F1 GP Monza 2019: Leclerc trionfa davanti a Bottas e Hamilton

Il racconto del Gran Premio d'Italia 2019 vinto dal ferrarista.

Questa volta ha festeggiato davvero! Se la settimana scorsa a Spa aveva ancora troppo dolore nel cuore per la morte dell'amico Anthoine Hubert, oggi Charles Leclerc non si è trattenuto e non ha risparmiato abbracci dopo essere sceso dalla sua Ferrari. A caldo ha detto che una vittoria a Monza vale come dieci altre vittorie. Per lui è la seconda in carriera e la seconda consecutiva, perché il monegasco, dopo la sosta estiva, sulle piste più congeniali alla sua monoposto, è esploso e ha aggiunto due pole alle due già conquistate nella prima parte della stagione, ma soprattutto due bellissime vittorie. Tampinato dalle Mercedes, è riuscito a mantenere il piede freddo e il cuore caldo e ha meritato la vittoria finale.

Sul podio con Charles salgono i due piloti delle Frecce d'Argento, con Valtteri Bottas che è riuscito a stare davanti al compagno Lewis Hamilton che aveva cambiato le gomme prima di lui. Molto bene le Renault, quarte e quinte con Daniel Ricciardo e Nico Hulkenberg, mentre giornataccia per Sebastian Vettel, che ha concluso al tredicesimo posto. La ciliegina sulla torta per l'Italia, invece, l'ha messa Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo): era dal 2006 che un italiano non arrivava a punti a Monza, ci è riuscito lui oggi piazzandosi al nono posto.

Questa la classifica finale del Gran Premio d'Italia 2019:

Classifica GP Monza 2019 F1 Gran premio Italia

Formula 1: la classifica piloti dopo il Gran Premio d'Italia 2019

1) Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes 284
2) Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 221
3) Max Verstappen (Ned) Red Bull Racing Honda 185
4) Charles Leclerc (Mon) Ferrari 182
5) Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 169
6) Pierre Gasly (Fra) Scuderia Toro Rosso Honda 65
7) Carlos Sainz (Esp) McLaren Renault 58
8) Daniel Ricciardo (Aus) Renault 34
9) Alexander Albon (Tha) Red Bull Racing Honda 34
10) Daniil Kvyat (Rus) Scuderia Toro Rosso Honda 33
11) Nico Hulkenberg (Ger) Renault 31
12) Kimi Räikkönen (Fin) Alfa Romeo Racing Ferrari 31
13) Sergio Perez (Mex) Racing Point BWT Mercedes 27
14) Lando Norris (Gbr) McLaren Renault 25
15) Lance Stroll (Can) Racing Point BWT Mercedes 19
16) Kevin Magnussen (Den) Haas Ferrari 18
17) Romain Grosjean (Fra) Haas Ferrari 8
18) Antonio Giovinazzi (Ita) Alfa Romeo Racing Ferrari 3
19) Robert Kubica (Pol) Williams Mercedes 1
20) George Russell (Gbr) Williams Mercedes 0

Formula 1: la classifica costruttori dopo il Gran Premio d'Italia 2019

1) Mercedes 505
2) Ferrari 351
3) Red Bull Racing Honda 266
4) McLaren Renault 83
5) Renault 65
6) Scuderia Toro Rosso Honda 51
7) Racing Point BWT Mercedes 46
8) Alfa Romeo Racing Ferrari 34
9) Haas Ferrari 26
10) Williams Mercedes 1

F1 GP Monza 2019: il racconto della gara


  • Ore 15:00

    Tutto pronto a Monza per il Gran Premio 2019. Alle 15:10 scatta il giro di formazione. Restate con noi per tutti gli aggiornamenti!

  • Ore 15:10

    Al via il giro di formazione!

  • Ore 15:13

    Giro di formazione concluso, tutto pronto per il via.

  • Ore 15:13

    Scatta il Gran Premio d'Italia 2019! Leclerc e Hamilton sono ruota a ruota, mentre Bottas prova a rubare la posizione al compagno di scuderia.

  • Ore 15:14

    Giro 1/53 - Leclerc è stato bravissimo a difendere la prima posizione dall'assalto di Lewis Hamilton.

  • Ore 15:14

    Giro 1/53 - Nico Hulkebnerg ha superato il suo compagno di scuderia nella Renault Danile Ricciardo.

  • Ore 15:15

    Giro 1/53 - Pit-stop per Verstappen (Red Bull) che ha cambiato un'ala danneggiata in uno scontro in partenza.

  • Ore 15:16

    Giro 2/53 - Anche Kimi Räikkönen ha dovuto già effettuare un pit-stop.

  • Ore 15:16

    Giro 3/53 - Giro veloce di Leclerc in 1:25.194.

  • Ore 15:17

    Giro 3/53 - È guerra tra Albon (Red Bull) e Sainz (McLaren) con sorpassi e contro-sorpassi per l'ottava posizione.

  • Ore 15:17

    Giro 4/53 - Intanto Giovinazzi (Alfa Romeo) ha guadagnato una posizione, ora è nono.

  • Ore 15:18

    Giro 4/53 - Giro veloce per Verstappen (Red Bull) in 1:24.532, ma ricordiamo che l'olandese è ancora ultimo.

  • Ore 15:19

    Giro 5/53 - Il vantaggio di Leclerc su Hamilton è ancora molto risicato, solo 1.485.

  • Ore 15:20

    Giro 6/53 - Vediamo gli altri distacchi: Bottas è a 2.855 da Leclerc e Vettel a 3.591, quindi a meno di un secondo dalla Mercedes del finlandese.

  • Ore 15:20

    Giro 6/53 - Ricciardo è tornato in quinta posizione.

  • Ore 15:21

    Giro 6/53 - Contatto tra Vettel e Stroll, il tedesco della Ferrari ha fatto un mezzo testa-coda nell'erba, ora sta andando ai box.

  • Ore 15:21

    Giro 7/53 - Vettel torna in pista in ultima posizione, dietro Verstappen.

  • Ore 15:23

    Giro 7/53 - Stiamo guardando il replay e a quanto pare Vettel si è girato da solo, poi è arrivato Stroll (Racing Point) che a sua volta ha fatto andare Gasly (Toro Rosso) nella ghiaia.

  • Ore 15:23

    Giro 8/53 - Quanto successo a Vettel è sotto investigazione, il tedesco rischia anche una penalità.

  • Ore 15:25

    Giro 8/53 - L'investigazione riguarda il modo in cui Vettel è ripartito dopo il testacoda andando a toccare Stroll.

  • Ore 15:25

    Giro 9/53 - Ormai c'è solo poco più di un secondo tra Leclerc e Hamilton.

  • Ore 15:27

    Giro 10/53 - Sono già sette i piloti che hanno fatto un pit-stop a causa dei contatti che ci sono stati in pista: sono Gasly (Toro Rosso), Raikkonen (Alfa Romeo), Kubica e Russell (Williams), Verstappen (Red Bull), Grosjean (Haas) e Vettel (Ferrari).

  • Ore 15:28

    Giro 11/53 - Al pit-stop Vettel ha cambiato anche le gomme montando quelle dure.

  • Ore 15:30

    Giro 12/53 - Riepilogando, nelle prime posizioni abbiamo: Leclerc (Ferrari), Hamilton (Mercedes, +1.184), Bottas (Mercedes, +2.657), Ricciardo (Renault, +13.923), Hulkenberg (Renault, +15.757).

  • Ore 15:31

    Giro 13/53 - C'è un'investigazione su Räikkönen (Alfa Romeo) perché è in pista con gomme gialle, mentre nelle qualifiche aveva usato le soft. Anche se è partito dalla pit-lane doveva montare gomme rosse.

  • Ore 15:32

    Giro 13/53 - Vettel è stato penalizzato di 10", si è già fermato per scontare la penalità inflittagli per essere tornato in pista in modo non sicuro.

  • Ore 15:33

    Giro 15/53 - Vettel è già doppiato dai primi tre, nonostante sia più veloce di Bottas attualmente.

  • Ore 15:35

    Giro 15/53 - Intanto penalità anche per Stroll (Racing Point) per aver danneggiato Gasly (Toro Rosso), anche se il suo errore è stato provocato da quello di Vettel.

  • Ore 15:35

    Giro 15/53 - Magnussen (Haas) e Perez (Racing Point) sono in lotta per la decima posizione.

  • Ore 15:37

    Giro 17/53 - Intanto il vantaggio di Leclerc su Hamilton è sempre sotto il secondo e mezzo.

  • Ore 15:39

    Giro 19/53 - Verstappen continua a scalare posizioni, ora è in P14.

  • Ore 15:40

    Giro 20/53 - Pit-stop per Hamilton che monta le gomme gialle, è stato velocissimo ai box.

  • Ore 15:40

    Giro 20/53 - Hamilton è rientrato in quarta posizione dietro a Bottas e Ricciardo.

  • Ore 15:41

    Giro 20/53 - Pit-stop per Leclerc che monta la gomma bianca, dunque ha una strategia ben diversa dalla Mercedes.

  • Ore 15:42

    Giro 21/53 - Leclerc rientra davanti a Hamilton che però lo attacca subito. Davanti a loro ci sono Bottas e le due Renault.

  • Ore 15:44

    Giro 22/53 - Leclerc e Hamilton tampinano Hulkenberg.

  • Ore 15:44

    Giro 22/53 - Intanto Bottas ha 16 secondi di vantaggio sul secondo che è Ricciardo e 19 su Leclerc, potrebbe anche tentare l'overcut.

  • Ore 15:45

    Giro 23/53 - Hamilton ha appena fatto il giro veloce in 1:24.196, ma ha perso il corpo a corpo con Leclerc.

  • Ore 15:47

    Giro 25/53 - Giro veloce per Leclerc in 1:24.121.

  • Ore 15:47

    Giro 25/53 - Hamilton però è sempre appiccicato a Leclerc.

  • Ore 15:48

    Giro 26/53 - Intanto c'è stato un warning per Leclerc perché avrebbe ostacolato Hamilton quando ha tentato si sorpassarlo.

  • Ore 15:49

    Giro 26/53 - Intanto Verstappen (Red Bull) è entrato in zona punti, ora è decimo davanti a Gasly (Toro Rosso).

  • Ore 15:49

    Giro 27/53 - Giro veloce per Leclerc in 1:23.532.

  • Ore 15:49

    Giro 27/53 - Hamilton sta girando in 1:23.915 e continua a mettere pressione su Leclerc. I due intanto hanno superato le due Renault e sono 15 secondi da Bottas che, però, non si è ancora fermato per il pit-stop.

  • Ore 15:51

    Giro 27/53 - Hamilton via radio ai box dice comunque di avere problemi a restare dietro Leclerc.

  • Ore 15:52

    Giro 27/53 - Intanto Vettel è diciottesimo davanti a Raikkonen e Grosjean. Tra poco potrebbe essere doppiato.

  • Ore 15:54

    Giro 29/53 - Pit-stop per Bottas e Leclerc torna in testa alla corsa.

  • Ore 15:54

    Giro 29/53 - Bottas torna in pista in quarta posizione dietro Leclerc, Hamilton e Ricciardo.

  • Ore 15:55

    Giro 30/53 - Daniil Kvyat (Toro Rosso) esce alla prima variante, c'è la bandiera rossa, ma non è esclusa la safety car.

  • Ore 15:57

    Giro 31/53 - Si riparte, finito il regime di Virtual Safety Car.

  • Ore 15:57

    Giro 31/53 - Finora i due piloti che sono usciti dalla corsa sono Sainz e Kvyat.

  • Ore 16:00

    Giro 33/53 - Solo mezzo secondo di distacco tra Leclerc e Hamilton.

  • Ore 16:00

    Giro 33/53 - Bottas, invece, è a cinque secondi e mezzo da Hamilton.

  • Ore 16:01

    Giro 34/53 - Intanto Vettel è in quindicesima posizione, cerca di avvicinarsi alla zona punti.

  • Ore 16:02

    Giro 34/53 - Hamilton ha detto di avere bisogno di più potenza.

  • Ore 16:04

    Giro 36/53 - Bloccaggio per Leclerc che va lungo, taglia la curva e riesce a stare davanti a Hamilton, ma ora vediamo se viene penalizzato, aveva già un warning.

  • Ore 16:04

    Giro 36/53 - Nel momento del bloccaggio, Hamilton non stava cercando il sorpasso perché era ancora a mezzo secondo di distacco.

  • Ore 16:05

    Giro 37/53 - Intanto dal race control fanno sapere che è stato notato che Leclerc ha tagliato la chicane, non è ancora sotto investigazione.

  • Ore 16:06

    Giro 38/53 - Dalla race control fanno sapere che non è necessaria investigazione sul taglio di chicane di Leclerc.

  • Ore 16:06

    Giro 38/53 - Intanto il vantaggio di Leclerc su Hamilton è di 0.829. Il campione del mondo fa sapere ai box che le gomme stanno cedendo e gli hanno risposto che deve continuare a mettere pressione a Leclerc.

  • Ore 16:08

    Giro 39/53 - Ormai anche Bottas è molto vicino, a +3.263 da Leclerc.

  • Ore 16:10

    Giro 40/53 - Sempre a +0.8 Hamilton rispetto a Leclerc.

  • Ore 16:10

    Giro 40/53 - Bottas accorcia ed è a +2.557.

  • Ore 16:11

    Giro 40/53 - Leclerc è tampinato dalle Mercedes. Il ferrarista ha le gomme dure, mentre le due Frecce d'Argento hanno quelle medie.

  • Ore 16:12

    Giro 42/53 - Bloccaggio per Hamilton! Non tagliando la chicane però perde davvero tanto tempo e viene intanto superato da Bottas.

  • Ore 16:13

    Giro 42/53 - Bottas ha fatto il pit-stop dopo Hamilton, quindi la sua gomma dovrebbe essere più "fresca" rispetto al britannico.

  • Ore 16:14

    Giro 43/53 - Intanto Vettel è quattordicesimo e fa il pit-stop per montare la gomma gialla.

  • Ore 16:14

    Giro 43/53 - Il vantaggio di Leclerc ora è di 1.609 su Bottas e 3.840 su Hamilton.

  • Ore 16:15

    Giro 44/53 - Hamilton ha detto alla radio che non ha più gomme.

  • Ore 16:15

    Giro 44/53 - Leclerc abbastanza nervoso continua a chiedere quanti giri mancano.

  • Ore 16:17

    Giro 45/53 - Il vantaggio di Leclerc ora è di 1.477 su Bottas e 4.868 su Hamilton.

  • Ore 16:17

    Giro 45/53 - Si ritira Magnussen (Haas), è il terzo ritiro dopo Sainz (McLaren) e Kvyat (Toro Rosso).

  • Ore 16:18

    Giro 46/53 - Il distacco di Leclerc da Bottas è di un secondo e mezzo.

  • Ore 16:19

    Giro 47/53 - Oscilla sempre tra 1.5 e 1.7 il gap tra Leclerc e Bottas.

  • Ore 16:19

    Giro 47/53 - Intanto Verstappen (Red Bull) è ottavo.

  • Ore 16:21

    Giro 48/53 - Giro veloce per Bottas in 1:22.859!

  • Ore 16:21

    Giro 48/53 - Ora Leclerc è alle prese con i doppiaggi e il gap da Bottas scende tra 1.2 e 1.3.

  • Ore 16:22

    Giro 49/53 - Spinge Leclerc e riesce ad allungare a 1.6 su Bottas, mentre Hamilton ormai sembra volersi accontentare del terzo posto perché è a oltre otto secondi da Leclerc.

  • Ore 16:23

    Giro 50/53 - Hamilton ha oltre mezzo minuto di vantaggio sul quarto che è Ricciardo e dunque decide di fermarsi ai box per cambiare le gomme e puntare al giro veloce.

  • Ore 16:24

    Giro 50/53 - Piccolo errore di Leclerc e Bottas recupera portandosi a quasi mezzo secondo dal ferrarista.

  • Ore 16:24

    Giro 51/53 - E adesso è Bottas a fare un errore andando lungo a una curva, Leclerc può respirare un po' quando mancano due giri.

  • Ore 16:25

    Giro 51/53 - Intanto Hamilton dopo il pit-stop è a 33.7 da Leclerc.

  • Ore 16:25

    Giro 51/53 - Il giro veloce per ora è detenuto da Bottas, Hamilton proverà a soffiarglielo.

  • Ore 16:26

    Giro 52/53 - Penultimo giro e Leclerc ha un vantaggio di 1.276.

  • Ore 16:26

    Giro 52/53 - Hamilton si prende il giro veloce in 1:21.779 (vale un punto).

  • Ore 16:27

    Giro 53/53 - Comincia l'ultimo giro e il vantaggio di Leclerc su Bottas è di 1.381.

  • Ore 16:28

    Giro 53/53 - Altro piccolo errore di Bottas che permette a Leclerc di essere un pochino più tranquillo quando ormai manca pochissimo...

  • Ore 16:28

    Giro 53/53 - CI SIAMO!!! CHARLES LECLERC VINCE IL GRAN PREMIO D'ITALIA!!!!!!!

  • Ore 16:28

    Giro 53/53 - Il podio a Monza dunque vede Charles Leclerc (Ferrari) davanti a Valtteri Bottas e Lewis Hamilton (Mercedes).

F1 GP Monza 2019: Leclerc in pole position


Il grande giorno del Gran Premio d'Italia del Mondiale di Formula 1 2019 è arrivato: all'autodromo di Monza è tutto pronto per vivere grandi emozioni. Già ieri, nelle qualifiche, non son mancate e sono arrivate in modo insolito. Infatti è sempre l'ultimo giro che i piloti hanno a disposizione per andare a caccia alla pole quello da vivere con il cuore in gola, ma questa volta, invece di correre, i piloti hanno temporeggiato e lo hanno fatto troppo a lungo, tanto da non riuscire nemmeno a disputarlo quel giro, eccetto per Charles Leclerc della Ferrari, che aveva la pole provvisoria e l'ha confermata, e Carlos Sainz della McLaren.

Il 21enne monegasco scatta dunque dalla pole position per la quarta volta in questa stagione, la seconda consecutiva dopo la pole e la vittoria di Spa in Belgio. Anche oggi, molto probabilmente, dovrà lottare soprattutto con Lewis Hamilton, il campione del mondo in carica della Mercedes che è a caccia della sesta vittoria su questa pista e il successo gli consentirebbe di essere il recordman assoluto a Monza, perché per ora detiene il record delle pole (sei), mentre condivide quello delle vittorie (cinque) con Michael Schumacher.

Anche la seconda fila è un mix di Ferrari e Mercedes, con Valtteri Bottas che scatta dalla P3, mentre Sebastian Vettel è in P4. Per le rosse il successo su questa pista manca dal 2010, quando fu Fernando Alonso a conquistarlo, mentre gli ultimi cinque trionfi a Monza sono stati tutti della Mercedes, quattro con Hamilton, intervallati da una vittoria di Nico Rosberg nel 2016.

Il meteo è una variabile importante, ieri le previsioni parlavano di pioggia abbondante per tutta la mattina fino alle 14, ma non c'è stata, tuttavia i nuvoloni minacciosi ci sono eccome e se dovesse piovere durante la gara potrebbe succede davvero di tutto. E un'altra variabile impazzita potrebbe essere costituta da un pilota in particolare: Max Verstappen della Red Bull, che parte dall'ultima fila e, certamente, si lancerà in una corsa folle per portare a termine quanti più sorpassi possibile e agguantare il podio.

Circuito Monza

Ricordiamo che il circuito di Monza è lungo 5.793 km e deve essere ripetuto per 53 giri per un totale di 306.72 km. Il giro record appartiene ancora a Rubens Barrichello che lo fissò a 1:21.046 nel 2004. L'anno scorso la Ferrari occupò tutta la prima fila grazie alla pole position di Kimi Räikkönen e al secondo tempo di Sebastian Vettel, ma Lewis Hamilton li "fregò" già al primo giro e riuscì a ottenere la sua quinta vittoria. Il finlandese si accontentò del secondo posto, mentre Bottas fu terzo, Vettel quarto e Verstappen quinto.

F1 GP Monza 2019: la diretta tv e streaming

La diretta tv del Gran Premio di Monza 2019 è garantita sia da Sky, per chi è abbonato, sia da TV8 in chiaro. Il commento, i giornalisti impegnati nella cronaca e le immagini sono identiche sia per la Pay sia per la Free tv. La telecronaca è dunque affidata, come sempre, a Carlo Vanzini affiancato da Marc Genè per il commento tecnico, mentre dai paddock, per Paddock Live prima e dopo la gara, si collegano Federica Masolin, Davide Valsecchi, Mara Sangiorgio, Roberto Chinchero e Jacques Villeneuve. Durante il gran premio ci sono anche gli interventi tecnici di Matteo Bobbi.

Lo streaming si può vedere tramite l'app SkyGo su tutti i principali device elettronici, incluse le smart tv, ovviamente solo per chi è abbonato, chi invece non ha l'abbonamento a Sky può guardare in streaming TV8 sul sito ufficiale del canale. Ricordiamo che questa sera c'è anche Race Anatomy con Fabio Tavelli, Leo Turrini e altri ospiti.

F1 GP Monza 2019: la griglia di partenza


Prima fila: 1) Charles Leclerc (Ferrari); 2) Lewis Hamilton (Mercedes)
Seconda fila: 3) Valtteri Bottas (Mercedes); 4) Sebastian Vettel (Ferrari)
Terza fila: 5) Daniel Ricciardo (Renault); 6) Nico Hulkenberg (Renault)
Quarta fila: 7) Carlos Sainz (McLaren); 8) Alexander Albon (Red Bull)
Quinta fila: 9) Lance Stroll (Racing Point); 10) Kimi Raikkonen (Alfa Romeo Racing)
Sesta fila: 11) Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo Racing); 12) Kevin Magnussen (Haas)
Settima fila: 13) Daniil Kvyat (Toro Rosso); 14) Romain Grosjean (Haas)
Ottava fila: 15) Sergio Perez (Racing Point); 16) George Russell (Williams)
Nona fila: 17) Robert Kubica (Williams); 18) Pierre Gasly (Toro Rosso)
Decima fila: 19) Lando Norris (McLaren); 20) Max Verstappen (Red Bull)

Formula 1: la classifica piloti prima del Gran Premio d'Italia 2019

1) Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes 268
2) Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 203
3) Max Verstappen (Ned) Red Bull Racing Honda 181
4) Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 169
5) Charles Leclerc (Mon) Ferrari 157
6) Pierre Gasly (Fra) Scuderia Toro Rosso Honda 65
7) Carlos Sainz (Esp) McLaren Renault 58
8) Daniil Kvyat (Rus) Scuderia Toro Rosso Honda 33
9) Kimi Räikkönen (Fin) Alfa Romeo Racing Ferrari 31
10) Alexander Albon (Tha) Red Bull Racing Honda 26
11) Lando Norris (Gbr) McLaren Renault 24
12) Daniel Ricciardo (Aus) Renault 22
13) Sergio Perez (Mex) Racing Point BWT Mercedes 21
14) Nico Hulkenberg (Ger) Renault 21
15) Lance Stroll (Can) Racing Point BWT Mercedes 19
16) Kevin Magnussen (Den) Haas Ferrari 18
17) Romain Grosjean (Fra) Haas Ferrari 8
18) Antonio Giovinazzi (Ita) Alfa Romeo Racing Ferrari 1
19) Robert Kubica (Pol) Williams Mercedes 1
20) George Russell (Gbr) Williams Mercedes 0

Formula 1: la classifica costruttori prima del Gran Premio d'Italia 2019

1) Mercedes 471
2) Ferrari 326
3) Red Bull Racing Honda 254
4) McLaren Renault 82
5) Scuderia Toro Rosso Honda 51
6) Renault 43
7) Racing Point BWT Mercedes 40
8) Alfa Romeo Racing Ferrari 32
9) Haas Ferrari 26
10) Williams Mercedes 1

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail