Lexus UX 250h: primo contatto [Video]

Motorizzazione Ibrida di quarta generazione da 184 cv, pianale modulare evoluto e ricercatezze da vera auto di lusso: abbiamo provato a Barcellona la nuova Urban Crossover media firmata Lexus

Una sigla di due lettere per la vettura più importante da anni a questa parte. Lexus diventa UX, ed entra nella fascia degli Urban Crossover da 4,5 metri di lunghezza con la versione UX 250h, l'unica in arrivo ed equipaggiata con la quarta generazione del sistema ibrido che appartiene al Gruppo Toyota, ovvero con motore a benzina quattro cilindri 2.0 litri e potenza complessiva a quota 184 Cv. L'abbiamo provata in Spagna sapendo quanto sia importante per il Lexus, che conta attraverso di lei di raddoppiare le vendite nel nostro paese e toccare le 100.000 unità annuali in Europa. Lexus è stato il primo marchio di lusso al mondo a proporre una vettura Full Hybrid Electric, ha già superato il traguardo di 10 milioni di auto vendute nel mondo in 30 anni di attività e oggi si apre ad una clientela del tutto nuova con un modello molto evoluto, basato sulla piattaforma modulare globale GA-C, che nasce a trazione anteriore ma conta anche su quella integrale elettrica versioni E-Four e si presenta con una gamma di cinque versioni, con un listino a partire da 37.900 euro, ma con la possibilità di accedere all'Hybrid bonus di 4.000 euro offerto dalla Casa in caso di permuta o rottamazione.

Lexus UX 250h: come va


Un equilibrio veloce, questa la fotografia della UX 250h che abbiamo provato a Barcellona, In Spagna. L'arrivo della piattaforma modulare globale GA-C ha dato la possibilità a Lexus di entrare nel segmento dei crossover compatti con una vettura estremamente bilanciata e moderna nella distribuzione dei pesi, con un baricentro molto . La carrozzeria fa abbondante uso di alluminio, ma c'è anche il telaio a trasmettere una grande sensazione di rigidità strutturale, con elementi di irrigidimento all'anteriore, come la doppia barra duomi poste sopra il motore, che rendono l'avantreno preciso a favore di uno sterzo diretto.

Le sospensioni all'anteriore con montante MacPherson e al posteriore a doppio braccio oscillante, sono un compromesso molto riuscito tra contenimento del rollio in curva e isolamento dalle sconnessioni, ovvero l'ennesima carta a favore di un comfort dell'abitacolo costruito in modo quasi maniacale. Assemblaggi solidi,ma anche un lavoro di affinamento aerodinamico che ha eliminato praticamente qualsiasi fruscio alle andature autostradali, che sono il pane quotidiano della UX. Il sistema ibrido di quarta generazione basato sul motore 2 litri dalla potenza complessiva di 184 Cv beneficia di tutta l'evoluzione del gruppo Toyota nella direzione di una estrema rapidità nella risposta del propulsore elettrico, capace di reagire quasi all'istante alla pressione del pedale. UX gestisce con grande disinvoltura il passaggio dal motore a benzina a quello elettrico, fino alla nuova modalità di veleggiamento fino a 115 km/h, ma le modalità di guida partono da ECO e arrivano fino a Sport S +, con un cambiamento di carattere evidente. Il cambio Sequential Shiftmatic in modalità manuale permette la gestione del motore emulando una trasmissione sequenziale, e quindi finalmente utilizzando un freno motore in scalata che aiuta non poco nel divertimento di guida.

Lexus UX 250h: com'è


La forma è quella di un crossover moderno, la sostanza sta in un lavoro estremamente curato per trasferire su questa auto il concetto di comfort dinamico con cui Toyota ha portato avanti il progetto Lexus dal 1989 fino ad oggi. Una sfida non piccola, soprattutto se ribadita in una vettura lunga 4.495 mm e con un passo di 2.640 mm. Lexus UX è la prima auto del marchio a sfruttare la nuova piattaforma globale GA-C (Global Architecture – C). ovvero un pianale modulare pensato per arrivare a livelli di rigidità strutturale elevatissima, al baricentro più basso della categoria (594 mm) con una corretta distribuzione delle masse, e ad una diminuzione quasi chirurgica del peso. I pannelli delle portiere sono in alluminio, così come i parafanghi e il cofano, mentre il portellone posteriore è realizzato in pannelli di resina. Per gli elementi della carrozzeria sono state utilizzate tecniche nuove di incollaggio e saldatura laser, con il risultato finale è quello di una grande compattezza, che poi significa assenza quasi completa di vibrazioni parassite e giochi di assemblaggio.

