Pagani Zonda R

Pagani Zonda R

Avendo 1.200.000 euro (tasse escluse) da spendere, non c'è dubbio che possano salire molti dubbi e molte incertezze. Soprattutto nella nuova nicchia che sta nascendo: quella delle mega-supercar non stradali ma nemmeno da corsa: solo giocattoli da guidare nel proprio circuito privato (Ferrari FXX e Maserati MC12 versione Corse). La quale, da oggi, si arricchisce di una nuova componente.
Della Zonda si sanno molte cose: da 0 a 200 in 9"8, da 200 a 0 in 4"4, miglior tempo nel test di Top Gear contro la Maserati MC12 (che, non dimentichiamolo, è una vera macchina da corsa), 602 Cv, 7"32 sul Nordschleife.

Pagani Zonda R Pagani Zonda R

Eppure è "anche" semplice da guidare e molto intuitiva, che ha stabilito per prima standard di comfort, leggerezza e sicurezza uniti ad un livello di qualità tali da renderla un oggetto di desiderio.

La scintilla è partita da un cliente Italo-americano, appassionato di supercar estreme e di Pagani... (di Zonda "normali" ne ha tre…). Racconta Horacio Pagani: "la vettura mi girava da tempo per la mente, ma le corse non mi interessano più di tanto... la Zonda R nasce con la più grande libertà con l'obiettivo di avere prestazioni esasperate senza limiti di regolamenti”.
A settembre i primi disegni, era necessario coinvolgere la Mercedes-AMG per avere un motore con almeno 750 HP, carter secco che girasse a più di 8000 giri, molto basso e leggero. La base di partenza poteva essere il fantastico 12 cilindri della CLK GTR che ha dominato nelle gare prototipi. “Può questo motore girare per 5000 km in pista in condizioni estreme?” Horacio Pagani ha chiesto bene perchè è questo che vogliamo e Mercedes-AMG ha accettato la sfida.

Pagani Zonda R Pagani Zonda R

Nonostante uno dei primi ad ordinare la vettura la desideri tenere in un salotto che sarà costruito espressamente su disegni di Pagani, con gli stessi materiali della vettura: carbonio, inconel, titanio, avional, pelli pregiate... cioè lo stato dell'arte, questo cliente ha chiesto di creare un impianto Hi-FI che riproduca perfettamente il suono della sua vettura sul tracciato di Le Mans e Nurburgring. Desiderio soddisfatto.

La Zonda R è una vettura nuova, il 90 % dei suoi componenti sono specifici, nuove le sospensioni forgiate in avional, un cambio sequenziale trasversale sincronizzato Pagani, telaio abitacolo progettato per soddisfare i più alti standard di sicurezza, serbatoio aeronautico con 4 pompe di pescaggio. La vettura è più lunga di 394 mm rispetto alla Zonda, il passo è più lungo di 47 mm e la carreggiata di 50 mm, nuova tutta la carrozzeria, più bassa e slanciata. L'aerodinamica è stata studiata per avere la massima downforce. Il motore portante è fissato alla scocca, l’elettronica è Bosch, pneumatici slick, acquisitore Digitek e telemetria. Una caratteristica essenziale senza la quale il progetto non sarebbe stato realizzato: la vettura doveva soddisfare tutti i requisiti di qualità e finitura tipici delle Zonda stradali.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 13 voti.  
76 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO