Koenigsegg: forse a Le Mans con una hypercar

La Koenigsegg sta valutando se partecipare alla 24 ore di Le Mans nella categoria delle hypercars che partirà nel 2021. Si aggiungerebbe a Toyota, Aston Martin e Glickenhaus

Koenigsegg

Più che un “sì” al momento è un “forse, vedremo”. Dunque la Koenigsegg potrebbe partecipare alla 24 ore di Le Mans nella categoria hypercars, quella che esordirà nella stagione 2021 al posto dell’attuale LMP1. La certezza assolutamente non esiste, per lo meno fino a che tutti i dettagli sui regolamenti non saranno noti. Infatti il fondatore dell’azienda svedese, Christian von Koenigsegg, ha dichiarato al periodico web americano Road & Track che “La prima versione dei regolamenti effettivamente escludeva ogni possibilità per noi di correre, quindi avevamo congelato il progetto. Invece con le nuove regole l’operazione appare molto più fattibile, almeno in superficie Tuttavia non abbiamo ancora avuto tempo di valutarle pienamente. Da parte nostra l’interesse persiste, tuttavia per ora non possiamo annunciare alcunché”.

 

Koenigsegg a Le Mans: con la Jesko?


Le vetture del creatore di Agera sembrano rispondere all’identikit ideale della nuova categoria regina dell’endurance. Infatti le regole consentono la partecipazione sia ai prototipi che a modelli prodotti in almeno 20 esemplari nell’arco di due anni. Le motorizzazioni saranno aperte sia alle ibride che alle sole termiche. Per le ibride ci sarà un limite di potenza di 270 cavalli erogabili dal motore elettrico. Invece il limite assoluto di potenza, per tutti, sarà di 750 cavalli, mentre il peso minimo della vettura dovrà essere di 1.100 Kg. Il lato curioso è che si assisterebbe ad una totalmente inconsueta (e poco logica) situazione: di solito la versione da corsa è nettamente potenziata rispetto a quella stradale.

Invece ora avremmo la macchina da gara molto depotenziata rispetto a quella omologata per la normale circolazione, poiché le hypercars di oggi viaggiano come minimo intorno a potenze di 1.000 cavalli, spesso molto di più. Toyota, Aston Martin e Scuderia Cameron Glickenhaus hanno già annunciato la loro partecipazione. Se Koenigsegg decidesse effettivamente di competere, potrebbe basare la vettura sull’attuale Jesko. Depotenziandola però da 1.600 a 750 cavalli. Suona molto strano.

  • shares
  • Mail