La storia dell’unica Lamborghini Concept S

L’esemplare in vendita è marciante. Non lo era quello esposto nel 2005, reso funzionante dopo il notevole riscontro di pubblico.

Mercoledì 18 novembre si svolgerà a Manhattan la seconda edizione dell’Art Automobiles. Nel corso della serata finiranno all’incanto una serie di grandissime automobili, destinate con tutta probabilità a migliorare alcuni degli 11 record fissati nel 2013. Furono ben 11. Fra questi i 14,3 milioni di dollari spesi per una Ferrari 250 LM ed i 62 milioni sborsati in appena 2 ore, sufficienti per acquistare 31 vetture.

Uno fra i modelli più ambiti sarà certamente il prototipo Lamborghini Concept S, disegnato dall’allora responsabile del Centro Stile Lamborghini (Luc Donckerwolke) quale interpretazione di una Gallardo roadster particolarmente affilata ed anticonformista. La vettura fu presentata in forma statica durante il salone di Ginevra del 2005.

Qui suscitò ampio riscontro in termini di pubblico, e Lamborghini scelse allora di realizzarne un esemplare funzionante: la Concept S definitiva venne esposta durante il successivo Concorso d’Eleganza Ville d’Este, nel 2006. Ha percorso 180 chilometri, utilizza il motore V10 5.0 ed ha quale elemento distintivo il saute-vent, ovvero i due elementi separati che agiscono da parabrezza. Gli specchietti laterali si aprono e chiudono in forma automatica. Potrebbe raggiungere una valutazione compresa fra 2,4 e 3 milioni di dollari.

Ultime notizie su Concept car

Viene definita ‘concept car’ un’automobile con il quale anticipare nuove soluzioni di tipo tecnico o stilistico, che un’azienda automobilistica può introdurre nel futuro a breve/medio raggio sulle vetture di produzione [...]

Tutto su Concept car →