Nuova BMW Serie 3: primo contatto con la 330i M Sport

Le nostre sensazioni al volante della nuova BMW serie 3, un concentrato di tecnologia e prestazioni.

Dopo 40 anni e 15 milioni di auto vendute, la BMW serie 3 è ancora al vertice per vendite e posizionamento premium ed è al top nella categoria berline medie per dinamismo, qualità e prestazioni. La Serie 3 Berlina ha sempre unito il piacere di guida sportiva a linee eleganti ed anche a motori potenti ma efficienti; gli equipaggiamenti interni innovativi, contraddistinguono la settima generazione, alzando ancora una volta l’asticella. La Serie 3, rappresenta il cuore della gamma BMW per fatturato (oltre 15 milioni unità vendute in tutto il mondo), ma anche lo spirito dello stesso marchio BMW. La 3 per BMW e’ così importante, per le vendite totali, che e’ prodotto in ben tre diversi stabilimenti, in 3 differenti continenti: a Monaco di Baviera, a Tiexi di Shenyang (Cina), gestito dalla joint venture BMW Brilliance Automotive ed il nuovo impianto BMW di San Luis Potosí in Messico.

BMW Serie 3: Com'è fatta


Dall’esterno e’ subito BMW: il carattere moderno e dinamico della 3 Berlina ha una linea più marcata rispetto alle precedenti versioni, soprattutto l'anteriore, molto aggressivo, e poi la lunghezza delle fiancate che finisce in una coda sportiva quasi da coupé. Il modello è 76 millimetri più lungo del suo predecessore (4.709 mm), 16 millimetri più larghi (1.827 mm) e solo 1 mm più alto (1.442 millimetri) rispetto al modello precedente, e queste misure contribuiscono a garantire maggiore equilibrio e agilità al veicolo: in particolare hanno guadagnato, come vedremo,
l'abitabilità’ per i passeggeri posteriori. La larga calandra BMW ed i fari FULL LED sono elementi caratterizzanti della parte anteriore della vettura.

Novità la possibilità’ di avere i fari Adaptive LED con Laser Light BMW per gli anabbaglianti (raggio di circa 530 metri) ma sono optional. La vista laterale è resa più dinamica dall’accompagnamento delle due linee sul pannello laterale dinamico. La grafica caratterizzata dal gomito di Hofmaister che è’ stato “allungato” facendolo finire molto più sulla coda, dando quasi una linea da coupé’, molto sportiva e dinamica. Il retro dell’auto è’ molto cambiato, con linee orizzontali e sottili, luci a LED a L , queste nuove linee danno al posteriore un carattere ampio e sportivo grazie anche ai due scarichi cromati . Belli, come al solito, i cerchioni disegnati dalla stessa BMW, sempre di riferimento per la produzione mondiale.

Interni: qualità’ , tech e spaziosità. Il nuovo design del marchio echeggia anche nella disposizione degli spazi negli interni della nuova BMW serie 3 Berlina. Questa caratteristica accentua la spaziosità dell’abitacolo e facilita anche
l’attenzione del pilota sulla strada. Il nuovo quadro strumenti, completamente digitale e la consolle centrale non troppo alta, come in altri brand, e’ molto leggibile, poiché’ orientato al guidatore. Molte le informazioni trasmesse, piuttosto facili ed intuitive le varie funzioni, con possibilità di utilizzo touch, oltre che con la rondella al cambio.
I comandi sono raggruppati in pannelli progettati con rigore.

Al centro del cruscotto, i display e i pulsanti per l'aria condizionata e le bocchette dell'aria formano un'unità realizzata con attenzione, mentre le funzioni luminose vengono azionate da un pannello di pulsanti accanto al volante. Il cambio , con la leva dell’automatica un po’ “striminzita”, e’ affiancati dall’iDrive Controller e dai tasti per attivare il Driving Experience Control e per mettere in funzione il parcheggio automatico.  Sedili ben sagomati, comodi ed anche dietro lo spazio e’ notevole sia per le gambe che per la testa dei passeggeri più alti. Molto ampio per il tipo d’auto il bagagliaio con ben 480 litri di spazio, ben sagomato e profondo, e c’è anche l’utile passante per mettere gli sci. Cinque motori potenti ed efficienti disponibili al lancio. Dall'inizio delle vendite la nuova BMW serie 3 avrà disponibili cinque motori potenti ed efficienti.

La line-up comprende una coppia di motori a benzina a quattro cilindri con 184 CV per la BMW 320i (consumo combinato di carburante: 5,7 – 6,0 l/100 km; Emissioni di CO2 combinate: 129 – 137 g/km) e 258 CV per la BMW 330i (consumo combinato di carburante: 5,8 – 6,1 l/100 km; Emissioni di CO2 combinato 132-139 g/km), una coppia di quattro cilindri diesel con 150 CV per la BMW 318d (consumo combinato: 4,2-4,5 l/100 km; Emissioni di CO2 combinate: 112 – 120 g/km) e 140 kW/190 CV per la BMW 320d (consumo combinato di carburante: 4,4 – 4,7 l/100 km; Emissioni di CO2 combinate: 115 – 122 g/km). Un motore diesel a sei cilindri con 265 CV alimenta
la BMW 330d (consumo combinato di carburante: 4,8 – 5,2 l/100 km; Emissioni di CO2 combinate: 128 – 136 g/km).

