Fiat Scudo Panorama: prezzi e prova su strada

Fiat Scudo Panorama: nove posti e tanto spazio a bordo per il van per trasporto persone che si guida con la patente B. Ecco com'è e come si guida su strada.

a:2:{s:5:"pages";a:3:{i:1;s:0:"";i:2;s:35:"Fiat Scudo Panorama: Listino Prezzi";i:3;s:35:"Fiat Scudo Panorama: Scheda Tecnica";}s:7:"content";a:3:{i:1;s:7273:"

In alcuni casi lo spazio non è mai troppo. Per chi ha grandi esigenze di carico, o ha necessità di trasportare fino a nove persone, Fiat ha creato il Fiat Scudo Panorama, uno spazioso van guidabile anche con la normale patente B. Per provarlo adeguatamente, l’abbiamo portato fino a Ginevra, in Svizzera, percorrendo alcuni tratti a pieno carico di passeggeri e viaggiando con svariati bagagli. Lo Scudo Panorama si è così dimostrato un buon compagno di viaggio, capace di percorrere lunghe tratte senza stancare eccessivamente guidatore e passeggeri, con lo spazio come proprio punto forte.

La configurazione dei sedili è modulabile, con le sedute disposte su tre file e con un buon vano di carico posteriore con una volumetria massima di 770 litri sovrastato da un piano rigido che permette di caricare oggetti anche al di sopra della cappelliera. Di spazio ce n’é in abbondanza quindi, ma come si comporta su strada il Fiat Scudo Panorama?

CLICCA QUI PER TUTTE LE IMMAGINI DEL FIAT SCUDO PANORAMA

Fiat Scudo Panorama: com'è e come si guida

Fiat Scudo Panorama: prova su strada

Salendo a bordo si nota immediatamente un’impostazione da van. La seduta è molto rialzata ed il volante risulta abbastanza inclinato. Questa configurazione risulta tuttavia abbastanza comoda quando si guida, un po’ meno nelle fasi di salita e discesa dal veicolo. L’abitacolo è semplice ma completo, con tutto l’indispensabile per viaggiare comodamente, autoradio e climatizzatore compresi, ma senza fronzoli. Specchietti ampi e ottima visibilità anteriore consentono facili manovre, anche se in retro bisogna aguzzare un po’ la vista per capire bene gli ingombri del mezzo: una telecamera di retromarcia, magari integrata nello specchietto retrovisore interno non avrebbe affatto dato fastidio.

Dinamicamente il Fiat Scudo Panorama si lascia guidare in scioltezza, non richiede particolari doti di guida nonostante la stazza, ma di certo non restituisce sensazioni particolarmente emozionanti. La meccanica è infatti derivata dai veicoli commerciali e l’altezza generale del veicolo, ben 1.942 millimetri, non aiuta di certo. In curva il coricamento laterale, complici le sospensioni votate al comfort e tarate per portare fino a nove persone, risentono del peso che si aggira sulle 2 tonnellate. Tuttavia la stabilità in curva è buona, anche se ovviamente risulta necessario moderare la velocità di percorrenza vista la tipologia di veicolo.

Non particolarmente piacevole lo sterzo che, pur essendo abbastanza morbido e leggero, non comunica in maniera chiara alcune sensazioni di guida. Proprio lo sterzo presenta una demoltiplicazione importante, il che rende facili le manovre e la guida a basse velocità, pur non disdegnando neanche i tratti autostradali dove l’angolo morto centrale ne permette una facile gestione. Le risposte agli input di guida non sono rapidissime, sia per via della combinazione di peso e dimensioni, sia per via dell’architettura sospensiva. L’avantreno risulta ben piantato, abbastanza preciso e stabile grazie alla presenza di sospensioni di tipo McPherson che consente una sincera guidabilità complessiva abbinata a buoni livelli di comfort e di isolamento dalle sconnessioni.

Derivando dal mondo dei commerciali, il Fiat Scudo Panorama utilizza un’asse posteriore con ponte torcente e molle ad elica. Oltre a potersi accorgere facilmente di questa soluzione quando si è alla guida, con la coda del veicolo che risulta abbastanza secca e non troppo precisa in curva, si denota una certa rigidità quando ci si siede nelle file posteriori. Il comfort ne risente parecchio, soprattutto quando si è a pieno carico, ma rimane comunque entro livelli accettabili per questa categoria. Tuttavia, se non si percorrono strade particolarmente accidentate, anche l’ultima fila di passeggeri può viaggiare in totale comodità e relax, godendosi lo spazio disponibile per le gambe e per la testa. Anche salire a bordo non è affatto difficile, con i passeggeri della terza fila che possono facilmente reclinare in avanti i sedili della seconda fila grazie ad una manopola che aziona un meccanismo rapido e di semplice utilizzo

