Mercedes ML e GLK: la sfida tra i ghiacci per i due Suv della stella

Uno Special Test per due suv davvero speciali: la Mercedes ML si confronta con la Mercedes GLK in prove estreme su strada, neve e ghiaccio. Ecco la resa dei conti sui consumi effettivi.

Due Suv per uno Special Test: come avete letto nelle scorse settimane abbiamo portato a Livigno una Mercedes GLK 220 CDI e una Mercedes ML 250 blueTEC, così da poterle testare oltre ogni limite in condizioni estreme. Freddo, neve e ghiaccio hanno caratterizzato il nostro Special Test insieme a qualche migliaio di chilometri su strada. Le due Mercedes sono infatti partite alla volta di Livigno da Roma, attraversando l’Italia e dandoci l’opportunità di apprezzarle su strade urbane, extraurbane e in autostrada.

Ognuna delle due Sport Utility ha le sue peculiarità e si distingue dall’altra, con la Mercedes GLK più orientata al piacere di guida e alla fruibilità in offroad, e la Mercedes ML più lussuosa, comoda e raffinata, ma non per questo meno performante sul ghiaccio. Ve ne abbiamo già parlato nei nostri approfonditi Special Test, dove prima abbiamo fatto battagliare la Mercedes GLK con alcuni freestyler, e poi abbiamo fatto inseguire una motoslitta da corsa alla Mercedes ML. Ad accomunare le due vetture il sistema di trazione integrale permanente 4MATIC, che ci ha consentito, in accoppiata a corretti pneumatici stagionali, di affrontare senza problemi le insidie di neve e ghiaccio.

Dopo i vari test tecnici di handling e di tenuta su strada, su neve e su ghiaccio, ci siamo spinti oltre alle solite prove, cercando di oltrepassare ogni limite con i due Suv della Stella. Abbiamo così deciso di portare la Mercedes ML in un campo con diverse decine di centimetri di neve fresca, facendole poi inseguire una motoslitta da corsa a tutta velocità. Per la Mercedes GLK abbiamo invece pensato a una prova ancor più estrema. Abbiamo infatti utilizzato il Suv compatto della Stella per portare alcuni skier e snowboarder in cima a una pista da sci, proprio come se la Mercedes GLK fosse uno Ski-lift. Non contenti, abbiamo poi guidato la GLK in discesa sulla pista da sci con accanto i freestyler, con la vettura che ha dimostrato un’ottima controllabilità.

Abbiamo ripetuto numerose volte le salite sulla neve e le discese in pista, mantenendo sempre un perfetto controllo della Mercedes GLK grazie al suo sistema di trazione integrale 4MATIC. Due vetture che non sono quindi adatte unicamente all’utilizzo su strada, ma che non disdegnano affatto i percorsi difficili, con sterrati, fango, tratti con scarsa aderenza, neve e nemmeno sul ghiaccio.

Mercedes ML: il lusso a trazione integrale

Mercedes GLK e Mercedes ML: il nostro Special Test a Livigno

Il look muscoloso e importante della Mercedes ML non deve spaventare: oltre al lusso che ci si immagina fin dal primo sguardo, il Suv tedesco nasconde anche delle doti tecniche di tutto rispetto, sia per la guida su strada, sia per l’offroad. Certo non si tratta di un mezzo tecnico, ma le sue capacità parlano chiaro: capacità di scalare pendenze fino all’80%, di attraversare guadi alti fino a 50 centimetri e di affrontare anche i fondi più scivolosi. La Mercedes ML è una raffinata vettura elegante che però non disdegna l’offroad come dimostrano anche i suoi angoli d’attacco di 26 gradi all’anteriore e di 25 al posteriore.

Con la nuova Mercedes ML si può quindi viaggiare comodi nel traffico cittadino, rilassarsi nei lunghi viaggi in autostrada, oppure divertirsi, sempre nel massimo comfort, su neve o su sentieri sterrati. Le numerose motorizzazioni proposte in gamma sono in grado di accontentare qualsiasi cliente, si passa dall’efficientissimo quattro cilindri della nostra prova, che nei dati dichiarati recita un consumo di soli sei litri per 100 chilometri, alla potentissima Mercedes ML 63 AMG Performance, con il suo V8 da 557 cavalli, ovviamente passando per le immancabili varianti a sei cilindri, benzina e diesel.

