MG

MG viene fondata nel 1923 ed il suo nome rappresenta l’acronimo di Morris Garages. Quest’ultimo fu un concessionario di Oxford, che inizia la propria attività realizzando spyder su telai Morris modificati. Nel 1924 viene dunque lanciata la prima MG: si chiama 4 Seater Special Sport. Il successo è tale che già nel 1925 l’azienda è costretta ad abbandonare il proprio quartier generale in favore di uno stabilimento più ampio, replicando l’operazione nel 1927. L’anno seguente viene abbandonato il nome Morris Garage in favore di M.G. Car Company Limited. I metri quadri però non sono ancora sufficienti. MG affitta un’ex conceria nell’Oxfordshire e qui si trasferisce per i seguenti 50 anni.

In questo periodo debutta anche la 18/80, ovvero la prima vera MG ed il primo modello equipaggiato con la tradizionale griglia radiatore a listelli trasversali. Il 1929 è poi l’anno della prima Midget e da inizio anni ’30 MG avvia la propria attività nel mondo delle competizioni. Il marchio inglese sarà conosciuto anche per i record di velocità: nel 1939 George Eyston stabilisce la folle velocità di 320 km/h, al volante di un modello sperimentale. Nel 1935 MG viene ceduta a Morris Motors. È il primo scossone di una lunga via crucis, perché l’azienda passa nel 1952 sotto il controllo di British Motor Corporation e nel 1968 viene assorbita dalla British Leyland.

Nel 1988 MG pviene rilevata da British Aerospace, che a sua volta la cede nel 1994 a BMW. Non è finita. Dopo 6 anni l’azienda bavarese se ne sbarazza ed MG rinasce come MG Rover, con uno stabilimento nei pressi di Longbridge. L’azienda comunque non fornisce i risultati sperati – le sue vetture sono ‘semplici’ Rover più sportive e prestazionali – e nel 2007 viene acquistata dalla cinese SAIC, la più grande casa automobilistica della Repubblica Popolare. I suoi notevoli capitali hanno restituito ad MG un centro stile, lo stabilimento di Longbridge ed una gamma. Tutti gli aggiornamenti sul marchio inglese.

Ultime notizie