La piattaforma globale modulare GA-C significa poi molto sul piano delle sospensioni, all'anteriore con montante MacPherson e al posteriore a doppio braccio oscillante, pensate come abbiamo visto per abbinare velocità di risposta in tempo reale ad un isolamento dalla strada molto netto, ma ha permesso a Lexus anche di sfruttare misure caratteristiche del pianale più duttili per ottenere una carrozzeria molto moderna nel design e nella funzionalità. La griglia con la classica forma a clessidra Lexus, aggiornata con un effetto tridimensionale, è solo il punto di partenza di linee taglienti che si abbinano a superfici più morbide e avvolgenti. Il frontale è caratterizzato dai gruppi ottici con luci a forma di “L”, il profilo è cuneiforme, i parafanghi anteriori e posteriori si sviluppano molto verso l’esterno, la coda è raccolta e "raccontata" dal un dettaglio finora inedito: le Aero Stabilising Blade Lights, ovvero i gruppi ottici posteriori che dal margine alto del parafango posteriore si allargano sull’intera superficie della vettura, come fossero dei veri deflettori aerodinamici.

Facile non era neppure proiettare gli standard Lexus su interni di una auto per sua natura compatta, ma non per questo obbligata a scendere a compromessi su abitabilità, lusso o controllo alla guida. Di tradizionale, nel vero senso della parola giapponese, c'è la scelta di limitare al minimo il confine tra esterno e interno della vettura, giocando con le proiezioni della plancia che sembra estendersi verso il cofano anteriore senza interruzioni. C'è molto della filosofia Lexus nella posizione di guida da berlina di lusso, con un seduta più alta ma non certo esasperata, e contemporaneamente avvolgente. La casa lo definisce come principio ‘Seat in Control’, che nella pratica significa basare l'ergonomia del cruscotto sul coinvolgimento del guidatore, a livello di sensazioni e accesso ai comandi.

Il quadro degli strumenti, completamente digitale, è contenuto in una palpebra che nel punto superiore incorpora anche i comandi per la gestione elettronica dell'assetto di marcia. Il volante è allineato in modo ineccepibile e con regolazioni elettriche millimetriche, la visibilità è molto buona in tutte le direzioni nonostante la posizione finale del guidatore sia improntata non solo al relax, ma anche alla guida dinamica. Di serie il secondo display EMV (Electro Multi Vision) da 7 pollici al centro della plancia, mentre con l’optional del Lexus Premium Navigation è disponibile uno schermo da 10,3 pollici. Il sistema audio di serie a 6 altoparlanti e quello disponibile in optional ha 8 altoparlanti, con finezze assolute come i diaframmi in carbone di bambù per riprodurre un suono naturale e migliorare le frequenze sonore mid-range. Sarà inoltre disponibile un impianto Mark Levinson Premium Surround Sound System dotato di 13 altoparlanti e amplificatore da 668W a 8 canali.

Su tutto, il metodo Lexus, ovvero una cura dei materiali che fa del cruscotto un oggetto estetico costruito su tre livelli e con finiture in pelle di pregio, cuciture che richiamano la tradizione giapponese e assemblaggi impeccabili con plastiche di grande qualità. Difficile trovare difetti alle regolazioni elettriche dei sedili, con una imbottitura consistente e insieme confortevole, così come all'isolamento acustico, ottenuto attraverso una miriade di interventi di insonorizzazione dell'abitacolo e di controllo dei fruscii aerodinamici all'esterno. La ricerca dei dettagli riserva sorprese, come i controlli del sistema di climatizzazione, con bocchette ultrasottili con illuminazione a LED alimentata wireless, per induzione elettrica. Oppure gli alzacristalli elettrici, progettati per ridurre al minimo il rumore e gli scatti durante il funzionamento. O ancora il display Head-up a colori che visualizza le informazioni principali sulla base del parabrezza all’interno del campo visivo del conducente, chiaro sia con il riverbero della luce che in caso di neve.

Lexus UX 250h: la piattaforma ibrida


Più lineare nel funzionamento e capace di tagliare i consumi anche a velocità di crociera autostradali. La carta vincente di Lexus UX 250h sta naturalmente nel suo sistema ibrido di quarta generazione, l'evoluzione più netta vista finora in quella che è stata fin dal 1997 una intuizione del Gruppo Toyota. Il quattro cilindri a benzina da 2.0 litri di cilindrata, con un rapporto di compressione 14.1 è affiancato da differenziale ibrido, batteria ultracompatta e Power Control Unit del tutto nuovi, con una potenza complessiva che arriva a 184 Cv (135 kW) e sistema D-4S con iniezione diretta e quella indiretta: il consumo medio è di 5,3 l/100 km secondo la misurazione realistica Wltp. Il sistema EGR garantisce un warm-up della vettura in tempi ridotti e la minimizzazione delle emissioni, mentre il filtro antiparticolato soddisfa gli standard EURO6d. Le emissioni di CO2 corrispondono a 97 g/km nel ciclo NEDC e 126 nel ciclo WLTP per la versione a trazione anteriore.

Il propulsore elettrico ha 80kW di potenza ed è collegato in modo coassiale a quello a combustione e al generatore, con una risposta più rapida e il 25% in meno di le perdite di attrito. Il cambio Sequential Shiftmatic ora è gestibile tanto in modalità del tutto automatica che in manuale, dai paddle sul volante, e in quest'ultima configurazione si riesce a gestire in modo molto buono le decelerazioni, ottenendo un vero freno motore in scalata.

Tecnicamente la batteria al nichel-metallo idruro e il sistema di raffreddamento sono più compatti rispetto a quelli uscenti, possono essere posizionati sotto il sedile posteriore senza invadere il vano bagagli, ma il risultato è una rapidità di erogazione sorprendente, tanto che il funzionamento con sistema ibrido, cioè il veleggiamento,  subentra oggi a quello con motore termico anche con velocità fino ai 115 km/h. Lexus UX 250h nasce con la trazione anteriore, ma lo spirito da crossover evoluto sta anche nella disponibilità della trazione integrale elettrica E-Four, con un ulteriore motore elettrico sul differenziale posteriore. La ripartizione della potenza tra l’asse anteriore e posteriore viene ottimizzata automaticamente in fase di accelerazione, in curva oppure in caso di guida sul bagnato, con lo scopo di accrescere la stabilità sui fondi più impegnativi o a forte inclinazione.

Lexus UX 250h: Gli Adas


Lusso e tecnologia sono oggi l'abbinamento che sta dietro al concetto stesso di premium. Nulla di meno. Lexus Ux è equipaggiato con la seconda generazione del Lexus Safety System+, il pacchetto di tecnologie per la sicurezza attiva e passiva, in Europa disponibile di serie su tutti gli allestimenti. Comprende una lunga serie di utilità, tra cui l'All-Speed Dynamic Radar Cruise Control, e la funzione Pre-Collision System, che avverte il conducente di una potenziale collisione, applicando automaticamente una forza frenante qualora egli non reagisca immediatamente. Il PCS sfrutta una telecamera per rilevare i pedoni in caso di scarsa visibilità, mentre la portata del radar è stata incrementata per rilevare la presenza di ciclisti nelle ore diurne. Tutto questo in una fascia di velocità compresa tra i 10 e i 180 km/h. Il sistema Lane Tracing Assist utilizza invece il servosterzo elettrico per aiutare il guidatore a mantenere il centro della propria corsia, mentre gli Automatic High Beam (AHB), garantiscono una visibilità eccellente durante la guida notturna grazie ai fari abbaglianti che si attivano e disattivano automaticamente in caso di altre vetture presenti in carreggiata

Lexus UX 250h: Allestimenti e prezzi


Lexus UX 250h è disponibile in consegna Italia dalla fine del mese di marzo, in cinque allestimenti. Il modello di ingresso è la versione Executive a 37.900 euro, stesso prezzo per la edizione Business destinata alle flotte, mentre la variante Premium è acquistabile a 40.900 euro. La UX 250h in allestimento F Sport è a quota 45.400 euro, 47.900 euro per la Luxury. Il listino UX 250h gode dell’Hybrid bonus di 4.000 euro offerto dalla Casa in caso di permuta o rottamazione. Le versioni E-Four a trazione integrale hanno un sovrapprezzo di 2.000 euro in più. Innovativa la formula di acquisto Pay Per Use, con una rata flessibile in base al reale chilometraggio percorso e riconfigurabile ad intervalli prefissati, mentre nel pacchetto si inserisce anche la formula di assicurazione Rca Connected, anche questa variabile in funzione dei chilometri percorsi, ma con l'ulteriore variabile del reale comportamento di guida, così come registrato dall'elettronica di bordo connessa alla rete Lexus.

I modelli F SPORT beneficiano di un sistema di Adaptive Variable Suspension dedicato, lo stesso montato sulla coupé Lexus LC e l’ammiraglia LS. La forza degli ammortizzatori viene ridotta durante la guida in rettilineo e incrementata in curva oppure nei cambi di direzione a garanzia della massima stabilità e per ridurre il rollio della vettura. La variante F SPORT monta inoltre cerchi in lega da 18 pollici a cinque razze, più rigidi rispetto quelli della versione standard e l’Active Sound Control (ASC), un sistema elettronico che sintetizza e coniuga il rombo del motore e la nota di scarico in risposta al movimento del pedale e del cambio, alla maniera di un cambio automatico.

Lexus UX 250h: la scheda tecnica


Dimensioni:
Lunghezza: 449 cm
Larghezza: 184 cm
Altezza: 152 cm
Passo: 264 cm
Peso in ordine di marcia: 1.540 Kg (2WD) - 1.600 Kg (4WD)
Numero posti: 5
Bagagliaio: 320 dm3 (2WD) - 283 dm3 (4WD)
Freni:
Anteriori (mm): dischi ventilati (305 )
Posteriori (mm): dischi (281)
Motorizzazione:
Alimentazione: benzina
Numero di cilindri: 4 cilindri in linea
Cilindrata: 1987 cm3
Potenza complessiva: 135KW (184 Cv)
Coppia Max: 190 Nm ( solo motore a benzina )
Omologazione: Euro 6d-Temp
Cambio: planetario a variazione continua
Motore elettrico: Sincrono a magneti permanenti da 80 KW
Prestazioni:
Velocità massima: 177 km/h
Accelerazione da 0 a 100 km/h: 8,5 secondi - 8,7 (4WD)
Consumi (l/100km WLTP):
Ciclo combinato: 5,4 - 5,8 (4WD)
Prezzo: a partire da 37.900 euro euro per la versione Active 2WD, 33.90 euro con gli Hybrid bonus

  • shares
  • Mail