Alfa Romeo, Imparato: «Non vendiamo iPad con un’auto intorno»

Le future auto di Alfa Romeo non avranno la plancia totalmente digitale, perché dedicate al piacere di guida del conducente.

Nell’intervista rilasciata all’emittente televisiva BFM Business e poi rilanciata dal sito Caradisiac, l’amministratore delegato Jean Philippe Imparato di Alfa Romeo ha dichiarato che nelle future auto della Casa del Biscione saranno presenti meno display nell’abitacolo, perché sarà centrale il piacere di guida nonostante il passaggio alla propulsione elettrica.

No alla plancia totalmente digitale

Nello specifico, il manager francese ha dichiarato che “Alfa Romeo ha un posizionamento molto particolare: il conducente al centro, con il minor numero di display possibile nell’abitacolo; non vendo un iPad con un’auto intorno, vendo un’Alfa Romeo!”. Imparato, quindi, ha sottolineato la contrarietà alla plancia totalmente digitale, molto gettonata soprattutto tra le auto premium.

In arrivo Tonale e Brennero, sognando la GTV

Il nuovo corso di Alfa Romeo sotto la supervisione di Jean Philippe Imparato inizierà l’anno prossimo, con il debutto della SUV compatta Tonale al Salone di Ginevra 2022, anche nella versione Plug-In Hybrid a propulsione ibrida. Nel corso del 2024, invece, dovrebbe essere svelata la SUV di piccole dimensioni Brennero che sarà proposta anche nella configurazione EV a propulsione elettrica. La Casa del Biscione, infine, passerà alla totale produzione di auto a zero emissioni nel 2027, quando potrebbe essere introdotta la berlina coupé GTV.

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →