Mercedes GLK: lo Special Test su neve e ghiaccio

La Mercedes GLK provata oltre ogni limite su neve e ghiaccio a Livigno. Ecco il nostro Special Test del Suv della Stella.

a:2:{s:5:"pages";a:3:{i:1;s:0:"";i:2;s:35:"Mercedes GLK: la guida e la tecnica";i:3;s:37:"Mercedes GLK: Prezzi e scheda tecnica";}s:7:"content";a:3:{i:1;s:9391:"

Le doti dinamiche della Mercedes GLK le abbiamo già ampiamente lodate in passato. Una vettura più vicina, come guida, a una berlina che a un Suv, un incrocio ben riuscito di questi due segmenti che è diventato un vero e proprio successo commerciale per la Stella. Così, per il nostro Special Test, abbiamo deciso di provarla diversamente (come si presume mai nessun cliente farà...), portandola in condizioni davvero estreme, su neve e ghiaccio: non solo sulle piste appositamente allestite come il ghiacciodromo di Livigno, ma anche sulle piste vere e proprie dove si divertono sciatori e snowboarder.

Abbiamo chiamato per l’occasione dei freestyler che con la loro tavola e i loro sci si sono prima fatti portare in cima alla pista con la Mercedes GLK che faceva da ski lift e poi si sono tuffati in alcune emozionanti discese a tutta velocità. Sarebbe stato però troppo facile, e noioso, utilizzare la trazione 4Matic per portare gli sciatori ai blocchi di partenza, allora li abbiamo seguiti nella lunga e divertente discesa. E l’abbiamo fatto diverse volte, visto il divertimento che la Mercedes GLK è in grado di donare al suo guidatore e la sicurezza che infonde in tutti gli occupanti, sia per il suo ottimo setup, sia per via dell’inarrestabile trazione integrale 4Matic.

Tutto questo nel più assoluto comfort che i Suv del marchio tedesco sanno dare. Anche nelle manovre più estreme la Mercedes GLK si è dimostrata comoda, con il sedile del guidatore che risulta morbido ma contenitivo, l’ideale sia per i lunghi viaggi, sia per la guida veloce o in fuoristrada. Il morbido assetto copia ogni asperità ma non lascia trasparire eccessivi effetti di rollio in curva, configurando l’auto come un ottimo compromesso tra guidabilità e comfort. Ma scopriamo ora assieme tutte le caratteristiche della nuova Mercedes GLK 220 CDI protagonista del nostro Special Test a Livigno.

Chiave di Lettura


Mercedes GLK: Special Test su neve e ghiaccio

Il nostro Special Test con la Mercedes GLK ha coinvolto il Suv tedesco in alcune prove davvero estreme. Prove di accelerazione e frenata su neve e su lastre di ghiaccio, evoluzioni e curve a tutta velocità sono state solo alcuni dei test che abbiamo condotto al ghiacciodromo di Livigno. Non contenti, e viste le grandi capacità della vettura se la si guida in maniera corretta, ci siamo spinti ben oltre qualsiasi prova usuale. Abbiamo così portato la Mercedes GLK in cima a una pista da sci non ancora battuta e ci siamo buttati in discesa sulla neve fresca insieme a tre freestyler su snowboard e sci, accompagnandoli a valle con estrema facilità grazie alle doti dinamiche della Mercedes GLK. Situazioni estreme, certo, svolte in zone chiuse al pubblico e da piloti, e sciatori, professionisti, assolutamente da non imitare.

Mercedes GLK: la Gamma

L’offerta della nuova Mercedes GLK verte su otto diverse motorizzazioni a benzina e a gasolio, abbinabili al cambio manuale o a una trasmissione automatica, oltre che alla trazione posteriore o all’integrale 4Matic. Il modello d’ingresso gamma è la Mercedes GLK 200 CDI, proposta a 36.720 euro, che risulta acquistabile, come tutta la gamma, anche nel più completo allestimento Premium, che in media ha una differenza di costo di circa 8 mila euro. La Mercedes GLK 200 CDI dispone di un 2.2 litri diesel da 143 cavalli e 350 Nm che vanta un consumo di 5.5 litri ogni 100 chilometri. Per chi vuole delle prestazioni maggiori, ma non intende passare a una motorizzazione a sei cilindri, Mercedes ha declinato questo stesso motore in due varianti più performanti.

La Mercedes GLK 220 BlueTEC 4MATIC Sport oggetto della nostra prova, con un prezzo di 45.440 euro, dispone di 170 cavalli e 400 Nm, una potenza sufficiente per permetterle di scattare da 0 a 100 in 8.5 secondi e di superare i 205 chilometri orari di velocità massima. Il consumo della 220 BlueTEC a trazione integrale varia tra i 6.1 ed i 6.5 litri per 100 chilometri nel ciclo misto. Il più performante 4 cilindri a gasolio è però montato sulla Mercedes GLK 250 BlueTEC da 204 cavalli e 500 Nm che viene proposta a 47.420 euro.

La gamma a gasolio si completa con la Mercedes GLK 350 CDI 4Matic da 265 cavalli e 620 Nm, con un prezzo di listino di 51.950 euro. Dal punto di vista delle motorizzazioni a benzina sono poi disponibili la Mercedes GLK 250 4Matic da 211 cavalli e 350 Nm, proposta in Italia a 44.610 euro, e la variante top di gamma, la Mercedes GLK 350 4Matic che, con i suoi 52.330 euro di listino, è in grado di sviluppare ben 306 cavalli e 350 Nm. Alla base della gamma GLK, Mercedes propone altre due varianti a trazione posteriore: la entry level GLK 200 da 38.080 euro con il suo 2.0 litri sovralimentato da 184 cavalli e 300 Nm e la Mercedes GLK 250, con lo stesso motore in versione da 211 cavalli e 350 Nm di coppia, con un prezzo di partenza di 43.270 euro.

Interni: lusso, comfort e dinamicità


Mercedes GLK: Special Test su neve e ghiaccio

Con il suo recente restyling la Mercedes GLK si è evoluta in termini estetici e tecnologici, introducendo tante interessanti novità. La plancia si è adeguata al rinnovato stile della Stella, dimostrandosi più armoniosa, piacevole ed elegante. Inserti in alluminio, plastica o legno possono impreziosire ogni vettura, abbinandosi alle altre personalizzazioni degli interni, che spaziano dalle sellerie in pelle, alle colorazioni più disparate. Con il restyling della vettura anche la gestione degli spazi interni della GLK è migliorata. Ora il Suv compatto del marchio tedesco si propone con una maggiore sensazione di spaziosità, con tanto comfort ed ergonomia che consentono di viaggiare rilassati anche nelle lunghe tratte.

Tra i particolari distintivi, le nuove bocchette circolari dell’impianto di climatizzazione e il quadro strumenti con display a colori presente dietro al nuovo volante a tre razze. La tecnologia Ambient a Led permette di illuminare l’abitacolo in maniera elegante, mentre le sellerie possono essere rivestite in Pelle ecologica Artico abbinata a microfibra, oppure totalmente in pelle Nappa. La nuova Mercedes GLK offre inoltre di serie il sistema Audio 20 CD con display da 5.8 pollici, connessioni Aux, Usb e Bluetooth, ma per chi è alla ricerca di contenuti tecnologici più avanzati, è disponibile anche il nuovo Comand Online.

Per la prima volta su GLK risulta così disponibile un sintonizzatore TV che, a richiesta, risulta abbinabile allo schermo da 17.8 centimetri del Comand. Il tutto è comandabile, oltre che dal volante e dalla ghiera sul tunnel centrale, anche con il sistema Voicetronic che utilizza i comandi vocali per impartire istruzioni al sistema. Il Comand Online dispone inoltre di alcune applicazioni come la connessione ai social network, la ricerca dei parcheggi e la consultazione delle ultime notizie in tempo reale. Per chi vuole rilassarsi alla guida è poi disponibile anche l’impianto audio Harman Kardon Logic 7 da 510 Watt a sette canali con amplificatore DSP.

Oltre agli accessori e alle dotazioni, la Mercedes GLK risulta particolarmente interessante dal punto di vista dell’isolamento sonoro e del comfort di marcia. Il quattro cilindri appare infatti estremamente silenzioso, anche ad andature abbastanza sostenute. Il suo suono si sente all’interno dell’abitacolo ma non è per nulla fastidioso. Stesso discorso anche per il rotolamento degli pneumatici, nel nostro caso invernali, che non ha mai raggiunto livelli eccessivi. Anche in autostrada i fruscii aerodinamici sono pochi, risultando totalmente, o quasi assenti al di sotto dei limiti di velocità imposti dal codice della strada.

Dal punto di vista della comodità, la Mercedes GLK eccelle in diversi aspetti. Tanto per cominciare, i sedili si rivelano estremamente comodi. L’imbottitura è abbastanza rigida ma la loro conformazione, seppur abbastanza profilata e contenitiva, permette di sostenere bene il corpo, senza per questo diventare scomoda. L’isolamento dall’esterno è garantito anche dalla buona taratura delle sospensioni che permette di viaggiare comodamente anche sulle strade dissestate, con gli ammortizzatori che rispondono bene a buche e asperità varie.

Tirando le somme la Mercedes GLK si rivela una vettura perfetta per viaggiare, con tanto spazio al suo interno e un bagagliaio molto capiente per la sua categoria. Si parla infatti di un volume minimo di 450 litri, che sale fino a 1.550 litri abbattendo lo schienale dei sedili posteriori. Anche l’abitabilità interna è più che buona: si viaggia davvero comodi in quattro, con il quinto passeggero che all’occorrenza può trovare facilmente posto sul divano posteriore.

";i:2;s:7250:"

Dinamica di guida: sulla neve come sull’asfalto


Mercedes GLK: Special Test su neve e ghiaccio

Uno dei Suv più appaganti nella guida. La Mercedes GLK è infatti in grado di tirare fuori il meglio di sé sull’asfalto, dove se la cava egregiamente anche nelle curve più impegnative, riuscendo però a mantenere un’ottima dose di capacità fuoristradistiche. La trazione 4Matic svolge un importante ruolo sotto questo punto di vista, ma il vero segreto della Mercedes GLK è il suo telaio derivato dalla Mercedes Classe C. Su strada l’impostazione di guida è comoda ma non appena arriva una curva ci si accorge di come la Mercedes GLK la sappia affrontare come una berlina, nonostante la sua altezza e il suo assetto rialzato.

Lo sterzo è stato migliorato rispetto al passato e ora risulta leggermente più comunicativo e diretto: ciò rende ancor più piacevole la guida, senza rovinare però la comodità di marcia. L’assetto rappresenta un perfetto compromesso tra comfort e dinamicità: il rollio è abbastanza ridotto in curva, ma l’auto non si scompone eccessivamente neanche con le buche più profonde e le peggiori asperità. Merito del sistema di sospensioni indipendenti con architettura MacPherson all’anteriore.

Queste caratteristiche ci erano però già note, con la Mercedes GLK che si è sempre comportata in maniera ottima durante i nostri test dinamici. Abbiamo quindi orientato il nostro Special Test sulla guida in situazioni estreme, su ghiaccio e neve, così da poter scoprire tutte le qualità della Mercedes GLK e della sua trazione 4Matic. Durante la nostra prova abbiamo utilizzato degli pneumatici invernali che hanno permesso di sfruttare al meglio la vettura, massimizzandone la sicurezza sia sulla neve, sia sull’asfalto freddo tipico della stagione invernale.

I livelli di trazione e direzionalità della nuova Mercedes GLK su ghiaccio e neve ci hanno davvero sorpresi. L’auto si è rivelata molto stabile e le partenze, anche in più di 30 centimetri di neve fresca, non sono mai state un problema. A patto di guidare in maniera corretta e fluida, la Mercedes GLK si è sempre tirata fuori senza particolari problemi anche dalle situazioni più difficili nelle quali l’abbiamo spinta, dimostrandosi davvero un’ottima vettura con cui affrontare l’inverno.

Molto stabile e sicura, anche su fondi con bassissima aderenza, come la pista di ghiaccio vivo del Ghiacciodromo di Livigno, la Mercedes GLK si è dimostrata divertente da guidare e molto precisa in qualsiasi condizione. Negli slalom e nelle curve l’auto seguiva, nei limiti del possibile, le traiettorie imposte e la ripartizione della coppia permetteva una gestione facile e intuitiva del mezzo. L’aderenza, anche in piena accelerazione è sempre stata di ottimo livello, anche se, in alcuni casi limite, l’aiuto dei sistemi elettronici di sicurezza si è rivelato controproducente, soprattutto sulle lastre di ghiaccio.

La stabilità e il controllo della Mercedes GLK ci hanno spinto ben oltre a quello che solitamente rappresenta già di per sé un test in condizioni difficili. Abbiamo così deciso di utilizzarla per risalire gli impianti sciistici di Livigno, per affrontare poi una discesa innevata con alcuni freestyler locali. Anche in questo caso la neve fresca non ha rappresentato il minimo problema per la Mercedes GLK, che ha dimostrato un’ottima direzionalità nella guida. Facile da controllare ed estremamente divertente, il Suv della Stella è il compagno perfetto anche per gli sport estremi.

Mercedes GLK: la tecnica


Mercedes GLK: Special Test su neve e ghiaccio

La Mercedes GLK ha come nome in codice la sigla x204. Il telaio è infatti lo stesso, evoluto e modificato, della Mercedes Classe C w204, con la X che indica l’appartenenza fuoristradistica della vettura. La base di partenza è quella di una berlina, appositamente modificata per poter affrontare le asperità della guida offroad. Ciò significa che la Mercedes GLK è in grado di offrire un piacere di guida solitamente inarrivabile per la maggior parte delle sport utility, garantendo però anche elevati livelli di comfort e delle buone capacità nella guida in fuoristrada.

La Mercedes GLK sfrutta infatti due telai ausiliari all’anteriore e al posteriore con sospensioni indipendenti. Davanti si trovano delle sospensioni MacPherson con asse a tre bracci con anti dive, abbinati ad ammortizzatori oleopneumatici bitubo con sospensioni selettive. Al posteriore la GLK vanta un asse abracci multipli con anti squat e anti dive, con la stessa tipologia di ammortizzatori montati sull’asse anteriore. Il passo della vettura è di 2755 millimetri, con delle carreggiate di 1.574 millimetri all’anteriore e di 1.597 al posteriore: lo sterzo è di tipo diretto con servoassistenza elettromeccanica e assicura un diametro di svolta di 11.5 metri.

Le sue capacità fuoristradistiche sono però garantite da un’altezza da terra di 207 millimetri, con uno sbalzo anteriore di 824 millimetri e un posteriore di 957. Gli angoli di attacco risultano così di 23 gradi all’anteriore e di 25 al posteriore, con angolo di rampa a 19 gradi e angolo di ribaltamento a ben 35 gradi. La Mercedes GLK si rivela capace di superare pendenze fino al 70%, potendo superare guadi profondi fino a 300 millimetri.

Il vero segreto nelle sue capacità fuoristradistiche e in condizioni di scarsa aderenza è però la trazione integrale 4Matic. Il sistema di trazione integrale permanente ha un ripartitore integrato nella scatola del cambio e utilizza un differenziale centrale con frizione bidisco a lamelle con effetto bloccante di 50 Nm. Per chi cerca le massime prestazioni nel fuoristrada è inoltre presente il kit Offroad che permette di migliorare ulteriormente le capacità fuoristradistiche della Mercedes GLK.

Mercedes GLK: l’auto giusta per…


Mercedes GLK: Special Test su neve e ghiaccio

L’auto giusta per chi è alla ricerca di un Suv dinamico, divertente da guidare, con tanto spazio a bordo e con ottimi livelli di comfort. La Mercedes GLK è una vettura particolarmente adatta per chi ama gli sport all’aria aperta: nel suo bagagliaio si può caricare tutto l’occorrente per le attività sportive, con il pratico sistema di abbattimento dei sedili che permette di trasportare senza problemi anche attrezzature ingombranti, come quelle destinate agli sport invernali. Sci e snowboard possono trovare posto facilmente all’interno dell’auto, lasciando comunque un’ottima abitabilità per quattro adulti. Tutto questo su un’auto che non teme la neve, a patto di avere le gomme giuste, e che si rivela piacevole da guidare e dinamicamente appagante.

";i:3;s:4309:"

Listino Prezzi Mercedes GLK


Mercedes GLK: Special Test su neve e ghiaccio

Diesel:
Mercedes GLK 200 CDI 36.720 euro
Mercedes GLK 220 CDI 40.100 euro
Mercedes GLK 220 CDI 4MATIC 44.780 euro
Mercedes GLK 220 BlueTEC 4MATIC 45.440 euro
Mercedes GLK 250 BlueTEC 4MATIC 47.420 euro
Mercedes GLK 350 CDI 4MATIC 51.950 euro

Benzina:
Mercedes GLK 200 38.080 euro
Mercedes GLK 250 43.270 euro
Mercedes GLK 250 4MATIC 44.610 euro
Mercedes GLK 350 4MATIC 52.330 euro

Scheda Tecnica Mercedes GLK 220 BlueTEC 4Matic


Mercedes GLK: Special Test su neve e ghiaccio

Motore
Numero/Disposizione cilindri 4/in linea, 4 valvole per cilindro
Cilindrata cm³ 2143
Alesaggio x Corsa mm 83,0 x 99,0
Potenza nominale kW/CV 125 / 170 a 3.000 - 4.200 giri/min
Coppia nominale Nm 400 a 1.400 - 2.800 giri/min
Rapporto di compressione 16,2 : 1
Preparazione della miscela Iniezione diretta ad alta pressione con tecnologia common rail, turbocompressore a gas di scarico bistadio, intercooler
Post-trattamento gas di scarico Ricircolo dei gas di scarico (EGR), filtro antiparticolato diesel esente da manutenzione, sistema SCR con iniezione di AdBlue©

Trasmissione
Cambio automatico a sette marce 7G-TRONIC PLUS a gestione elettronica, esclusione del convertitore di coppia, ammortizzatore torsionale a doppia turbina, DIRECT SELECT, ECO start/stop

Trazione
Ripart. coppia ant.:post. Trazione integrale permanente 4MATIC, ESP®, 4ETS; ASR; ADAPTIVE BRAKE; gruppo ripartitore integrato nel cambio principale, differenziale centrale con frizione a lamelle del tipo bidisco, effetto bloccante di base su avant/retrot 50 Nm; a richiesta: programma Offroad
45:55
Rapporto al ponte, i = 3,07
Spaziatura dei rapporti, i=
1a marcia 4,38
2a marcia 2,86
3a marcia 1,92
4a marcia 1,37
5a marcia 1,00
6a marcia 0,82
7a marcia 0,73
Retromarcia
R1 3,42
R2 2,23

Autotelaio
Asse anteriore Telaio ausiliario, asse a tre bracci McPherson con anti-dive, molle elicoidali, ammortizzatori oleopneumatici bitubo con sospensioni selettive, barra stabilizzatrice trasversale
Asse posteriore Telaio ausiliario, asse a bracci multipli, anti-squat e anti-dive, molle elicoidali, ammortizzatori oleopneumatici con ammortizzazione variabile, barra stabilizzatrice trasversale

Impianto frenante idraulico a doppio circuito con servofreno a depressione, cilindro maestro a stadi, ABS, BAS, ESP® freni a disco anteriori e posteriori autoventilanti
Sterzo Sterzo diretto con servoassistenza elettromeccanica; assistente allo sterzo
Cerchi/ pneum. 7,5 J x 17 H2 / 235/60 R 17 V Segnalazione perdita di pressione pneumatici

Dimensioni e pesi

Passo mm 2755
Carreggiata ant./post. mm 1574/1597
Lunghezza totale mm 4536
Larghezza totale mm 1840
Altezza totale mm 1669
Altezza libera dal suolo* mm 207
Sbalzo ant./post. mm 824/957
Angolo di attacco anteriore/posteriore* gradi ° 23 / 25
Angolo di rampa* gradi ° 19
Angolo di ribaltamento* gradi ° 35
Pendenza superabile* % 70
Profondità di guado* mm 300
Diametro di volta m 11,50
Volume del bagagliaio (VDA) min./max. l 450 - 1550
Peso in ordine di marcia secondo DIN, Direttiva CE** kg 1925
Carico utile secondo DIN (Direttiva CE) kg 575
Massa complessiva kg 2500
Carico rimorchiabile frenato/ non frenato kg 2400/ 750
Serbatoio/di cui riserva l 59/8
Prestazioni e consumi ***
Accelerazione da 0 a 100 km/h s 8,8
Velocità massima km/h 205
Consumo combinato (NEDC) l/100 km 6,1-6,5
Emissioni di CO2 g/km 159-169
Classe di emissione/ Class. energetica EU6/ B
* In ordine di marcia a norma CE sulle vetture equipaggiate con Pacchetto Tecnico Offroad
** Secondo la Direttiva 1992/21/CE, equipaggiamento di serie con guidatore (68 kg), bagagli (7kg) e serbatoio pieno al 90%
*** Dati riferiti alla versione ECE; sono possibili variazioni a seconda dei Paesi.

Iniziativa realizzata in collaborazione con Mercedes-Benz Italia

";}}

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: