Lexus GS300h: prova su strada dell’ibrida

Lexus GS300h: un’ammiraglia ibrida a quattro cilindri che vanta consumi contenuti e buone prestazioni in un ambiente comodo ed esclusivo: ecco la nostra prova su strada.


Le berline di grandi dimensioni sono spesso additate come vetture avide di carburante, con costi di gestione elevati e con consumi superiori alla norma. Ma non sempre questo è vero. La nuova Lexus GS300h è infatti una delle segmento E Premium con i costi di gestione più contenuti grazie al suo quattro cilindri ed al sistema Lexus Hybrid Drive. Proprio così, la grande berlina giapponese nasconde sotto al suo cofano un quattro cilindri da 2.5 litri che, accoppiato ad un motore elettrico, riesce a percorrere fino a 100 chilometri con solo 4.7 litri di benzina.

Grazie alla sinergia tra termico ed elettrico, la Lexus GS300h si dimostra tutt’altro che lenta, con ottime prestazioni di ripresa ed allungo fino a pochi anni fa davvero impensabili per un quattro cilindri. Tutto ciò su una vettura piacevole da guidare, con altissimi standard di comodità e con lo stile, l’assemblaggio e le finiture impeccabili tipiche del marchio Lexus. Elevatissimi anche i livelli di sicurezza e di isolamento, sia a livello di assetto, sia a livello acustico.

Tantissima tecnologia impreziosisce l’abitacolo, con la nuova Lexus GS 300h che si rivela un’auto tutta da scoprire, con mille sfaccettature che ne caratterizzano l’anima comoda ed efficiente, ma anche sportiva e piacevole.

Guida su strada

Lexus GS300h

La Lexus GS 300h risulta esteticamente identica alla sorella maggiore Lexus GS 450h e ne riprende dunque le dimensioni esterne ed altri particolari. Ciò significa che la Lexus GS 300h misura 485 centimetri in lunghezza, 184 in larghezza e 145 in altezza. Il passo è di 2.850 millimetri, il che caratterizza molto la vettura dal punto di vista dinamico vista l’elevata lunghezza dell’interasse. Il coefficiente di resistenza aerodinamica è di 0.26, con l’auto che pesa 1.730 chilogrammi. La massa è ripartita quasi equamente sui due assi, con 870 chilogrammi all’anteriore ed i restanti 860 al posteriore. Questa caratteristica ha permesso di ottenere un’auto particolarmente ben bilanciata, facile da guidare e mai nervosa.

Alla guida si percepisce infatti un certo senso di stabilità e di sicurezza, con la Lexus GS300h che si rivela dinamicamente appagante. Certo non avrà la responsività di una vera sportiva, ma nella guida di tutti i giorni va più che bene, con lo sterzo che appare abbastanza diretto ma poco comunicativo, con grande attenzione al comfort ed alla scorrevolezza. Morbido e progressivo, lo sterzo si irrigidisce con l’incrementare dell’andatura, risultando facile da gestire in ogni occasione, dalla guida nel misto veloce ai più stretti parcheggi tipici della guida cittadina. Il raggio minimo di sterzata, riferito al singolo pneumatico e non al classico muro a muro, è di 5.3 metri, un buon valore per un’auto lunga 4 metri e 85 centimetri. Nonostante la buona agilità Lexus propone un volante che, da un estremo all’altro, ha solo 2.8 giri, generando una guida semplice ad alte velocità, rivelandosi abbastanza diretto e preciso, ma altrettanto facile alle basse andature.

A livello d’assetto la Lexus GS 300h si rivela quasi impeccabile, con un ottimo isolamento dalle imperfezioni dell’asfalto pur avendo una connotazione piuttosto rigida e dinamicamente rilevante. In curva il coricamento laterale è estremamente ridotto, con l’auto che, una volta impostata per bene la curva, si rivela molto reattiva ma non troppo precisa, soprattutto per via delle masse in gioco. La reattività nelle risposte è stata resa possibile dall’elevata rigidità della struttura del telaio, oltre che dalle sospensioni a doppio braccio oscillante montate sull’asse anteriore e dalle multilink presenti sul retrotreno. Per chi è in cerca del massimo si consiglia però l’allestimento F-Sport che integra, tra le altre cose, le sospensioni attive AVS che permettono di regolare a piacimento l’assetto e la risposta dello sterzo.

A livello dinamico si segnala un buon impianto frenante, potente e con un mordente progressivo e ben regolabile. Lexus ha infatti dotato la gamma Lexus GS di nuove pinze più performanti abbinate ad un controllo elettronico riprogrammato con un ABS più preciso e sicuro. Anche il pedale centrale è cambiato, con l’auto che risulta ancora più facile da gestire, anche alle andature più elevate, esibendo una buona precisione in frenata.
Su strada ci si accorge di come il sistema ibrido sia perfettamente implementato nella vettura. L’auto risponde in maniera fluida alle sollecitazioni del guidatore, ma, con il salire della velocità, l’effetto di spinta dell’elettrico viene meno e si rimpiange la mancanza di qualche cavallo in più per il quattro cilindri. Tuttavia, per un utilizzo quotidiano, con una guida tranquilla e rilassata, la Lexus GS 300h si rivela un’ottima compagna di viaggio, che permette però di togliersi qualche soddisfazione quando si ha voglia di sportività.

Tecnica: il motore ibrido

Lexus GS300h

La nuova Lexus GS Hybrid vanta un sistema ibrido Lexus Hybrid Drive che, grazie alla sua particolare taratura, è in grado di consentire prestazioni elevate a fronte di consumi ridotti. L’ibrido è composto da un motore termico a quattro cilindri e da un elettrico da 105 kW che aiuta in svariati frangenti di guida la propulsione della vettura. Questo particolare sistema non presenta alcun difetto nell’interazione tra i due propulsori, con la Lexus GS 300h che risulta estremamente fluida e lineare con qualsiasi stile di guida.

Queste caratteristiche sono state rese possibili dalle ultime evoluzioni delle piattaforme ibride di Lexus, marchio pioniere di queste tecnologie insieme a Toyota. Il costruttore giapponese ha trovato in un quattro cilindri da 2.5 litri con ciclo Atkinson ed iniezione D-4S il motore termico più adatto per la nuova Lexus GS d’ingresso gamma. Il sedici valvole è in grado di erogare da solo 181 cavalli a 6.000 giri al minuto e 221 Nm di coppia massima espressi con continuità tra i 4.200 ed i 5.400 giri al minuto.

Analizzando questi dati ci si può accorgere di come questo quattro cilindri abbia una curva di coppia piuttosto orientata verso i regimi di rotazione più alti. Si potrebbe dunque pensare che la Lexus GS 300h sia un po’ vuota ad andature lente. A supportare il motore termico c’è però un potentissimo motore elettrico da 143 cavalli che viene utilizzato principalmente in accelerazione ed in ripresa, con l’arco d’erogazione che viene così reso ancor più fluido e lineare. Ai bassi regimi l’elettrico apporta la sua potenza donando elasticità ed una buona ripresa alla berlina. Quando poi si richiede una potenza più elevata per una spinta ad andature più sostenute ci pensa il quattro cilindri, che porta la Lexus GS300h fino ad una velocità massima di 190 chilometri orari.

La potenza complessiva della Lexus GS300h è di 223 cavalli, il che consente alla tre volumi di accelerare da 0 a 100 chilometri orari in 9.2 secondi, esibendosi in una scattante ripresa da 80 a 120 km/h in soli 7.4 secondi. Questo a fronte di un consumo medio nel ciclo combinato di 4.7 litri ogni 100 chilometri, con soli 109 grammi di anidride carbonica emessi ogni chilometro.

Dal punto di vista del complesso sistema ibrido si segnala un’ottima interazione con il cambio automatico di tipo CVT che, a seconda della modalità impostata, gestisce l’erogazione e la ripartizione tra i due propulsori. Il motore elettrico è un sincrono a magnete permanente che riesce ad erogare fino a 143 cavalli e ben 300 Nm di coppia. Questo grazie ad una tensione massima di alimentazione di 650 Volt, garantita dal pacco batterie nickel metallico da 192 celle. La Lexus GS 300h è una Full Hybrid e non necessita di cavi esterni per la ricarica delle batterie. La vettura funziona infatti come una qualsiasi automobile a benzina, ma in più carica il suo pacco batterie recuperando l’energia in fase di frenata e consentendo così di poter utilizzare il motore elettrico quando le condizioni lo permettono.

Interni e Comfort

Lexus GS300h

La nuova Lexus GS 300h è una vettura estremamente curata in ogni particolare: ogni finitura è di altissimo livello e davvero tutto è al posto giusto. I pellami di altissima qualità delle sellerie risultano molto morbidi e l’assemblaggio è perfetto anche negli angoli più nascosti. Gli spaziosissimi sedili permettono a chiunque di trovare facilmente una posizione di guida comoda grazie alle 18 diverse regolazioni che permettono di personalizzare la seduta. Anche i più alti vi possono trovare spazio grazie al tetto rialzato di 30 mm per migliorare l’abitabilità interna: l’unico inconveniente è che, se si supera il metro e novanta di altezza, si perdono alcuni millimetri di visuale della parte superiore dello schermo del navigatore a causa della copertura che ripara il display dal sole.

La Lexus GS300h risulta molto confortevole anche nei lunghi viaggi: la posizione di guida rialzata rispetto alla media permette di avere un’ottima visuale della strada, mentre i sedili sono molto morbidi e perfettamente adattabili per ogni esigenza. Il comfort acustico è all’altezza delle finiture dell’auto, per iniziare a sentire i primi fruscii bisogna superare i 150 km/h, ma neanche alla velocità massima il rumore diventa fastidioso: i vetri e la massiccia presenza di materiale isolante all’interno della carrozzeria fanno molto bene il loro lavoro. Dal posto di guida è possibile controllare ogni funzionalità della vettura in maniera semplice e veloce ma, almeno inizialmente, non molto intuitiva.