A partire dal lancio sarà anche disponibile la trazione integrale della BMW 320dxDrive (consumo combinato di carburante: 4,5 – 4,8 l/100 km; Emissioni CO2 combinate: 118 – 125 g/km). Tutti i modelli sono ovviamente conformi agli standard EURO 6d-TEMP per i gas di scarico. Già annunciati, ma in arrivo dopo la metà dell’anno la versione 330e plug in, con motore anche elettrico e circa 50km di autonomia solamente elettrica e quindi la versione più potente M, con motore 6 cilindri in linea. Tecnologia da telaio innovativa per prestazioni sportive al Top. Durante lo sviluppo del telaio sono stati seguite una serie di linee guida: migliore dinamica di guida, maneggevolezza, sterzo ad alta precisione e spazi di frenata inferiori.

Quindi nel complesso, la nuova serie 3, può arrivare a pesare fino circa 55 chilogrammi in meno rispetto alla precedente. Altresì molto importante per la guida il basso baricentro ed una distribuzione del peso ottimale 50:50 tra anteriore e posteriore. L'aerodinamica ottimizzata riduce il coefficiente di resistenza della vettura a 0,23, aiutando molto i consumi. Oltre alla sospensione M Sport (che riduce di 10 mm l’altezza del veicolo in marcia) nella lista delle opzioni figura la sospensione Adaptive M con ammortizzatori a controllo elettronico.

Questi due optional offrono ai clienti una sterzata sportiva variabile, che nella versione più recente garantisce un tocco ancora più diretto e preciso. Come optional ci sono anche i freni M Sport con pinze anteriori a quattro pistoncini e verniciate di blu con il logo M. Un differenziale M sport è disponibile per la BMW 330i e la BMW 330d. Qui, la funzione di bloccaggio a controllo elettronico full-variable garantisce una migliore trazione, agilità e stabilità al posteriore.

BMW Serie 3: optional a tutta sicurezza


La nuova BMW serie 3 Berlina utilizza diversi sistemi ADAS, ovvero propedeutici alla massima sicurezza, che portano verso la guida autonoma, per il futuro prossimo. Nell’equipaggiamento standard è compresa l’avviso di collisione e passaggio pedonale con la funzione di frenata automatica per città e la versione più recente di questa funzione permette al conducente di essere avvertito al passaggio di un ciclista. Altre opzioni per la guida “attiva” sono la funzione Active Cruise Control con Stop&Go , l’avviso cambiamento di corsia, prevenzione collisione posteriore , il controllo dello sterzo e della carreggiata; queste funzioni aiutano il conducente a mantenere il veicolo nella corsia rilevata.

Il Park Distance Control e la telecamera posteriore assistono il conducente nelle manovre e durante le manovre di parcheggio. È disponibile anche il Parking Assistant, che tramite la trasmissione Steptronic, assume il controllo dell'accelerazione, della frizione, dei freni e delle marce all’uscita e all’entrata dal parcheggio. La sua gamma di funzioni comprende anche il Reversing Assistant, che può condurre il veicolo in retromarcia, in maniera totalmente autonoma, fino a 50 metri lungo la stessa linea appena percorsa dalla macchina nella direzione opposta.

Funzionamento intuitivo e connettività impeccabile: BMW Operating System 7.0 e BMW Intelligent Personal Assistant. Il nuovo BMW Operating System 7.0 svolge un ruolo di primo piano nell'ottimizzazione del sistema Control & Display con funzioni digitali moderne, adattate perfettamente alle esigenze del conducente. L'optional BMW Live Cockpit Professional comprende schermate progettate in base a diverse situazioni e personalizzabili sul quadro da 12,3 pollici completamente digitale e sul display di controllo da 10,25 pollici. Per un funzionamento intuitivo, il conducente può scegliere tra il touch control del Control Display, il controller iDrive, i pulsanti al volante, il controllo gestuale di BMW e il controllo vocale.

Il debutto nella nuova BMW Serie 3 Berlina è il BMW Intelligent Personal Assistant, un assistente digitale intelligente pronto a rispondere se interpellato con la formula "Hey BMW!" Una caratteristica unica rispetto ad altri assistenti digitali di questo tipo è che è possibile dargli un nome. Il BMW Intelligent Personal Assistant è, in breve, il co-pilota ideale ed è particolarmente utile durante la guida di tutti i giorni rispondendo a comandi vocali naturali per aiutare il conducente a svolgere numerose attività, come migliorare la produttività e l'intrattenimento a bordo. La gamma di funzioni del BMW Intelligent Personal Assistant sarà costantemente ampliata con aggiornamenti regolari, che potranno essere eseguiti facilmente su smartphone e in-car tramite il Remote Software Upgrade.

BMW Serie 3: come va in strada


Questo motore gira molto bene ed in assoluto silenzio fino a quasi 3000 giri, dove grazie alla coppia robusta di ben 400 NM (la stessa del Diesel 2.000cc !!) già’ a 1550 giri spinge bene e grazie anche al veloce cambio automatico ad 8 marce, non si rimpiange ne’ il diesel, ne il 6 cilindri. I consumi alle andature standard sono molto interessanti, sempre sopra i 10km con 1 litro ed in statale si arriva tranquillamente a oltre 13-14 km con un litro. Poi passiamo alla parte sportiva…iniziano le curve del lago di Como, selezioniamo la modalità’ dell’assetto dinamico Sport Plus, e l’auto si trasforma, molto piatta nelle curve, sterzo preciso e diretto, cambiate fulminee, insomma un bel viaggiare ed un bel carattere BMW che fa ruggire il 4 cilindri sportivo.

Abbiamo solo notato qualche vibrazione agli alti regimi, come già’ detto, ed un effetto elastico al cambio nell’ on-off del pedale del gas, agli alti regimi, in certi casi un po’ fastidioso. Il confort di bordo e’ molto alto, silenziosa, ben insonorizzata dai rumori esterni, si viaggia che e’ un piacere, l’assetto e’ tarata un po’ sul rigido, ma buche e tombini in modalità’ comfort vengono digerite, su sport diventa decisamente rigida, ma ci guadagna moto la precisione di guida. In modalità’ economy, l’auto si “rilassa molto”, diventa morbida ed i consumi ci guadagnano, con quasi 1 litro ogni 100km di risparmio carburante.

BMW Serie 3: Come va? We LIKE it!


Abbiamo deciso di guidare la “più BMW” tra quelle disponibili al lancio. Ovvero la “mitica 330i M-Sport, con cambio automatico 8 marce ed assetto dinamico. Un auto da oltre 50.000 euro, ma indubbiamente una vera BMW, molto elegante e comoda, ma con un piglio sportivo “deciso”. Il motore benzina da 258 cv (da 5000 a 6500 giri), all’accensione e’ silenziosissimo, quasi non si sente, e poi quando e’ caldo, entra in funzione lo start and stop. Purtroppo la sigla 330i una volta prometteva il mitico 6 cilindri in linea, ma adesso e’ un quattro, ed agli alti regimi oltre i 5000giri , la differenza di rumore e quindi di leggere vibrazioni, si fa sentire.

BMW Serie 3: come va in pista


Abbiamo avuto poi la possibilità’ di portare al limite la nuova serie 3, sulla pista handling di Arese. La 330i ha confermato tutte le sue doti, con telaio rigido e sincero anche al limite, ed i freni, potenti e resistenti anche a caldo. Belle traiettorie, e motore che urla a 6500 giri, in totale sicurezza, ci si sente subito “con la macchina”, un bel divertimento! Abbiamo poi anche guidato la 320D, da 184cv, che si e’ difesa bene, anche se tirando al limite le marce il motore soffriva un po’, ed oltre i 4000 giri la rumorosità’ era avvertibile.

BMW Serie 3: il nostro giudizio


La Nuova serie 3, rispetta ogni aspettativa e desiderio degli amanti del marchio di Monaco di Baviera, e di chi vuole un'auto decisamente premium ed elegante, ma sportiva. Un'auto comoda, con guida dinamica molto piacevole e che per assurdo può’ ben figurare in pista. Motori potenti e molto efficienti con consumi interessanti per chi fa molti chilometri, buoni quelli dei benzina, che uniscono comfort e silenziosità’ a cavalli più’ sportivi; In pratica, se non si fanno oltre 15.000 km anno, con il prezzo della benzina, ad oggi, vicina al diesel, il costo km si avvicina molto, e si escludono problematiche del blocco traffico per i motori diesel. Abitabilità’ per 4 perfetta, sembra
quasi di stare in una serie 5; sicuramente un auto di rappresentanza ed interessante, nelle versioni diesel, per le flotte aziendale.

Prezzi e Versioni


La BMW serie 3, avrà prezzi a partire da 38.700 euro, per la diesel da 150cv, la 318D, e quindi fino oltre 50.000 euro per la versione 330i e 330D, l’unica sei cilindri al momento disponibile. Ci sono diversi allestimenti, tra cui il Business e l’M-sport (anche la più costosa..) interessanti una per le flotte e l’altro per l’appassionato del marchio che vuole avere una “vera” BMW molto personalizzata. Disponibile in Italia, da questo marzo, la versione Berlina, con 5 diversi motori ed altri modelli sono in arrivo nella seconda parte dell’anno, tra cui la versione M da oltre 400cv (l’attuale ne ha 416..) e 6 cilindri e la versione Touring, sempre molto attesa in Italia.

  • shares
  • Mail