Fiat 500L: 3.000 modelli per il Nord America

La Fiat 500L, versione MPV della compatta della casa costruttrice italiana, è arrivata in America. Come gli emigranti di inizio secolo scorso 3.000 modelli di quest’auto sono sbarcati sulle coste di Stati Uniti, a Baltimora, e Canada, ad Halifax. La nave era partita da Bar, in Montenegro, dove le vetture erano arrivate dallo stabilimento serbo di Kragujevac.

Nonostante la condizione economica difficoltosa, affermano dalla Fiat, la 500L è in crescita in Europa con 34.000 immatricolazioni dal lancio. La produzione è stata avviata a marzo ed entro il 2013 Fiat Automobiles Serbia punta ad assemblare tra 110.000 e 150.000 unità da distribuire in oltre 100 mercati in tutto il mondo, compresi Nord America, Asia e Pacifico.

Fiat 500L è definita City Lounge dalla casa costruttrice e ha l’obiettivo di abbinare in un solo modello caratteristiche come dimensioni compatte, spaziosità interna, buone prestazioni, efficienza, pulizia, sicurezza e consumi ridotti. Il tutto ad un prezzo accessibile da city car con uno stile che rispecchi le caratteristiche tipiche del Made in Italy.

Recentemente sono state introdotte in gamma due nuove motorizzazioni: 1.6 MultiJet II da 105 cv e 0.9 TwinAir Turbo da 105 cv. E’ stata lanciata anche una nuova versione Trekking con look dalla marcata caratterizzazione off-road con tecnologia Traction+ per la trazione integrale intelligente e pneumatici M+S di serie.

Le 3.000 Fiat 500L arrivate in Nord America sono equipaggiate con il motore 1.4 MultiAir Turbo da 160 cv, prodotto esclusivamente per questo mercato e che offre un elevato rapporto potenza/litro, con coppia massima di 250 Nm. Può essere abbinato al cambio manuale a sei marce o alla trasmissione automatica a doppia frizione a sei rapporti.

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: