Motor Republic: la sfida in pista

Motor Republic è un format ideato per mettere alla prova due personaggi attraverso un confronto in una giornata in pista con una serie di prove da superare...

L'idea è questa: blogger, influencer, youtuber, ma anche VIP e personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport, quale è il loro rapporto con l'auto? Sono degli appassionati? La vedono solo come un mezzo di trasporto? Motor Republic è un format ideato proprio per mettere alla prova attraverso un confronto a due questi personaggi organizzando per loro una giornata in pista e una serie di prove a punti da superare per vedere chi dei due se la cava meglio.

I due prescelti si cimenteranno in quattro diverse sfide pensate da noi: slalom con birilli, prova di accelerazione, prova di connessione, giro di pista. Al fianco dei due piloti per un giorno due coach, due esperti del mondo dell’auto: Lorenzo Baroni Responsabile Editoriale di Blogo Motori e Gaetano Cesarano, Responsabile di Motori.it.

I due giornalisti saranno chiamati a fornire informazioni, dritte e consigli ai due sfidanti per affrontare le prove previste nel migliore dei modi e in tutta sicurezza. In più, come Direttore di Gara il pilota e tester Andrea Gagliardini che spiegherà agli sfidanti come affrontare il tortuoso circuito dell'Isam di Anagni e, in veste di giudice, prenderà i tempi e assegnerà i punteggi al termine di ogni singola prova. Le auto usate? Audi RS 3 vs Ford Mustang Ecoboost...

Gli sfidanti: Chiara Basile Fasolo


Chiara Basile Fasolo è un'attrice pisana che a soli 28 anni vanta un invidiabile curriculum artistico. Sin da piccola viaggia moltissimo con i genitori e impara più lingue. Chiara va in scena a soli 10 anni col Piccolo Principe, tutt’ora il suo testo preferito. A soli 13 anni idea, realizza e conduce un programma per ragazzi su un'emittente locale Toscana. A 14 continua col teatro recitando, tra gli altri, ne ”Le Crisalidi” e nell'Avaro di Molière. Attrice e Doppiatrice ha lavorato in “Voyager” su Rai 2 al fianco di Roberto Giacobbo, attualmente è impegnata a Hollywood e nel programma "Frigo" in onda su Rai 2 da ottobre 2018 a maggio 2019.

Gli sfidanti: Alessandro Marcianò


Alessandro Marcianò è un vero guru del surf mondiale. Sulla cresta dell’onda da più di vent’anni è stato uno dei pochi surfer al mondo a sfidare le onde giganti dell’Oceano Atlantico. Nel febbraio del 2017, a Nazaré, in Portogallo, Alessandro ha stupito tutti nel circuito speciale delle “Giant Waves” entrando il lizza per l’onda più grande surfata proprio in quell'anno. Purtroppo l’altezza della montagna d’acqua affrontata dal rider romano non è stata ufficializzata, ma la foto scattata in quell'occasione è stata scelta dagli organizzatori dei WSL XXL Big Wave Awards per rappresentare il più prestigioso contest del mondo dedicato a questa particolare disciplina.

Prima prova: slalom con birilli


La prima sfida consiste nello slalom con birilli. Dieci birilli posizionati ogni 10 metri, vince chi impiega meno tempo per completare il percorso. Al primo classificato vengono assegnati 20 punti, 18 al secondo. Verranno assegnati ben tre secondi di penalità per ogni birillo caduto. La Mustang è un'auto molto lunga, il consiglio di Gaetano per Chiara è di anticipare la curva per superare il birillo. Allo stesso tempo mantenere attivi tutti i controlli di trazione perché proprio la trazione posteriore dell'auto potrebbe non aiutare. Quattro rute motrici, per l'Audi RS3, sistema Riding Mode con drive select Dynamic per lasciare il posteriore più libero e sfruttare il massimo della potenza. Dare gas a metà in mezzo ai birilli e cercare di uscire molto vicino al birillo, questo il consiglio di Lorenzo ad Alessandro. Si aggiudica la sfida Alessandro Marcianò con il tempo di 11,83 secondi e nessuna penalità. Chiara impiega 12,73 secondi per completare il percorso e abbatte un birillo per cui 15,73 secondi è il suo tempo finale. La nostra attrice conquista solo 18 punti.

Seconda prova: prova di accelerazione



Non poteva mancare la classica prova di accelerazione. Un rettilineo di 120 metri, 20 punti al vincitore, 12 al secondo, 3 secondi di penalizzazione in caso di partenza anticipata. Due vetture diverse, trazione integrale insieme al motore 5 cilindri 2.5 TFSI, ben 400 cavalli e 480 Nm di coppia per l'Audi RS3, motore 2.3 Ecoboost per la Mustang, un quattro cilindri turbo in grado di erogare 290 cavalli e 440 Nm di coppia. La Mustang con trazione posteriore non aiuta nella partenza da fermi, le ruote posteriori potrebbero pattinare, una sola raccomandazione, accelerare in progressione, questo il consiglio di Gaetano per Chiara. Trazione integrale, cambio automatico S tronic a sette rapporti in modalità Sport, usare al massimo i 400 cavalli con il launch control, drive mode e ESC disattivato è il consiglio di Lorenzo per il surfer. Questi i dati di accelerazione delle due vetture: Audi RS3 0-100 km/h in 4,1 secondi, Mustang Ecoboost 0-100 km/h: 5,8 secondi. Alessandro vince anche questa sfida con il tempo di 6,15 secondi e nessuna penalità, altri 20 punti per il surfer romano. Buona la prestazione di Chiara che si difende bene con il tempo di 8,25 secondi e una vettura decisamente meno potente.

Terza prova: prova di connessione


Chi è più rapido a collegare il proprio smartphone e ad avviare una chiamata? La prova consiste nel chiamare il proprio sfidante dopo aver sincronizzato il telefono al bluetooth del sistema di infotainment dell'auto e, usando i comandi di chiamata presenti sul volante insieme ai comandi vocali, avviare la chiamata: il primo dei due al quale squillerà il telefono avrà perso... Il primo che ci riesce guadagna 20 punti, 18 al secondo. Questa volta è Chiara la più veloce e vince la sfida aggiudicandosi i primi 20 punti.

Quarta prova: giro di pista


L’ultima sfida è la più impegnativa e prevede un giro di pista cronometrato. I due sfidanti indosseranno casco e tuta da pilota, mentre il nostro tester Andrea illustrerà il circuito a Chiara e ad Alessandro prima di affrontare la prova. Anche per l'ultima prova il sistema del punteggio prevede 20 punti per il più veloce, 18 per il secondo classificato. Ci sono ovviamente delle differenze sostanziali tra le due auto che vengono illustrate dai due coach. Gaetano fa notare a Chiara che tra i cordoli la Mustang è un'auto veramente divertente e se provocata allarga con il posteriore. La sua lunghezza rende progressive le perdite d’aderenza del retrotreno, in più, con i controlli elettronici disattivati non bisogna mai dimenticare quanti cavalli e coppia si hanno a disposizione. Lorenzo, dal canto suo, spiega ad Alessandro che in pista l'Audi RS3 è velocissima tanto in rettilineo quanto in percorrenza di curva dove si sente molto il lavoro della trazione integrale. La dote migliore di quest'auto è l'inserimento in curva. Ed è Alessandro Marcianò a vincere l'ultima prova di Motor Republic a bordo dell'Audi RS3 con il tempo do 01:18:71. Chiara con la Mustang Ecoboost ferma il cronometro sullo 01:26:60. Altri 20 Punti per Alessandro.

Motor Republic: il verdetto


Il surfer romano Alessandro Marcianò totalizza 78 punti vincendo tre sfide su quattro e si aggiudica la prima edizione di Motor Republic. Chiara si ferma a 72 punti, perdendo per un soffio. I nostri sfidanti si sono difesi bene impegnandosi in tutte le prove alle quali sono stati sottoposti, un'esperienza nuova e particolare per Alessandro e Chiara che non avevano mai avuto la possibilità di girare con un'auto tra i cordoli di una pista e che difficilmente dimenticheranno. A presto, al prossimo appuntamento con Motor Republic...

  • shares
  • Mail