Auto Europa 2022: a Nissan Qashqai il riconoscimento della Giuria popolare

La terza generazione del vendutissimo modello che nel 2007 aveva sostanzialmente inaugurato il segmento compact-crossover nel “Vecchio Continente” ha convinto gli utenti che hanno aderito al premio organizzato da Uiga.

C’è un ulteriore attestato che va ad arricchire il plateau dei trofei del Premio Auto Europa. Dall’edizione 2021 del contest organizzato da Uiga-Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive, le categorie di votanti chiamate ad esprimere le proprie preferenze tra i modelli finalisti sono tre: oltre alla giuria tecnica, formata dai soci Uiga, c’è una giuria di Opinion leader (professionisti, imprenditori ed influencer nel settore dell’auto), ed una giuria popolare, cui possono aderire tutti gli utenti attraverso un’espressione di voto online e tramite Qr-code.

Le regole sono le stesse per tutti: il Premio Auto Europa è aperto alle auto, inedite o di nuova generazione, equipaggiate con qualsiasi alimentazione, costruite in Europa e messe in vendita – o almeno entrate in produzione – fra il 1 settembre dell’anno precedente l’effettuazione del premio ed il 31 agosto successivo, prodotte in almeno 10.000 esemplari e che eccellono per innovazione, design, qualità ed economia di esercizio.

E sulla base dei requisiti espressi qui sopra, la giuria popolare ha scelto, quale modello più rappresentativo nel lotto di sette vetture entrate in finale del Premio Auto Europa 2022, la terza generazione di Nissan Qashqai, presentata ufficialmente nella seconda metà di febbraio 2021, entrata in fase di ordinazione all’inizio di aprile e che ha esordito su strada all’inizio della scorsa estate, pronta a rinnovare il notevolissimo gradimento ottenuto nei quattordici anni di presenza in listino delle due precedenti serie.

L’assegnazione del premio è avvenuta, nella serata di mercoledì 20 ottobre, alla presenza di Gaetano Cesarano (presidente Uiga) e dei rappresentanti di Nissan Italia, al termine di una serata presso il nuovo complesso “Nuvola Lavazza” di Torino.

L’evoluzione ha premiato

Nissan Qashqai 2021 aggiorna nei contenuti, nell’immagine esteriore e nelle tecnologie di bordo gli atout di versatilità e dinamismo che da sempre fanno parte del “bagaglio” del popolarissimo modello del marchio giapponese, capostipite – all’epoca del suo debutto, nel 2007 – della fascia Crossover. Fra le caratteristiche peculiari della terza generazione, troviamo:

  • un nuovo linguaggio stilistico (realizzato, come sempre, dalle “matite” del Nissan Design Studio di Londra), l’adozione della piattaforma modulare Cmf-C (il che ha permesso ai progettisti Nissan di ottenere una più elevata rigidità torsionale, sostanziale riformulazione degli spazi interni – tanto in larghezza quanto in senso longitudinale –, una migliore distribuzione dei pesi ed il ricorso a nuove geometrie delle sospensioni);
  • l’utilizzo di materiali compositi per il portellone e dell’alluminio per le quattro porte, i parafanghi anteriori ed il cofano motore (in questo modo, la scocca ha guadagnato una sessantina di kg);
  • sistemi di digitalizzazione e connettività “new gen” (strumentazione digitale con display Full-TFT da 12.3” ad alta definizione e configurabile, nuovo Head-up Display da 10.8”, modulo multimediale interamente connesso, con schermo HD da 9” e provvisto di molteplici funzioni, come la memorizzazione di vari profili utente e servizi “Home-to-Car” con interfaccia ai dispositivi Google Assistant e Amazon Alexa e funzionalità avanzate della App NissanConnect Services);
  • un aggiornamento ai sistemi di ausilio attivo alla guida ProPilot ora con Navi-Link;
  • la presenza di unità motrici benzina mild-hybrid da 140 CV e 158 CV abbinabili al cambio manuale a sei rapporti oppure alla nuova trasmissione automatica Xtronic, e trazione anteriore o integrale a seconda delle versioni.

Le tre vincitrici del Premio Auto Europa 2022

Ricordiamo che il premio indetto dall’Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive è stato assegnato, oltre che a Nissan Qashqai da parte della Giuria popolare, anche a Fiat Nuova 500 elettrica (premiata dalla giuria tecnica dei soci Uiga) e ad Audi Q4 e-tron, la più votata dagli Opinion leader Uiga.

Tre espressioni di una mobilità in costante evoluzione che, a discapito delle difficoltà conseguenti all’emergenza sanitaria ed alla crisi dei chip, punta su tecnologie, sostenibilità, stile ed immagine, giusto rapporto qualità/prezzo, dotazioni, servizi, adattabilità alle esigenze dei consumatori.

Ultime notizie su Ibride/elettriche

Tutto su Ibride/elettriche →