Audi e-tron: “in pista” sulla Streif di Kitzbühel

Una nuova impresa per il primo SUV elettrico della Casa di Ingolstadt...

Altra sfida superata per Audi e-tron Prototipo. Dopo la cronoscalata di Pikes Peak, le distese salate della Namibia, il test nella gabbia di Faraday a Berlino, è la volta della neve e del ghiaccio...

Alla fine di gennaio, Audi e-tron ha compiuto una nuova impresa: risalire la "Mausefalle" proprio lungo la mitica pista Streif di Kitzbühel, tempio della discesa libera austriaca e mondiale. E' la leggendaria discesa dove i migliori sciatori del mondo si contendono il trofeo dell'Hahnenkamm: 85% di pendenza massima nel tratto più ripido.

Al volante dell'Audi e-tron Mattias Ekström, Campione del mondo di Rallycross. Per compiere l'impresa, il primo SUV elettrico della Casa di Ingolstadt è stato opportunamente preparato, in particolare, la vettura è stata equipaggiata con una speciale configurazione della trazione quattro composta da due motori elettrici sul retrotreno e un altro propulsore posizionato sull'asse anteriore.

Una configurazione che ha permesso all'Audi e-tron di sviluppare una potenza complessiva di 503 cavalli. Altri interventi sono stati effettuati sull'elettronica del sistema quattro per adattare al meglio l'erogazione della coppia e la ripartizione della spinta tra gli assali in funzione delle condizioni particolari della Streif. Infine, ruote da 19 pollici con pneumatici chiodati sviluppati appositamente per una maggiore aderenza su neve e ghiaccio.

Per garantire la massima sicurezza, la e-tron è stata dotata di un roll bar integrale e di un sedile da competizione con cinture a sei punti. In più, la vettura disponeva di un assicuratore derivato dall'arrampicata sportiva attraverso il quale scorreva una fune per l'arresto di emergenza senza funzione traente. Partner d'eccezione per una impresa simile l'austriaca Red Bull, ovviamente.

  • shares
  • Mail