Salerno-Reggio Calabria: demolito parte del viadotto Italia

Il viadotto sarà nuovamente percorribile da inizio agosto. I lavori prevedono il consolidamento dei piloni, al fine di scongiurare possibili danneggiamenti.

Una squadra di artificieri è intervenuta venerdì 10 luglio per demolire quattro campate del viadotto Italia, nel tratto in cui lo scorso 2 marzo perse la vita un operaio: l’uomo è precipitato nel vuoto mentre stava predisponendo i lavori di demolizione del vecchio tracciato.

Il viadotto si trova nel cosentino, lungo l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, fra gli svincoli di Mormanno e Laino Borgo. Il Quotidiano Web rivela che i tecnici dell’ANAS sono intervenuti dopo aver ricevuto il via libera dalla Procura di Castrovillari. L’ANAS potrà così dare inizio alle attività di ripristino sulla corsia nord, aprendo un tratto a senso unico alternato ed alleggerendo il traffico deviato su strade di tipo secondario.

I lavori di ricostruzione non interessano la corsia sud, dove si verificò il primo crollo: la Procura giudica necessario completare ulteriori approfondimenti per motivi di sicurezza. L’azienda si è impegnata a garantire la protezione passiva dei piloni, con l’obiettivo di evitare che possano accidentalmente rimanere danneggiati in seguito ai lavori di demolizione. La riapertura al traffico del viadotto è prevista entro la prima settimana di agosto, secondo quanto riporta La Gazzetta del Sud.

Ultime notizie su Brevi

Link a notizie brevi sul mondo dell'auto

Tutto su Brevi →