Mercedes ML: lo Special Test a Livigno

La Mercedes ML impegnata nel nostro Special Test tra la neve ed il ghiaccio a Livigno: ecco il Suv della Stella come non l'avete mai visto.

a:2:{s:5:"pages";a:3:{i:1;s:0:"";i:2;s:66:"Dinamica di guida: stabile e confortevole anche su neve e ghiaccio";i:3;s:43:"Scheda Tecnica e Listino Prezzi Mercedes ML";}s:7:"content";a:3:{i:1;s:8195:"

Un comodo e lussuoso Suv solitamente viene utilizzato per spostamenti quotidiani, lunghi viaggi e percorsi principalmente stradali. L’anima degli Sport Utilty Vehicle però trae origini dalla guida in fuoristrada, con telai rialzati, sospensioni morbide e trazioni integrali. Abbiamo così voluto sottoporre al nostro Special Test su neve e ghiaccio anche la Mercedes ML, portandola oltre ogni limite al quale ogni cliente oserebbe avvicinarsi.

Il luogo prescelto è uno dei più freddi d’Italia, Livigno, dove abbiamo portato la nostra Mercedes ML 250 BlueTec sulla neve fresca e sul ghiaccio, sottoponendola a prove estreme. Un inseguimento con una motoslitta, salti di freestyler con sci e snowboard, manovre al limite sulla pista del Ghiacciodromo di Livigno, la lussuosa e confortevole Mercedes ML ha dovuto dare il meglio di sé per destreggiarsi con la scarsa aderenza dei fondi invernali. Nessun problema però, con la Sport Utility della Stella che, grazie al suo sistema di trazione integrale se l’è sempre cavata egregiamente, senza neanche fermarsi nelle zone coperte da decine di centimetri di neve fresca.

Anche dopo averla strapazzata per bene, portata al limite e sottoposta a situazioni estreme, la Mercedes ML ha confermato le sue grandi doti di comodità e comfort. Una vettura spaziosa, lussuosa e rifinita con particolari curati e con un assemblaggio perfetto: tutto questo nella più totale silenziosità, con il quattro cilindri che si sente appena durante la marcia grazie all’ottimo isolamento acustico dell’abitacolo. Anche a livello dinamico le sospensioni consentono una guida tranquilla e rilassata, ma non per questo noiosa. Analizziamo ora tutte le caratteristiche e le peculiarità della nuova Mercedes ML 250 Bluetec protagonista del nostro Special Test a Livigno.

Chiave di Lettura

Mercedes ML: lo Special Test a Livigno

L’intento del nostro Special Test era quello di portare la Mercedes ML al suo limite più estremo, dove mai nessun cliente la porterà. Così siamo andati a Livigno, per impegnarla su neve fresca, lastre di ghiaccio e percorsi a bassa aderenza, il tutto con temperature mai superiori allo zero. Rassicurati dai primi test su neve e ghiaccio, abbiamo deciso di portare la Mercedes ML in un prato innevato, con decine di centimetri di neve fresca e di farla inseguire da una motoslitta da corsa. Abbiamo poi scalato montagne, su neve e su strada, portando la Mercedes ML sulle piste da sci e utilizzandola come ostacolo per i salti di alcuni freestyler locali. Ovviamente ogni manovra è stata effettuata in zone chiuse al traffico da piloti e sciatori professionisti, in situazioni estreme assolutamente da non imitare.

Mercedes ML: la Gamma

La gamma della Mercedes ML si compone di due varianti a gasolio e di due varianti a benzina. Il costruttore tedesco propone però anche due varianti sportive firmate AMG, che portano così la gamma a sei differenti motorizzazioni. Si parte dai 60.680 euro della versione entry level protagonista del nostro Special Test, la Mercedes ML 250 Bluetec con il 2.2 litri diesel da 204 cavalli, unica variante a quattro cilindri presente a listino. Salendo si passa ai due sei cilindri 350, il benzina e il BlueTec a gasolio, rispettivamente proposti a 65.190 e a 68.050 euro. La Mercedes ML 350 vanta una potenza di 306 cavalli, mentre la più efficiente Mercedes ML 350 BlueTec dispone di 258 cavalli. Ancor più performante, e costosa, la Mercedes ML 500 che, con i suoi 84.400 euro, propone un V8 biturbo da 4.7 litri in grado di erogare ben 508 cavalli. Ai vertici della gamma si pongono però le due versioni AMG, entrambe caratterizzate dalla presenza del V8 biturbo M157 da 5.5 litri. La Mercedes ML 63 AMG dispone così di 525 cavalli e viene proposta a 118.850 euro, mentre la Mercedes ML 63 AMG Performance, con i suoi 557 cavalli, è in vendita a 129.840 euro.

Interni: Comodità in Stile Mercedes

Mercedes ML: lo Special Test a Livigno

Da sempre Mercedes si è distinta per la cura e la qualità dei suoi interni. La nuova Mercedes ML dispone infatti di un abitacolo accogliente e appositamente studiato per combinare la comodità con il lusso. I clienti possono scegliere tra svariati colori, optional e materiali, personalizzando fin nei minimi particolari il proprio Suv. Dettagli tecnologici si accostano a particolari classici e a finiture raffinate, il tutto nel massimo silenzio e nella comodità di una vera ammiraglia.

I sedili, comodi ma ben contenitivi, hanno un’imbottitura non troppo morbida che però sostiene il corpo in ogni occasione. La seduta è estremamente confortevole e, anche nei lunghi viaggi, non ci si stanca della posizione di guida. Il volante è regolabile in altezza e profondità e consente di personalizzare la posizione di guida a piacimento. Si può così trovare un setup perfetto per ogni occasione, guidando in totale relax e in assoluta comodità. I tecnici del reparto NVH di Mercedes hanno lavorato molto sul comfort interno dell’auto, con la Mercedes ML che non presenta la minima vibrazione e con l’abitacolo che risulta perfettamente isolato, sia dal propulsore, sia dalla strada. Il rumore di rotolamento degli pneumatici è infatti estremamente ridotto, anche nel caso si utilizzino, come nella nostra prova, degli pneumatici invernali. Nuovi supporti anti vibrazione per motore e trasmissione hanno ridotto notevolmente le vibrazioni anche sui motori diesel con il 7G Tronic Pluc che monta un nuovo ammortizzatore torsionale a doppia turbina e pendolo centrifugo.

A livello aeroacustico la Mercedes ML presenta pochissimi fruscii, concentrati nella parte centrale del muso e degli specchietti, ma solo ad andature molto sostenute. Ogni particolare degli interni è ben saldo e neanche il minimo scricchiolio è presente nell’auto, nemmeno dopo gli estenuanti test alla quale abbiamo sottoposto il nostro esemplare. Un assemblaggio di altissimo livello, con ogni tasto, particolare e finitura perfettamente allineato e con angoli smussati. Le plastiche sono di ottima qualità, piacevoli sia alla vista sia al tatto, così come le intarsiature del cruscotto, delle portiere e del tunnel centrale.

Ogni particolare è al posto giusto, sistemato in maniera intuitiva e funzionale. L’impianto d’infotainment Comand è facilmente controllabile tramite l’apposita rotella piazzata sul tunnel centrale e ogni operazione risulta semplice e intuitiva, così da non distrarre eccessivamente chi è alla guida. Tutte le funzioni sono facilmente raggiungibili, con il guidatore che può tenere sotto perfetto controllo la vettura, usando anche i vari optional in ogni momento. Il Comand Online propone inoltre un grande schermo LCD da 17.8 pollici con il quale è possibile connettersi a internet, oppure visualizzare le informazioni sul viaggio o monitorare le funzionalità della vettura.

Vani portaoggetti e vari scompartimenti consentono di sistemare tantissime cose all’interno dell’abitacolo, con la Mercedes ML che nasconde anche due portabevande che possono essere refrigerati fino a 8 gradi, oppure riscaldati fino a 55, così da adattarsi a ogni stagione dell’anno. La versatilità d’utilizzo è poi garantita dal grande bagagliaio che propone un volume minimo di 551 litri, che può essere ampliato, in caso di necessità, fino a ben 2.050 litri abbattendo gli schienali posteriori.

";i:2;s:7715:"

Dinamica di guida: stabile e confortevole anche su neve e ghiaccio

Mercedes ML: lo Special Test a Livigno

Le vetture, al giorno d’oggi, sono diventate molto più comode rispetto al passato. Il livello medio è cresciuto nettamente, ma i Suv spesso risentono della loro altezza durante la guida, presentando un eccessivo rollio che rovina il comfort di guida. Mercedes è riuscita, sulla sua nuova ML, a conciliare un assetto morbido con un rollio estremamente ridotto: la Mercedes ML si rivela così un’auto piacevole da guidare, ma estremamente comoda e confortevole. Questo per via del particolare telaio e del sistema sospensivo, che, a richiesta del cliente, può essere regolabile elettronicamente.

A fronte di una grande comodità, la Mercedes ML nasconde una notevole piacevolezza di guida, con il Suv che risulta dinamicamente preciso e facile da guidare. Il peso certo si sente, stiamo parlando di un’auto da oltre 2 tonnellate, ma le regolazioni di assetto, sterzo e motore mascherano benissimo questo dato, facendo sembrare la Mercedes ML molto più leggera di quanto in effetti sia. Anche le dimensioni esterne del veicolo non devono spaventare, la facilità di guida è impressionante e, una volta presa l’abitudine, ci si destreggia al volante con assoluta semplicità. Gli angoli sono ben intuibili, con una visibilità posteriore buona nonostante i grandi montanti C che caratterizzano la coda.

Il quattro cilindri risulta ben proporzionato alla vettura grazie all’elevata coppia di 500 Nm che spinge già a partire da 1.600 giri. Nell’utilizzo quotidiano l’auto risulta così pronta e scattante a ogni andatura, con un range d’erogazione ben spalmato e un’ottima progressione, oltre a una notevole accelerazione: lo scatto da 0 a 100 chilometri orari è coperto in nove secondi netti. Agile e comoda, la Mercedes ML non teme nulla: nel traffico cittadino si destreggia bene grazie al suo sterzo parametrico, mentre in condizioni di bassa aderenza la trazione integrale 4Matic permette di mantenere un ottimo controllo sulla vettura.

Proprio il sistema 4Matic si è rivelato essenziale per il nostro Special Test. La Mercedes ML si è tolta da ogni situazione difficile senza impaccio grazie all’ottima trazione integrale che la contraddistingue. Il controllo elettronico del 4Matic agisce utilizzando i dati rilevati dall’ESP e smista di conseguenza la coppia tra i due assi della vettura, permettendo di ottenere sempre i massimi livelli di trazione. Al contempo i sistemi elettronici che vigilano sul guidatore aiutano nella gestione dell’acceleratore nelle situazioni più difficili.

Mercedes ML: la tecnica

Mercedes ML: lo Special Test a Livigno

La Mercedes ML rappresenta la perfetta unione tra capacità offroad e comfort. Mercedes è infatti riuscita a creare un veicolo agile anche nello sterrato, ma estremamente comodo nella guida di tutti i giorni. Per ottenere questo risultato i tecnici della Stella hanno installato all’anteriore uno schema sospensivo a doppi bracci trasversali con molle elicoidali abbinati ad ammortizzatori oleopneumatici. Il controllo Anti Dive si abbina poi a una barra stabilizzatrice trasversale, per una guida precisa e confortevole. Simile anche l’asse posteriore indipendente, che propone anche un sistema Anti Squat accoppiato a un’architettura sospensiva a bracci multipli.

Non contenta, Mercedes ha reso disponibile anche un sistema di stabilizzazione attiva del rollio. L’Active Curve System permette infatti di ridurre i già bassi livelli di coricamento laterale della vettura, migliorando ulteriormente comfort e piacere di guida. Per i più esigenti è infine disponibile un sistema di sospensioni pneumatiche, l’Airmatic, che consente una regolazione attiva dell’assetto e dell’altezza dell’auto da terra.

Le capacità offroad sono poi acuite dal sistema di trazione integrale permanente 4Matic che gestisce la coppia del propulsore ripartendola equamente sui due assi della vettura. Mercedes propone inoltre il pacchetto On&Offroad che comprende un convertitore di coppia a doppio stadio, un differenziale centrale a lamelle con bloccaggio fino al 100% e ben sei programmi specifici per la marcia in condizioni di scarsa aderenza, sia su strada, sia nello sterrato.

Mercedes ML: la storia

Mercedes ML: lo Special Test a Livigno

Nata verso la metà degli anni novanta come primo progetto di fuoristrada per la città, la Mercedes ML è il primo Suv della casa tedesca. La sua produzione è iniziata nel 1997, con Mercedes che è stata pioniera del mercato dei Suv proponendo una vettura con grandi abilità fuoristradistiche ma con un livello di lusso e di rifiniture degno di un’ammiraglia. La Mercedes W163, questo il nome in codice della prima Mercedes ML, è stata disegnata dalle matite di Bruno Sacco e di Peter Pfeiffer, che l’avevano teorizzata già nel lontano 1993. La produzione era a Graz, in Austria per i modelli Europei fino al 2002, e in Alabama, nello stabilimento di Tuscaloosa. Otto differenti motorizzazioni, con potenze comprese tra i 150 e i 347 cavalli, accompagnarono la carriera della prima Mercedes ML, che venne poi restilizzata nel 2001, con alcuni rimpiazzi a livello tecnico e innumerevoli aggiornamenti estetici.

Nel 2005 arrivò poi la Mercedes ML w164, costruita unicamente nello stabilimento americano di Tuscaloosa e disegnata da Steve Mattin. La seconda generazione della Mercedes ML vide l’arrivo di 11 diverse motorizzazioni V6 e V8, con potenze che spaziavano dai 190 ai 510 cavalli della versione AMG. In America debuttò anche una variante ibrida nel 2009, con motore V6 a benzina accoppiato a due motori elettrici da 85 cavalli ognuno.

L’ultima evoluzione della Mercedes ML è la w166 del nostro Special Test. Presentata al Salone di Francoforte del 2011, la Mercedes ML w166 continua a essere prodotta unicamente a Tuscaloosa, ed è nata dalla matita di Gorden Wagener, designer della maggior parte delle vetture della Stella attualmente in gamma.

Mercedes ML: l’auto giusta per…

Mercedes ML: lo Special Test a Livigno

L’auto giusta per chi è alla ricerca di un comodo Suv che non teme nulla: fango, neve e ghiaccio non sono un problema a patto di guidare in maniera corretta. Un’auto ideale per i lunghi viaggi, spaziosa ed estremamente comoda, ma perfetta anche per un utilizzo quotidiano, su strade extraurbane e in città. Le sue grandi dimensioni non devono infatti spaventare: la Mercedes ML si guida in maniera estremamente semplice e se la cava anche nelle situazioni di traffico più caotico, destreggiandosi alla perfezione grazie al suo agile sterzo. Tutto questo unito a dei consumi estremamente interessanti per quanto riguarda il suo segmento: si parla infatti di un consumo medio dichiarato di sei litri ogni 100 chilometri per la 250 BlueTec.

";i:3;s:4463:"

Listino Prezzi Mercedes ML


Mercedes ML: lo Special Test a Livigno

Mercedes ML 250 BlueTEC Sport 60.680 euro
Mercedes ML 250 BlueTEC Premium 68.950 euro
Mercedes ML 350 BlueTEC Sport 68.050 euro
Mercedes ML 350 BlueTEC Premium 76.200 euro
Mercedes ML 350 Sport 65.190 euro
Mercedes ML 350 Premium 74.450 euro
Mercedes ML 500 Sport 84.400 euro
Mercedes ML 500 Premium 90.780 euro
Mercedes ML 63 AMG AMG 118.850 euro
Mercedes ML 63 AMG Performance AMG Performance 129.840 euro

