perdonare.

Tra le dotazioni per la sicurezza sulla Volkswagen Up! sono disponibili il City Emergency Brake con frenata autonoma in caso di emergenza, gli airbag anteriori frontali e laterali e i controlli elettronici per la stabilità e la frenata. La gamma si compone invece di 3 motori a benzina più un’unità bifuel a Metano da 69 cavalli.

Oltre alle versioni aspirate da 60 (come quella in prova) e da 75 cavalli, il 1.0 tre cilindri è disponibile anche in versione TSI turbo da 90 cavalli. Gli allestimenti sono invece quattro: move, take, high e cross, ognuno dei quali è caratterizzato da dotazioni specifiche: per chi volesse le versioni aspirate a benzina sono infine disponibili anche con cambio automatico ASG.

Volkswagen Up!: come va


Per essere una compatta la Volkswagen Up! li lascia guida e in maniera piacevole. Lo sterzo è leggero, ma non molto preciso, e si rivela essere un ottimo compagno di viaggio quando si è in coda in città. Il raggio di sterzata particolarmente ridotto permette manovre agili e districarsi nel traffico congestionato è un gioco da ragazzi. Alle alte velocità la taratura della servoassistenza irrigidisce un po’ il comando pur lasciando lo sterzo sempre leggero e facile da controllare. Ciò penalizza però lievemente la stabilità alle alte velocità, caratteristica influenzata anche dalla presenza di un passo decisamente corto: solo 2.411 mm.

[rating title=”Su Strada” value=”7″ layout=”left”]Nel misto ciò rende reattiva la piccola che, se avesse uno sterzo più diretto, potrebbe anche rivelarsi a tratti divertente. Ben calibrato invece l’assetto, un po’ rigido ma comunque mai scomodo. Trattandosi di una compatta le buche si sentono in maniera marcata ma non si percepiscono colpi netti come su alcune rivali di questo segmento. In appoggio la stabilità è buona e in percorrenza la piccola cinque porte tedesca si rivela piuttosto stabile. Quello che mi è piaciuto maggiormente è la grande facilità di guida di quest’auto: trattandosi di una compatta pensata anche per i più giovani la semplicità d’utilizzo è essenziale.

[rating title=”Motore” value=”7.5″ layout=”right”]La Up! è molto leggera, solo 926 chili in ordine di marcia, e proprio per questo motivo non necessita di motori con potenze elevate per muoversi agilmente. Il modello della nostra prova montava un 1.0 da 60 cavalli e 95 Nm di coppia, più che sufficienti per muovere in scioltezza la piccola tedesca. In accelerazione e in ripresa avrei preferito uno spunto migliore ma di una volta presa velocità il piccolo tre cilindri si rivela silenzioso e parco nei consumi. La casa dichiara una media di 4.4 litri per 100 chilometri ma, nell’utilizzo reale, ci si avvicina solo ai 6 l/100 km. Con uno stile di guida pulito e rilassato sicuramente si può fare di meglio ma, trattandosi di un’auto pensata, principalmente, per brevi percorrenze, il consumo non è niente male.

Concludo dicendo che la Volkswagen Up! è una piccola decisamente interessante: si guida discretamente, è abbastanza comoda e si infila anche nei parcheggi più stretti. Oltre a questo il listino prezzi non parte da cifre elevate: il modello d’ingresso gamma è proposto a 11 mila euro. Se siete alla ricerca di un’auto con cui muovervi nel traffico la Up! è sicuramente un modello da tenere in considerazione, soprattutto se una volta arrivati dovete cercare un parcheggio.

[progressbar title=”Voto Finale” percentage=”no” value=”7.5″]

Listino Prezzi Volkswagen Up!

Scheda Tecnica Volkswagen Up!

Ultime notizie su Test Drive

Tutto su Test Drive →