Ferrari F8 Spider: la cabrio è pronta

La Casa di Maranello svela l'alter ego a cielo aperto della F8 Tributo.


Era attesa e Ferrari, puntuale come un orologio, l’ha svelata. Tra l'altro rubando protagonismo all'imminente Salone di Francoforte 2019 al quale quest'anno la Casa di lusso italiana non parteciperà. Parliamo della nuova F8 Spider, la declinazione a cielo aperto della F8 Tributo. La ricetta è la stessa della coupé ma a darle un tocco in più di esclusività è il tetto ripiegabile.


Cabrio è più sexy. Partendo da quest’ultimo elemento, la nuova Ferrari F8 Spider monta un tettuccio rigido metallico che può essere aperto e chiuso anche in movimento, fino a 45 km/h di velocità massima. Per il resto, soprattutto nella parte anteriore la nuova spider di Maranello rimane praticamente identica alla sorella chiusa. Il posteriore è dove troviamo le novità estetiche/aerodinamiche più rilevanti. Tra questi spiccano le nuove appendici nere allungate con tre nuove prese d’aria su ogni lato.



Gli interni. L’abitacolo è praticamente lo stesso della F8 Tributo, con la quale condivide il nuovo volante, i sedili inediti e le rifiniture in carbonio e alluminio. Volendo anche sulla Ferrari F8 Spider i clienti potranno richiedere il display digitale per il passeggero. Anche qui, la zona posteriore dell’abitacolo cambia considerevolmente rispetto alla coupé. Sparisce il lunotto in lexan che lascia posto a un vano chiuso che si integra nello spoiler della coda.



Powertrain. Per quanto riguarda il reparto meccanico la nuova Ferrari F8 Spider non svela sorprese. In posizione centrale monta il già noto V8 da 3.9 litri capace di 720 CV e 770 Nm di coppia. Con lo stesso powertrain della F8 Tributo, la spider dichiara uno sprint da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi, 8,2 secondi per arrivare a 200 all’ora e raggiunge la velocità massima di 340 km/h.


Telaio. Dal punto di vista dinamico la F8 Spider è un pelino meno radicale rispetto alla coupé, dovuto a una regolazione più orientata al comfort per il telaio e l’elettronica. Pensata per godersi la guida. Rispetto alla sua antenata 488 Spider perde 20 kg di peso e gli ingegneri di Maranello hanno installato la versione 6.1 del Side Slip Angle Control. Non manca invece il Ferrari Dynamic Enchacer Plus (FDE+) che, con la posizione Race del manettino, spreme al massimo le capacità di questa nuovissima Ferrari F8 Spider.


  • shares
  • Mail