Toyota: in arrivo la seconda generazione del Safety Sense

Il sistema di assistenza alla guida Toyota si aggiorna con un aggiornamento dei sistemi ed un’unità di controllo più performante

La sicurezza è giustamente un tema sempre più chiave quando si parla di automobili ed i sistemi per aiutare il conducente sono sempre più avanzati. Il Toyota Safety Sense è stato lanciato nel 2015 ed ora è il momento di rinnovarlo, con la seconda generazione, sui nuovi modelli lanciati dal 2018. E' previsto un aggiornamento dei sistemi già presenti ed un’unità di controllo più performante.

Le vetture equipaggiate con la seconda generazione del Toyota Safety Sense saranno dotate di una telecamera e di un radar ad onde millimetriche più performanti, aumentando così la capacità di rilevare le situazioni di pericolo. A velocità tra i 10 e i 180 km/h il nuovo Sistema Pre-Collisione (PCS) è in grado di rilevare i veicoli che precedono la vettura, riducendo il rischio di tamponamento, così come pedoni e ciclisti, frenando fino a velocità tra 10 ed 80 km/h.

Il nuovo Rilevamento Automatico di Corsia (LTA) mantiene la vettura al centro della carreggiata attivando lo sterzo durante l'utilizzo del Cruise Control Adattivo. E’ dotato anche di un nuovo Avviso di Superamento Corsia (LDA), in grado di riconoscere il margine della strada anche quando in rettilineo non sono presenti linee di demarcazione. Quando devia dalla propria corsia, il sistema attiva un segnale di avviso e supporta il guidatore nel recupero della carreggiata.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 18 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO