Tetto a bolla e carrozzeria rasoterra: in vendita la Beatnik Bubbletop

La special fu premiata nel 2006 con il titolo di miglior vettura ad un festival per automobili hot rod e customizzate. Andrà all’asta sabato prossimo, dopo uno sfortunato precedente del 2011.

L’estetica beatnik non ha mai ottenuto successo in ambito automobilistico. Di conseguenza sono poche le vetture immediatamente riconoscibili come tali, ad esclusione di quella che va ritenuta il modello più rappresentativo e d’immagine: si chiama Beatnik Bubbletop, fu realizzata da Ed “Big Daddy” Roth e Darryl Starbird e vanta una serie di peculiarità che la rendono ancor più esclusiva di quanto non sia. Un esempio?

Il paraurti posteriore si trovava in origine su una Cadillac del 1958, ma in posizione anteriore! La Bubbletop adotta il telaio di una Lincoln Town Car (1988) e monta un V8 Small Block di provenienza Chevrolet, da 350 pollici cubi (5,7 litri), ritoccato in alcuni elementi: nuovi sono i carburatori, la cinghia a serpentina e la copertura delle valvole. L’automobile ha quale caratteristica principale il tetto in vetro, a forma di bolla, dal quale si scorge un abitacolo che ovviamente non può essere meno sbalorditivo: gli strumenti trovano posto al centro della plancia, un cockpit sostituisce il volante e nessun elemento rovina l’impressione generale di minimalismo.

La Beatnik Bubbletop finirà all’asta sabato 18 luglio e potrebbe raggiungere la valutazione di 250.000 dollari. Non va comunque ritenuta un modello particolarmente gradito o dall’apprezzabile valore collezionistico: nel 2006 vinse a Tulsa (Oklahoma) il premio riservato alla miglior vettura del Darryl Starbird’s National Rod and Custom Car Show, però rimase invenduta al termine dell’ultimo incanto a cui partecipò.

Ultime notizie su Concept car

Viene definita ‘concept car’ un’automobile con il quale anticipare nuove soluzioni di tipo tecnico o stilistico, che un’azienda automobilistica può introdurre nel futuro a breve/medio raggio sulle vetture di produzione [...]

Tutto su Concept car →