L’abitacolo risulta spazioso e ben sfruttabile: i passeggeri posteriori hanno molto spazio per le gambe ed il tetto scende molto meno rapidamente rispetto ad altre vetture del segmento, garantendo una seduta comoda anche alle persone di statura più elevata. Il volante, come il resto della vettura, risulta molto solido e morbido al tatto: il diametro è pressoché perfetto, così come la sezione della corona che si dimostra molto comoda da impugnare. Sul tunnel centrale campeggiano alcuni importanti comandi, come il puntatore del sistema di infotainment e la rotella che permette di selezionare la modalità di funzionamento, molto semplice e intuitiva. Numerosi tasti permettono di regolare la trasmissione ed i vari settaggi della vettura, come la modalità EV forzata, oppure quella per le giornate invernali con neve.

Scheda Tecnica Lexus GS300h

Dimensioni & pesi
Lunghezza mm 4.850
Larghezza Retrovisori chiusi mm 1.840
Altezza mm 1.455
Passo mm 2.850
Carreggiata Anteriore mm 1.575
Carreggiata Posteriore mm 1.590 1.590, 1.560 *1
Sbalzo Anteriore mm 870
Sbalzo Posteriore mm 1.130
Coefficiente di resistenza 0,26
Altezza minima da terra mm 130
Componente più vicina a terra Rinforzo sospensione anteriore Rinforzo sospensione anteriore
Massa a vuoto Anteriore Min. – Max. (EC/ECE) kg 870 – 895 875 – 920
Massa a vuoto Posteriore Min. – Max. (EC/ECE) kg 860 – 875 860 – 910
Massa a vuoto Totale kg 1.730 – 1.770 1.735 – 1.830
Massa complessiva kg 2.235 2.265
Capacità bagagliaio L 451
Capacità di traino Con freno kg 500
Capacità serbatoio carburante Capacità L 66

Interni
Lunghezza mm 2.050
Larghezza mm 1.535
Altezza mm 1.180, 1.140*2
Distanza tra coppia mm 945
Sedili persone 5
Spazio per testa Anteriore mm 985, 965*2
Spazio per testa Posteriore mm 960
Spazio per gambe Anteriore mm 1.075
Spazio per gambe Posteriore mm 935
Spazio per spalle Anteriore mm 1.455
Spazio per spalle Posteriore mm 1.415
Spazio per fianchi Anteriore mm 1.385
Spazio per fianchi Posteriore mm 1.375

Motore termico
Tipo 2AR-FSE 2AR-FSE
Numero di cilindri & disposizione 4 in linea
Meccanismo valvole 16 valvole DOHC con Dual VVT-i
Alesaggio x corsa mm 90,0 x 98,0
Cilindrata cm3 2.494
Rapporto di compressione 13,0 : 1
Iniezione EFI, D-4S
Emissioni EURO 5+ con controllo OBD
Carburante Benzina
N.° ottani RON 95 o +
Potenza massima EEC kW/rpm (hp/rpm – ps/rpm) 133/6000 (178/6000 – 181/6000)
Coppia massima EEC Nm/rpm (kg-m/rpm) 221/4200 – 5400 (23/4200 – 5400)

Consumi

Ciclo urbano L/100km 4,8
Ciclo extraurbano L/100km 4,5
Ciclo combinato L/100km 4,7

Emissioni CO2
Ciclo urbano g/km 112
Ciclo extraurbano g/km 105
Ciclo combinato g/km 109

Motore elettrico
Tipo Motore sincrono a magnete permanente (1KM)
Tensione di alimentazione massima V 650
Potenza massima kW (ps) 105 (143 )
Coppia massima Nm (kg-m) 300 (31)
Batteria ibrida
Tipo Nickel-Metal hydride
Voltaggio nominale V 230
Numero celle 192
Tensione di alimentazione V 650
Potenza totale
Potenza massima kW (ps) 164 (223)

Prestazioni
Velocità massima km/h (mph) 190 (119)*8
Accelerazione
0 – 100 km/h sec. 9,2
80 – 120 km/h sec. 7,4
0 – 400 m sec. 16,3

Corpo vettura
Trasmissione Tipo CVT
Layout FR
Rapporto di riduzione 3,333
Rapporto differenziale (Fronte/ Retro) – / 2,764
Freni Anteriori Dischi ventilati
Posteriori Dischi ventilati
Giri (da un estremo all’altro) 2,8
Raggio minimo di sterzata Pneumatico m 5,3

Ultime notizie su Berline

Le auto berline: notizie sulle auto con carrozzeria (tipicamente) a 3 volumi e 4 porte, con le novità, le prove su strada, i prezzi, le schede tecniche e le guide d'acquisto.

Tutto su Berline →