Nuova Ford C-Max al Salone di Parigi 2014 Live

La Ford C-Max cambia faccia ed arrivano in gamma i nuovi 1.5 TDCi ed una versione rinnovata del 2.0 TDCi

Nuova Ford C-Max

Oltre alla S-Max, al Salone di Parigi 2014, Ford presenta in anteprima mondiale la nuova C-Max: sotto le sembianze del più classico dei restyling di metà carriera, la casa americana ha introdotto innovazioni tecnologiche e motoristiche che fanno fare un bel balzo in avanti a questa apprezzata MPV. Dal punto di vista stilistico arriva un nuovo frontale, dotato della generosa calandra ormai ampiamente diffusa nella gamma Ford. Rivisti anche i materiali, ora più piacevoli. I clienti potranno continuare a scegliere tra la C-MAX a 5 posti e la C-MAX7 a 7 posti, quest’ultima dotata di doppie porte posteriori scorrevoli (su altri mercati prende il nome di Grand C-Max).

Questa “Smart Activity Vehicle di segmento C”, così come la definisce la casa dell’Ovale Blu, si distingue anche per gruppi ottici più affilati e fendinebbia più fluidi e squadrati. Rivisitati anche gli interni, ora dotati di comandi più intuitivi e semplici da usare, nell’ottica di aumentarne le funzionalità riducendo il numero dei pulsanti. Nuove anche le rifiniture in nero satinato con dettagli cromati, che impreziosiscono una console completamente riprogettata. Quest’ultima è dotata ora di bracciolo scorrevole integrato e presenta uno spazio portaoggetti più ampio.

Così come sulla più grane S-MAX, anche sulla C-Max arrivano gadget come il portellone ad apertura e chiusura automatica senza mani (Hands-Free Liftgate) e il nuovo sistema infotelematico SYNC 2, di cui è stata migliorata la connettività e la gestione vocale dei comandi. Con la tecnologia cresce anche il comfort di bordo: tramite cristalli laterali più spessi e nuove guarnizioni per il portellone posteriore e gli specchietti, la casa madre afferma di aver migliorato la silenziosità di marcia. A tal fine il vano motore è stato ulteriormente isolato con nuovi materiali fonoassorbenti. Inoltre, per la prima volta, C-MAX sarà disponibile anche in una versione “ECOnetic” che emetterà solo 99 g/km di CO2. Rivista anche la dinamica di guida grazie allo sterzo ricalibrato e alla nuova taratura delle sospensioni. La Ford C-Max sarà disponibile in fase di lancio con i benzina EcoBoost da 1 litro (100 CV e 125 CV) ed 1.5 litri (150 CV e 180 CV), in aggiunta a due TDCi a gasolio: il nuovo 1.5 eroga 120 CV, mentre il rinnovato 2.0 produce 140 CV e 163 CV.

La nuova C-MAX è dotata del sistema di parcheggio semiautomatico (Active Park Assist), che identifica automaticamente uno spazio idoneo al parcheggio e, alla pressione di un pulsante esegue la manovra, girando il volante e lasciando al guidatore il controllo di freno e acceleratore. Il sistema è in grado di parcheggiare sia in parallelo che in perpendicolare grazie a due sensori a ultrasuoni aggiuntivi posizionati nella parte posteriore dell’auto. I sensori aggiuntivi sono utilizzati anche da due nuove tecnologie: il sistema di monitoraggio dei veicoli in arrivo (Cross-Traffic Alert), che avvisa il guidatore del sopraggiungere di altri veicoli (distanti fino a 40 metri) mentre esegue manovre in retromarcia per uscire da un parcheggio; ed il sistema di uscita semiautomatica dal parcheggio (Park-Out Assist), che esegue automaticamente la manovra di uscita da un parcheggio in parallelo, ruotando il volante mentre il guidatore agisce su freno e acceleratore.

Ford ha aggiornato anche il sistema di frenata automatica in città (Active City Stop), che frena
automaticamente l’auto alle basse velocità in caso d’impatto imminente, per esempio quando il veicolo che precede nel traffico frena repentinamente e il guidatore non interviene tempestivamente. Il sistema riduce la coppia motrice e agisce sui freni per evitare l’urto o ridurne in ogni caso l’entità, ed è attivo fino a 50 km/h, contro i 30 km/h della versione precedente. In caso di oggetti in movimento, il sistema di frenata automatica con assistenza pre-collisione (Pre-Collision Assist) avvisa il guidatore e frena automaticamente se rileva un avvicinamento improvviso dell’auto al veicolo che la precede, anche a velocità autostradali (attivo a partire da 8 km/h). Una novità per la C-MAX è anche il controllo adattivo della velocità di crociera (Adaptive Cruise Control), che si avvale della tecnologia radar per mantenere una distanza di sicurezza preimpostata rispetto al veicolo che precede. In caso di avvicinamento repentino da parte del guidatore, il sistema produce una serie progressiva di avvisi acustici e visivi.

  • shares
  • Mail