Mercedes GLK: sportiva, con stile

Mercedes GLK e Mercedes ML: il nostro Special Test a Livigno

Un aspetto più sportivo e derivato in parte dalle berline, caratterizza la Mercedes GLK. Il suo pianale è infatti un’evoluzione di quello della Mercedes Classe C w204, con alcuni aggiornamenti che hanno saputo fondere insieme il piacere di guida di una berlina con le capacità offroad di un fuoristrada. Dimensioni più compatte e maggiore agilità contraddistinguono la Mercedes GLK dalla sorella maggiore ML, dalla quale riprende le finiture di pregio e il comfort a bordo.

Certo la Mercedes GLK è molto più compatta rispetto alla ML, ma a bordo lo spazio non manca, e nemmeno nel vano bagagli, dove è possibile sfruttare un volume che spazia dai 450 ai 1.550 litri a seconda che l’auto sia configurata a cinque posti, oppure che i sedili posteriori siano abbattuti. Tutto questo abbinato alla silenziosità dell’abitacolo unita alle prestazioni della trazione integrale 4MATIC capace di trovare aderenza anche nelle condizioni più difficili. Un’auto completa, adatta sia per l’utilizzo delle faccende giornaliere, sia per le gite fuoriporta, rappresentando un ottimo compromesso per la mobilità di chi è alla ricerca di qualcosa di più di un semplice Suv, di una vettura piacevole e divertente da guidare ma che non tema di sporcarsi le ruota in fuoristrada.

Il verdetto sui consumi

Mercedes GLK e Mercedes ML: il nostro Special Test a Livigno

Il nostro Special Test ha sottoposto i Suv della Stella ad alcune sollecitazioni estreme, ma durante le nostre prove abbiamo avuto modo anche di saggiare l’effettiva efficienza delle vetture. I dati che abbiamo rilevato non tengono ovviamente conto della guida sulla pista del Ghiacciodromo di Livigno, né dei vari test sulla neve. Abbiamo infatti selezionato alcuni percorsi identici per le due vetture così da poter rilevare l’effettivo dispendio di carburante dei due quattro cilindri a gasolio.

Nei lunghi tratti autostradali a velocità costante siamo riusciti a percorrere fino a 11.9 chilometri con un litro di gasolio con la Mercedes ML 250 blueTEC e 12.7 chilometri con la Mercedes GLK 220 CDI. Nei tratti extraurbani, caratterizzati da velocità più basse e da lievi salite e discese, il consumo si è rivelato più basso, con dati rispettivamente di 13.1 e 13.6 chilometri al litro per ML e GLK. Le dimensioni e il peso delle vetture penalizzano l’efficienza nella guida urbana, caratterizzata da continue ripartenze e accelerazioni: nelle nostre prove la Mercedes ML 250 blueTEC ha percorso 10.1 chilometri con un litro, mentre la più leggera GLK è arrivata fino a 11.2.

Dopo aver rilevato tutti questi dati abbiamo provato le due vetture in condizioni ideali, con pochissimo traffico e su strade aperte, così da poter dosare gentilmente l’acceleratore e ottenere i minori consumi possibili. Così facendo la Mercedes ML 250 blueTEC è arrivata fino a 14.7 chilometri al litro nella nostra Economy Run, mentre la Mercedes GLK 220 CDI ha oltrepassato i quindici al litro, arrivando fino a 15.6 chilometri percorsi con un litro di gasolio. C’è però da dire che le due vetture avevano all’attivo solo poche migliaia di chilometri, con i consumi probabilmente diminuiranno progressivamente durante la vita del mezzo.

Iniziativa realizzata in collaborazione con Mercedes-Benz Italia

  • shares
  • Mail