Guida autonoma: Amazon entra nel mercato con Aurora

Amazon partecipa alla ricapitalizzazione di Aurora, start up americana focalizzata sulla guida autonoma, e si prepara alle consegne senza conducente.


guida autonoma amazon aurora
Ammontano a 530 milioni di dollari i fondi raccolti dalla start up americana Aurora, che si occupa di sviluppo delle tecnologie per la guida autonoma, nell'ultimo round di finanziamenti appena concluso. Tra gli investitori c'è anche Amazon che entra ufficialmente, e neanche tanto in punta di piedi, nel mercato delle auto senza conducente.

Il valore di mercato di Aurora, dopo la chiusura del finanziamento, arriverà a 2,5 miliardi. Niente male per una società nata da meno di tre anni. A dare fiducia agli investitori è il management: Aurora è stata fondata, nel 2016, da Chris Urmson (uno dei creatori del progetto di guida autonoma di Google, poi diventato Waymo), da Sterling Anderson (ex capo degli ingegneri dell'Autopilot di Tesla) e da Drew Bagnell (professore di robotica e cofondatore della unità guida autonoma di Uber).

In appena tre anni Aurora ha già avviato collaborazioni con partner automotive di primo livello. Per citare solo i nomi più noti: Hyundai, Volkswagen e la startup cinese Byton che ha appena presentato un prototipo di auto elettrica a guida autonoma di cui tutti al momento parlano.


Amazon entra in Aurora per entrare nel mercato della guida autonoma. E per entrarci da protagonista. Le auto senza conducente sono interessanti per Amazon per mille motivi. Il primo è naturalmente la logistica: Amazon sta già sperimentando le consegne a bordo di veicoli autonomi, ma in partnership con altre aziende del settore.

Poi c'è il grande tema dello sviluppo degli algoritmi di intelligenza artificiale e di machine learning, che per Amazon sono essenziali più dell'aria visto che l'attuale e futuro core business dell'azienda è proprio l'intelligenza artificiale. Dall'assistente virtuale Alexa ai negozi Amazon Go, dove fai la spesa senza cassiere perché le telecamere ti seguono e capiscono cosa hai comprato.

Con 72,4 miliardi di dollari di ricavi e 3,03 miliardi di utili, nel solo ultimo trimestre 2018, Amazon ha una capacità di spendere, investire e sviluppare progetti come pochissime società al mondo. Il suo ingresso ufficiale nel settore della guida autonoma è un fatto destinato a cambiare questo nascente mercato.

  • shares
  • Mail