Nuove immagini della cittadella Alfa Romeo di Arese

Recenti fotografie mostrano l'evoluzione dei lavori nella zona in cui sorgerà la cittadella Alfa Romeo, ad Arese, nell'area in cui è presente anche il museo aziendale.

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:43:"Museo Alfa Romeo Arese: riapertura nel 2015";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:4038:"

Un utente del forum SkyscraperCity si è recato nei pressi del museo Alfa Romeo di Arese, dove gli operai sono all’opera per ultimare i lavori di costruzione del nuovo centro dedicato: qui sorgeranno un concessionario, un piccolo circuito di prova ed una piazza, nella quale i clienti potranno eventualmente ritirare la propria Alfa Romeo.

Il complesso sorgerà a poca distanza dal museo aziendale, situato nelle immediate vicinanze e sottoposto anch’esso a massicci lavori di ristrutturazione: qui verranno esposti i 250 modelli già presenti nel vecchio allestimento e gli 8 esemplari doppi che Fiat avrebbe voluto mettere in vendita. Questa sorta di cittadella verrà poi completata dai padiglioni e dalla pista, lunga 1,6 chilometri, di cui FCA pare che non sia proprietaria: su Autopareri spiegano che il circuito verrà dato in gestione a Vallelunga spa, mentre Finiper sarà la diretta proprietaria.

Di fianco al museo sorgerà un enorme centro commerciale, denominato Arese Shopping Center, al cui interno saranno ricavati ben 200 spazi commerciali (fra negozi, botteghe, catene e franchising). Il centro ha una superficie di 90.000 metri quadrati e verrà ultimato in estate, così da raccogliere il flusso di turisti presenti per Expo 2015. Resta da chiarire la data dell'inaugurazione.

Museo Alfa Romeo di Arese: prima immagine della nuova struttura

(articolo del 19 marzo 2015)

Prima immagine del nuovo museo Alfa di Arese

Un utente del forum SkyscraperCity ha fotografato ieri il padiglione collegato al nuovo museo Alfa Romeo di Arese (Milano), sottoposto ad un restauro integrale e visitabile probabilmente da mercoledì 24 giugno 2015, quando il marchio del Biscione spegnerà 105 candeline. I lavori sono iniziati lo scorso ottobre e procedono a buon ritmo.

Gli operai stanno lavorando in questo periodo ad una struttura inedita, posizionata nelle vicinanze del centro commerciale, riservata ai clienti che qui vorranno ritirare la propria automobile. L'intero progetto – come scrive Repubblica – include un circuito di 1,6 chilometri, l’edificio che abbiamo appena descritto (ampio 86.000 metri quadrati) ed il rifacimento del museo vero e proprio, collocato nelle immediate vicinanza e al di sotto della superficie stradale. Nel museo verranno esposti i 250 modelli già presenti nel vecchio allestimento e gli 8 esemplari doppi che Fiat avrebbe voluto mettere in vendita, con l'obiettivo di raccogliere fondi maggiori per finanziare i costi di ristrutturazione.

Di fianco al museo sorgerà un enorme centro commerciale, denominato Arese Shopping Center, al cui interno saranno ricavati ben 200 spazi commerciali (fra negozi, botteghe, catene e franchising). Il centro ha una superficie di 90.000 metri quadrati e verrà ultimato in estate, così da raccogliere il flusso di turisti presenti per Expo 2015.

";i:2;s:3015:"

Museo Alfa Romeo Arese: riapertura nel 2015

Logo Alfa Romeo

Museo Alfa Romeo Arese: lo storico museo del Biscione potrebbe riaprire i battenti nel 2015. La notizia arriva direttamente dalla Sovrintendenza dei Beni Culturali che avrebbe raggiunto un accordo con FCA per la riapertura del Museo Alfa Romeo di Arese, anche se non è ancora chiaro cosa avrebbe effettivamente sbloccato la situazione. Nello scorso mese di marzo infatti, il Tar non aveva accolto l'istanza di annullamento del vincolo museale presentata da Fiat, rimandando il tutto al prossimo 24 ottobre, data della successiva udienza. Questa situazione, ferma fino alle scorse ore, sembra essere cambiata radicalmente, con Fiat che avrebbe trovato gli accordi per la riapertura del Museo di Arese in tempistiche brevi. Il passato ci insegna però ad andare cauti: il Museo Alfa Romeo è stato al centro di numerose discussioni ma, fino ad ora, dopo speranzosi segnali di ripresa, è sempre rimasto chiuso.

Proprio Fiat pare essere pronta ad iniziare i lavori di ristrutturazione già dal prossimo mese di ottobre, con il benestare del Ministero dei Beni Culturali della Lombardia. Le oltre 250 Alfa Romeo presenti nei sotterranei di Arese resteranno dunque all'interno del Museo, compresi i tanto contesi otto esemplari doppi che secondo la volontà del Lingotto sarebbero dovuti andare all'asta per finanziare i costi di ristrutturazione. Il progetto, che sembra già essere stato approvato, prevederebbe la messa a norma delle sale del Museo, con una ristrutturazione globale del complesso di Arese e la realizzazione di parte dei progetti presentati in passato per la riqualificazione del Museo Alfa Romeo.

Si parla infatti della creazione di un nuovo showroom dove esporre, vendere e consegnare le nuove vetture del Biscione, di un'area di hospitality e di una zona adibita alle prove delle nuove Alfa Romeo. L'apertura potrebbe avvenire durante l'estate del 2015, con il Marchio di Arese che potrebbe scegliere la data di nascita del Biscione, il 24 giugno, per inaugurare il Museo festeggiando i 105 anni di Alfa Romeo. Staremo a vedere se tutto ciò sarà effettivamente realizzato e porterà alla riapertura del Museo Alfa Romeo di Arese, sperando che l'Expo 2015 possa portare visitatori provenienti da ogni parte del Globo all'interno di uno dei più importanti musei dell'Automobile del Mondo, iniziando così a riportare il Biscione nel cuore - e nel garage - degli appassionati come vorrebbero i piani di FCA.
";}}

  • shares
  • Mail
51 commenti Aggiorna
Ordina: