Nuova Ford Focus 2014: foto live e video

La Nuova Ford Focus 2014 si presenta con un nuovo look, nuovi motori e tanta tecnologia a bordo.

La nuova Ford Focus è appena arrivata ma promette subito battaglia nell'ultra competitivo mercato Europeo. Si, perchè la global car di casa Ford mette subito le cose in chiaro: se funziona nel vecchio continente, funziona anche nel resto del mondo. Non è un discorso di presunzione, ma di requisiti minimi chiesti dalla difficile clientela europea. Design, comfort, motori piccoli ma potenti senza dimenticare il piacere di guida: la ricetta è servita.

Veniamo subito ai cambiamenti nella linea della Focus. Non di tratta di una rivoluzione ma di un cambio di direzione, questo si. Perde parte dell'aggressività della versione precedente per diventare più "famigliare", senza per questo diventare anonima. La sensazione è che la Focus sia diventata più larga e bassa, con una proporzione migliore. Arriva la griglia trapezoidale, già vista su Fiesta; in questo caso è più "schiacciata", meno imponente. Discorso analogo per il posteriore, dove nella 5 porte il gruppo degli indicatori di direzione diventa più piccolo, mentre non cambia rispetto alla wagon precedente. In generale le linee appaiono più morbide e rassicuranti, nello stesso tempo aumentano le cromature, per renderla forse più "premium".

Nuova Ford Focus 2014

Interni ridisegnati, con una decisa semplificazione dei comandi della console centrale. Più eleganti e moderni, la prima impressione è che sia migliorata la qualità dei materiali. Detto questo, sarebbe stato preferibile un intervento anche sul blocco superiore della plancia, forse l'unico elemento invariato della Focus precedente. Da segnalare l'arrivo del SYNC2, ovvero la nuova versione del sistema di connettività che porta in dote un bello schermo touch ad alta risoluzione da 8 pollici. Sul fronte comandi vocali, ora oltre all’impianto audio e ai dispositivi collegati tramite USB e Bluetooth, possono essere controllati anche navigatore e climatizzatore. Le possibilità di questo sistema sembrano essere enormi, tra le tante l'integrazione con la guida Michelin, e probabilmente le più avanzate per questo segmento di automobili.

Altrettanto ricco il capitolo tecnologia, campo nel quale ormai Ford ci ha abituato all'evoluzione continua. Il nuovo Active Park Assist offre il parcheggio semiautomatico in grado di effettuare le manovre anche a pettine e la funzione Park-Out Assist esegue le manovre per uscire da un parcheggio in parallelo. Il Cross Traffic Alert avvisa il guidatore dell’arrivo imminente di altri veicoli, riconosciuti fino a una distanza di 40 metri, mentre procede in retromarcia uscendo da un parcheggio. L'Active City Stop in caso di collisione imminente è in grado di arrestare l’auto e di evitare gli impatti o ridurne in ogni caso l’entità, è ora attivo fino a 50 km/h. L'Autonomous Emergency Braking è simile all’Active City Stop ed è predisposto per funzionare ad esempio in autostrada. Se durante la marcia il veicolo che precede frena repentinamente, il sistema avvisa il guidatore e, se necessario, attiva automaticamente i freni.
L'Adaptive Cruise Control permette di impostare e mantenere automaticamente la distanza dal veicolo che precede. La chiave MyKey può essere invece programmata in modo da limitare la velocità massima raggiungibile dall’auto, ridurre il volume massimo dello stereo e impedire la disattivazione delle tecnologie di sicurezza e assistenza alla guida come l’Active City Stop e il controllo elettronico di stabilità. Interessante il Door Edge Protector, ovvero un flap a scomparsa che si posiziona automaticamente sul bordo delle porte quando vengono aperte per evitare danni alla carrozzeria ed alle vetture circostanti.

Sul fronte guidabilità, la Focus ha subito una nuova messa a punto della risposta del comportamento su strada. La formula ha previsto un'aumento della rigidità torsionale anteriore per restituire un feeling maggiore tra la strada e il guidatore. Le sospensioni sono state riviste nella geometria e dotate di boccole più rigide per ridurre il rollio, mentre è stata rifinita la taratura degli ammortizzatori e aggiornato il controllo elettronico della stabilità ESC. Il servosterzo elettrico EPAS è stato ricalibrato in direzione della progressività per trasmettere una sensazione ancora maggiore di contatto con la strada.

Per quanto riguarda i motori, debuttano sia l’EcoBoost 1.5 (in versioni da 150 e 180 cavalli) sia il TDCi 1.5 (da 95 e 120 cavalli). Sarà disponibile anche l'EcoBoost 1.0 a 3 cilindri (da 100 e 125 cavalli). In Ford sottolineano come la versione con cambio automatico Powershift e motore TDCi 1.5 da 120 cavalli sarà più efficiente del 19% rispetto al modello equivalente precedente. La versione con motore EcoBoost e cambio automatico che arriverà l’anno prossimo sarà più efficiente del 17% rispetto al modello equivalente precedente. La versione con motore TDCi 2.0 da 150 cavalli sarà più efficiente del 14% (il 13% con cambio automatico) rispetto al modello precedente equivalente. Su tutte le Focus con cambio automatico saranno disponibili come optional i paddle per il cambio al volante.

Le motorizzazioni disponibili in Italia saranno:
EcoBoost 1.0 benzina 100 CV 5-marce manuale
EcoBoost 1.0 benzina 125 CV 6-marce manuale
EcoBoost 1.0 benzina 125 CV 6-marce automatico (2015)
TI-VCT 1.6 gpl 117 CV 5-marce manuale
TDCi 1.5 diesel 95 CV 6-marce manuale
TDCi 1.5 diesel 120 CV 6-marce manuale
TDCi 1.5 diesel ECOnetic 105 CV 6-marce manuale
TDCi 1.5 diesel 120 CV 6-marce automatico PowerShift (2015)
TDCi 1.6 diesel 95 CV 6-marce manuale
TDCi 1.6 diesel 115 CV 6-marce manuale
TDCi 2.0 diesel 150 CV 6-marce manuale
TDCi 2.0 diesel 150 CV 6-marce automatico PowerShift

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: