Audi R8 2019: avviata la prevendita in Italia

Prenotazioni aperte per il restyling della supercar di Ingolstadt. Consegne a partire da giugno. Modifiche alle sospensioni, design leggermente più aggressivo, maggiore potenza

E' stata avviata la prevendita in Italia della nuova Audi R8, giunta al restyling. La supercar di Ingostadt è disponibile in due step di potenza. Il modello "base" si chiama Audi R8 V10 quattro, potenza 570 cavalli. L'equipaggiamento è più orientato verso l'uso quotidiano. Di serie monta cerchi da 19 pollici a 5 razze a V, sospensioni magnetoreologiche regolabili, pacchetto look nero lucido, assistenza al parcheggio plus con retrocamera, sedili sportivi rivestiti in pelle Nappa. I prezzi di listino partono da 179.800 euro per la coupé e 193.100 per la Spyder.

La versione Audi R8 V10 performance quattro guarda invece prevalentemente alle prestazioni. La potenza sale a 620 cavalli. I cerchi, sempre del diametro di 19 pollici, sono in una lega di alluminio fucinato con disegno a 5 razze doppie in color titanio. Di serie l'assetto sportivo (ulteriormente irrigidito sulla coupé), i freni carboceramici con pinze anteriori a 6 pistoncini e posteriori a 4 pompanti, oltre agli accessori già previsti per la versione di partenza. Prezzi di listino chiavi in mano da 197.600 euro per la coupé e da 210.900 euro per la Spyder. Le prime consegne sono previste a giugno.

 

Audi R8 2019, più vicina alla pista


La novità più significativa della supercar Audi R8 2019 riguarda la dinamica di guida. Le sospensioni sono state ricalibrate per offrire stabilità e precisione ancora maggiori. Ottimizzata anche la risposta dello sterzo, sia nella versione elettromeccanica di serie che nel sistema opzionale Dynamic Steering (in cui il rapporto di sterzata varia in funzione della velocità: più diretto nei percorsi tortuosi per favorire la precisione, meno diretto ad alta velocità per migliorare la stabilità direzionale).

Le modalità di guida di Audi Drive Select sono aumentate. Ora si aggiungono anche i programmi per asciutto, bagnato e neve. Il controllo elettronico di stabilità (ESC) è migliorato al punto da aver accorciato gli spazi di frenata: 1,5 metri in meno da 100 Km/h e 5 metri in meno da 200 Km/h. Come sempre sono disponibili in optional i freni carboceramici.

Per quanto riguarda il design, la griglia del radiatore Single Frame è più larga e bassa. Lo splitter anteriore è anch'esso più largo. Molto più in basso la griglia della presa d'aria in coda (la R8 ha, com'è noto, un motore posteriore centrale). La copertura del filtro dell'aria si può scegliere in fibra di carbonio. Sono disponibili nel complesso tre pacchetti di design, legati alla variante di motore; le differenze riguardano prevalentemente gli elementi aerodinamici. La gamma di colori si arricchisce di due tinte chiamate Kemora Gray e Ascari Blue (prezioso l'omaggio al leggendario Alberto Ascari e alla celebre maglietta azzurra che indossava in ogni gara). I cerchi di serie sono da 19 pollici; si possono scegliere come optional quelli ultraleggeri da 20.

 

Motore, potenza e prestazioni di Audi R8 2019


Chiudiamo col motore. Audi R8 2019 sarà naturalmente animata dal poderoso V10 5.2 aspirato che equipaggia anche la Lamborghini Huracàn. Il propulsore montato sulla serie attuale della R8 ha una potenza di 540 cavalli nel "modello base" e di 610 nella versione Plus. L'aggiornamento 2019 vedrà l'introduzione del filtro antiparticolato, in ossequio alle asfissianti norme sulla CO2 (come se qualche migliaio di supercar circolanti nel mondo per pochi Km all'anno potesse anche solo minimamente influire sul bilancio globale di emissioni di centinaia di milioni di veicoli).

Crescono potenza e coppia. Nella versione di partenza si sale a 570 cavalli e 550 Newton metri (10 in più) a 6.500 giri. Per quanto riguarda le prestazioni, l'accelerazione 0-100 si attesta quindi in 3,4 secondi per la R8 Coupé e 3,5 per la R8 Spyder. Le rispettive velocità massime sono di 324 e 322 Km/h.

La versione top, cioè Audi R8 V10 Performance quattro 2019 (non c'è più il nome Plus), raggiunge 620 cavalli di potenza e 580 Nm di coppia, 20 in più. Accelerazione 0-100 in 3,1 secondi (3,2 la Spyder), velocità massima 331 Km/h (329 la Spyder). I miglioramenti sono dovuti principalmente all'ottimizzazione della distribuzione, in virtù dell'adozione di nuove valvole in titanio.

  • shares
  • Mail