Hyundai Ioniq 6 2023 all’Automobility di Los Angeles

Fino a 547 km di autonomia grazie ad un Cx di 0,22 per la Hyundai Ioniq 6 2023.

La Hyundai Ioniq 6 2023 è presente in tutta la sua efficiente innovazione all’Automobility di Los Angeles. La vettura della Casa coreana si mostra con la sua tecnologia sostenibile e promette di essere una delle future protagoniste nel mercato delle auto elettriche.

Hyundai Ioniq 6 2023: design ed efficienza

Una delle cose che balza subito all’occhio della Hyundai Ioniq 6 2023 è il suo design particolarmente aerodinamico. Infatti, grazie alle sue forme curve sia all’anteriore che al posteriore, la vettura coreana, nata sulla piattaforma E-GMP, quella modulare riservata all’elettriche, sfoggia un Cx di appena 0,22. Questo le consente di dichiarare un’autonomia di 340 miglia che, tradotto in km, significa 547 km. Inoltre, grazie ad una batteria con architettura ad 800 Volt, capace di accettare una potenza di ricarica di 350 kW, i tempi per passare dal 10 all’80% di energia si accorciano a soli 18 minuti. La Ioniq 6 però può anche fornire energia con una potenza di picco di 1,9 kW mediante una presa standard da 120 volt per ricaricare, ad esempio, delle bici elettriche.

Sfrutta gli aggiornamenti OTA anche per il firmware

La Hyundai Ioniq 6 è futuristica fuori e dentro, grazie ai doppi display da 12,3 pollici ciascuno uniti sotto un unico vetro. L’auto si aggiorna over the air, anche per quanto riguarda il firmware. Questo significa che può ricevere aggiornamenti in grado di migliorare anche il piacere di guida, le prestazioni, o risolvere un eventuale richiamo. Ovviamente, anche le mappe del navigatore possono essere aggiornate in questo modo. Tutto questo va a supportare il proprietario e consente di avere un’auto sempre in linea con gli ultimi sviluppi effettuati dalla Casa.

Sicurezza al top con 5 stelle Euro NCAP

Non è una novità che la Hyundai Ioniq 6 abbia ricevuto il massimo punteggio dall’Euro NCAP, e questo la dice lunga sulle sue qualità di protezione degli occupanti. Tra gli ADAS si contraddistinguono dispositivi come l’Highway Driving Assist 2, che aiuta a mantenere l’auto al centro della propria corsia nella guida autostradale anche in curva. Il navigatore che adegua la velocità per favorire una maggior sicurezza nell’affrontare delle curve. Ed il sistema che frena l’auto, dopo aver avvisato il conducente, per evitare oggetti lungo la carreggiata. Anche queste caratteristiche saranno fondamentali per la strategia del Brand che mira a vendere oltre 1,8 milioni di auto elettriche entro il 2030.

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →