Jaguar I-PACE: primo contatto con il Giaguaro elettrico

Abbiamo provato il primo SUV sportivo elettrico, ecologico e pulito della casa britannica.


La Jaguar I-PACE è il primo SUV sportivo elettrico casa inglese, sapientemente disegnato dalla matita Ian Callum che lo ha reso quasi più simile al concept di un Crossover ancora da destinare alla produzione. Compatto e affusolato, con questo modello il marchio del giaguaro inaugura una nuova era combinando tecnologia, alte prestazioni ed emissioni zero insieme alla versatilità di un SUV a cinque posti. Jaguar si pone così all’avanguardia nel mondo dei veicoli elettrici innovativi e di lusso.

La Jaguar I-Pace è già disponibile nelle concessionarie negli allestimenti S, SE e HSE, senza dimenticare la versione First Edition, inspirata alla concept originale. I prezzi della prima Jaguar elettrica partono da 82.000  euro per la versione S e raggiungono i 104.390 euro della variante top di gamma First Edition, mentre le varianti SE e HSE vengono proposte rispettivamente ad un prezzo di listino di 87.900 e 94.020 euro.

Jaguar I-PACE: come è fatta


I tratti e le linee del SUV elettrico del giaguaro sono destinate a rivoluzionare per sempre le forme e il design dei veicoli elettrici. Una grande presenza su strada grazie alla lunghezza complessiva di 4.682 millimetri e ad un interasse di 2.990 millimetri che assicura molto spazio interno. Il profilo cab-forward presenta i classici elementi stilistici Jaguar come la griglia e il particolare parabrezza spiovente. La I-PACE trae ispirazione dalla supercar Jaguar C-X75, di cui prende in prestito gli ampi parafanghi anteriori, le curve, le massicce fiancate e la linea di cintura insieme agli imponenti cerchi da 22 pollici.

L’I-PACE vanta un coefficiente di resistenza aerodinamica di appena 0,29 in virtù di alcuni accorgimenti aerodinamici come il cofano ribassato, la linea del tetto spiovente e il posteriore squadrato. In particolare la griglia è stata ideata per incanalare il flusso dell’aria attraverso la presa integrata nel cofano e il parabrezza, fino ad arrivare alla linea del tetto, riducendo così resistenza. Il flusso dell’aria per il raffreddamento della batteria e del sistema di climatizzazione passa attraverso la griglia e le Active Vanes, le alette attive poste nel paraurti anteriore che si aprono quando necessario. Infine, illuminazione Matrix interamente a LED caratterizzata dalla tipica grafica Jaguar a doppia J e dagli indicatori di direzione.

Molto spaziosi gli interni, l’assenza del classico tunnel di trasmissione ha reso possibile creare uno scomparto centrale da 10,5 litri. La capacità del vano bagagli di 656 litri che diventano 1.453 litri abbattendo i sedili.
Eleganti i rivestimenti degli interni realizzati in tessuti tecnici innovativi dagli esperti danesi della Kvadrat. La nuova I-PACE è un'auto connessa e tecnologica, la prima Jaguar ad utilizzare l’intuitivo sistema di infotainment Touch Pro Duo “Flight Deck” che utilizza un’innovativa combinazione di schermi touchscreen, sensori capacitivi e controlli tattili per gestire le funzioni principali. Si tratta di due schermi touchscreen posizionati sulla console centrale, controller rotativi, head-up display full color proiettato sul parabrezza e un display da 12 pollici posizionato dietro il volante.

La I-PACE è dotata della tecnologia Smart Settings in grado di assimilare le abitudini del guidatore anticipando le sue necessità, mentre il nuovo sistema di navigazione analizza la topografia dei percorsi in base allo stile di guida e ai dati dei precedenti tragitti per calcolare in maniera precisa l’autonomia necessaria. A breve, la I-PACE disporrà anche dell’aiutante digitale Amazon Alexa Skill a controllo vocale.

Trazione integrale, 400 CV di potenza e una coppia di 696 Nm. Sono questi i valori espressi dal powertrain elettrico della Jaguar I-PACE. Valori che permettono al SUV una straordinaria accelerazione, da 0 a 100 Km/h in soli 4,8 secondi. Tutto questo è possibile grazie ai due motori elettrici sincroni a magneti permanenti, progettati interamente dalla casa britannica e che operano su entrambi gli assali. Ogni motore si adatta concentricamente ad una compatta trasmissione epicicloidale a singola velocità e ad un differenziale, permettendo una distribuzione immediata e precisa della coppia su tutte e quattro le ruote con il bilanciamento dell’auto costantemente adattato alle condizioni stradali.

La nuova Jaguar I-PACE è equipaggiata con una batteria agli ioni di litio da 90 kWh composta da 432 celle pouch scelte per la loro elevata densità d’energia e una migliore gestione termica. La I-PACE offre un’autonomia di 480 km (nel ciclo WLTP). I proprietari, grazie ad un caricatore rapido a corrente continua da 100 kW, potranno ricaricare la batteria da 0 all’80% in soli 40 minuti, oppure avere 100 chilometri di autonomia aggiuntiva con soli 15 minuti di ricarica. In alternativa, un wall box domestico da 7 kW ideale per la ricarica notturna consente alla I-PACE di raggiungere l’80% della carica in poco più di dieci ore.

La batteria è stat posizionata tra gli assi in posizione ribassata ottenendo così una distribuzione 50:50 del peso e un ridotto baricentro. Una soluzione volta ad ottimizzare il comportamento della vettura su strada riducendo di conseguenza anche il rollio. La scocca in alluminio, leggera e rigida, è stata progettata specificatamente per la I-PACE e garantisce una rigidità torsionale di 36 kNm/grado.

Sospensione anteriore a doppio braccio oscillante e sistema Integral Link al posteriore assicurano ottimi livelli di maneggevolezza, aderenza e risposta dello sterzo, in più il layout delle sospensioni prevede l’utilizzo di giunti e supporti in alluminio sempre per ridurre il peso e massimizzare lo spazio interno.

Jaguar I-PACE: come va


La Jaguar I-Pace vanta un dinamismo coinvolgente a dispetto del peso di 2.200 Kg. Come normalmente avviene per le elettriche, è l'accelerazione data dai quasi 700 Nm di coppia ad impressionare immediatamente chi siede dietro al volante, ma l'impostazione e l'assetto permettono di divertirsi anche tra le curve, dove l'I-Pace mostra agilità e grande stabilità. Merito della caratteristiche della struttura, in alluminio e molto rigida, delle sospensioni pneumatiche che limitano il rollio e di uno sterzo preciso quanto diretto. A ciò si unisce la perfetta distribuzione dei pesi ed un baricentro molto basso dato dalla posizione delle batterie.

In curva l'auto non si corica e si può godere di una buona tenuta di strada, agevolata anche dagli pneumatici 255/40 R 22. Dopo aver preso un po' di confidenza si può spesso fare a meno di utilizzare il pedale del freno visto che, in fase di rilascio, il sistema di recupero dell'energia rallenta molto l'auto. Caratteristica che conosce bene chiunque abbia già guidato una Tesla. Abbiamo avuto modo di testare l’auto anche in offroad, in un tratto con sali-scendi piuttosto ripidi, superati con disinvoltura pur utilizzando pneumatici stradali. Un contributo decisivo lo ha dato l'Adaptive Surface Response, che mantiene costante la velocità impostata e ripartisce la trazione per ottimizzare il grip. Nei circa 150 Km percorsi tra autostrada e tratti sterrati, entrambi affrontati senza badare all'autonomia e con condizionatore e radio accesi, l'autonomia residua è stata pari al 53%. Il prezzo di partenza della Jaguar I-Pace è di 82.000 euro.


Jaguar I-PACE: scheda tecnica


Motore
Potenza massima: 400 CV-kW
Batteria: 90 kWh
Trazione: AWD
0-100 km/h: 4,8 secondi
Velocità massima: 200 km/h
Autonomia WLTP: 480 km
Consumi WLTP: 21,2 kWh/100km
CO2: 0 g/km

Dimensioni
Lunghezza: 4682 mm
Larghezza con retrovisori ripiegati: 2139 mm
Altezza massima: 1565 mm
Passo: 2990 mm
Diametro di sterzata: 11,9 m
Angolo d'attacco: 22,8 gradi
Capacità bagagliaio dietro la seconda fila: 656 litri/1453 litri
Peso a vuoto: 2208 kg
Peso a pieno carico: 2670 kg

jaguar-i-pace-g10_008.jpg

  • shares
  • +1
  • Mail