Scheda Tecnica Mercedes ML 250 BlueTEC 4Matic

Motore
Numero/Disposizione cilindri 4/in linea, 4 valvole per cilindro
Cilindrata cm³ 2143
Alesaggio x Corsa mm 83,0 x 99,0
Potenza nominale kW/CV 150/204 a 3800 giri/min
Coppia nominale Nm 500 a 1600-1800 giri/min
Rapporto di compressione 16,2 : 1
Preparazione della miscela
Depurazione/classificazione dei gas di scarico iniezione diretta ad alta pressione, tecnologia common rail, turbocompressore a gas di scarico a due stadi, EDC
filtro antiparticolato diesel, SCR con iniezione di AdBlue©, Euro 6

Trasmissione
Cambio automatico a sette marce 7G-TRONIC PLUS a gestione elettronica, con esclusione del convertitore di coppia, ammortizzatore torsionale a doppia turbina con pendolo centrifugo, leva DIRECT SELECT, funzione ECO start/stop

Trazione
Ripartizione della coppia ant.:post. 50:50
trazione integrale permanente 4MATIC, ASR, ESP®, 4ETS, selettore programmi di marcia E/S/M, a richiesta: pacchetto ON&OFFROAD con convertitore di coppia a doppio stadio, bloccaggio del differenziale centrale a lamelle (fino al 100%) e sei programmi di marcia specifici per la marcia su strada e in fuoristrada

Rapporto di riduzione con il pacchetto ON&OFFROAD
i= 2,93
Al ponte i= 3,27
Spaziatura dei rapporti, i=
1a marcia 4,38
2a marcia 2,86
3a marcia 1,92
4a marcia 1,37
5a marcia 1,00
6a marcia 0,82
7a marcia 0,73
Retromarcia 3,416 / 2,231

Autotelaio
Asse anteriore a doppi bracci trasversali, controllo anti-dive, molle elicoidali, barra stabilizzatrice trasversale, ammortizzatori oleopneumatici SDC
Asse posteriore a bracci multipli, anti-squat e controllo anti-dive, molle elicoidali, barra stabilizzatrice trasversale, ammortizzatori oleopneumatici SDC
Sospensioni a richiesta sospensioni pneumatiche AIRMATIC con regolazione del livello e sistema di sospensioni attive ADS
Impianto frenante idraulico a doppio circuito con servofreno a depressione, cilindro primario a stadi, dischi freno anteriori autoventilanti, dischi freno posteriori massicci, freno di stazionamento elettrico, ABS, BAS, a richiesta BAS PLUS e/o sistema frenante PRE-SAFE©
Sterzo elettro-meccanico
Cerchi 8 J x 19 (Sport) | 8,5 J x 20 (Premium)
Pneumatici 255/50 R 19 (Sport) | 265/45 R 20 (Premium)

Dimensioni e pesi


Passo mm 2915
Carreggiata ant./post. mm 1648/1651
Lunghezza compl. mm 4804
Larghezza compl. mm 1926
Altezza compl. min/max mm 1788
Sbalzo ant./post. mm 880/1009
Altezza libera dal suolo mm 191
Angolo di attacco ant. gradi ° 26
Angolo di attacco post. gradi ° 25
Angolo di rampa gradi ° 17
Angolo di ribaltamento gradi ° 35
Profondità di guado mm 500
Pendenza superabile % 80
Mass. angolo di scarpata ant./post. (° gradi) 31/29
Angolo di rampa (assetto sportivo) (° gradi) 11,0
Volume bagagliaio l 690/2010
Peso in ordine di marcia secondo DIN (Direttiva CE*) kg 2150
Carico utile secondo DIN (Direttiva CE) kg800
Massa complessiva kg 2950
Carico rimorchiabile frenato kg 3500 (2950, con gancio di traino installato a posteriori)
non frenato kg 750
Serbatoio di serie/a richiesta l 70/93

Prestazioni e consumi
Accelerazione da 0 a 100 km/h s 9,0
Velocità massima km/h 210
Consumo NEDC combinato
l/100 km 6,0 - 6,5
158 g/km CO2

*Secondo la Direttiva 1992/21/CE, equipaggiamento di serie con guidatore (68 kg), bagagli (7kg) e serbatoio pieno al 90%

Iniziativa realizzata in collaborazione con Mercedes-Benz Italia

";}}

  • shares
  • Mail