Il Fiat Scudo che abbiamo testato era equipaggiato con il potente 2.0 ltiri a gasolio da 165 cavalli: il prezzo di partenza per questa motorizzazione è di 25.900 euro ai quali bisogna aggiungere altri 700 euro per l'optional dell'allestimento a nove posti. Il 2.0 MultiJet garantisce buone prestazioni globali, con doti d’accelerazione degne di nota: merito anche del cambio a sei rapporti, non troppo preciso negli innesti e poco comunicativo, ma con una rapportatura ben spaziata che consente allunghi decisi e consumi ridotti. Durante una parte della nostra prova abbiamo tenuto sotto controllo proprio i consumi del quattro cilindri. Su un tratto totale di 735.8 chilometri, il consumo di gasolio è stato di 62.62 litri. Il consumo medio per 100 chilometri, nel tratto di prova consumi che ha coinvolto percorrenze urbane, extraurbane ed autostradali, è stato così di 8.51 litri, ovvero circa 11.75 chilometri con un litro di gasolio.

Valori niente male considerando le dimensioni del veicolo ed il fatto che possa trasportare fino a nove persone. Il propulsore si è però rivelato abbastanza rumoroso, soprattutto in accelerazione dove il suono penetra in maniera sensibile all’interno della cabina di guida. L’isolamento acustico non è curatissimo ed alle alte velocità, oltre al suono del motore, bisogna convivere con i fruscii aerodinamici causati dalla dimensione degli specchietti retrovisori, ma anche dalla particolare inclinazione del parabrezza anteriore nella zona di congiungimento con il cofano. Rumori che però si sentono in maniera molto meno marcata nella zona posteriore, dove ai passeggeri viene offerto un livello di comfort acustico decisamente più elevato.

Il Fiat Scudo Panorama si è così dimostrato un buon compagno di viaggio durante tutta la nostra prova su strada. Lo spazio è davvero tanto, sia per le persone, sia per i bagagli, ma le dimensioni esterne costringono a fare molta attenzione durante la guida in città e nei parcheggi. Peccato per le dotazioni elettroniche ormai superate e per alcune pecche sul comfort di marcia, ma nel complesso il Fiat Scudo Panorama risulta una buona scelta per chi necessita di molto spazio a bordo per un veicolo dal prezzo e dai costi di gestione relativamente contenuti per questo segmento.



";i:2;s:1341:"

Fiat Scudo Panorama: Listino Prezzi

Fiat Scudo Panorama 2.0 Multijet 16v 130CV CH1 Family 24.100 euro
Fiat Scudo Panorama 2.0 Multijet 16v 130CV LH1 Family 24.900 euro
Fiat Scudo Panorama 2.0 Multijet 16v 165CV DPF CH1 Family 25.900 euro
Fiat Scudo Panorama 2.0 Multijet 16v 165CV DPF LH1 Family 26.700 euro
Fiat Scudo Panorama 2.0 Multijet 16v 130CV CH1 Executive 27.050 euro
Fiat Scudo Panorama 2.0 Multijet 16v 130CV LH1 Executive 27.850 euro
Fiat Scudo Panorama 2.0 Multijet 16v 165CV DPF CH1 Executive 28.850 euro
Fiat Scudo Panorama 2.0 Multijet 16v 165CV DPF LH1 Executive 29.650 euro

Fiat Scudo Panorama N1 1.6 Multijet 8V 90CV CH1 Family 23.550 euro
Fiat Scudo Panorama N1 2.0 Multijet 16v 130CV CH1 Family 24.550 euro
Fiat Scudo Panorama N1 2.0 Multijet 16v 130CV LH1 Family 25.350 euro
Fiat Scudo Panorama N1 2.0 Multijet 16v 165CV DPF CH1 Family 26.350 euro
Fiat Scudo Panorama N1 2.0 Multijet 16v 165CV DPF LH1 Family 27.150 euro
Fiat Scudo Panorama N1 1.6 Multijet 8v 90CV CH1 Executive 26.500 euro
Fiat Scudo Panorama N1 2.0 Multijet 16v 130CV CH1 Executive 27.500 euro
Fiat Scudo Panorama N1 2.0 Multijet 16v 130CV LH1 Executive 28.300 euro
Fiat Scudo Panorama N1 2.0 Multijet 16v 165CV DPF CH1 Executive 29.300 euro
Fiat Scudo Panorama N1 2.0 Multijet 165CV LH1 Executive 30.100 euro

";i:3;s:104:"

Fiat Scudo Panorama: Scheda Tecnica

";}}

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: