Nuovo Mercedes-Benz Sprinter: più connessi con MBUX

La Casa della Stella ha presentato il nuovo Mercedes Sprinter: con la quarta generazione arriva anche l'infotainment MBUX.

Presentata la quarta generazione di Sprinter, il veicolo da lavoro secondo Mercedes. Più curato nel design e molta più tecnologia e contenuti di bordo, sono questi i punti di forza del nuovo modello. Nato nel 1995 ha collezionato ben 3,4 milioni di contratti in 150 Paesi nel mondo e in Italia sono state 140.000 le unità vendute con grande apprezzamento da parte degli addetti ai lavori per la sua qualità costruttiva e funzionalità. 

Tutto resta diverso. Gli interni sono totalmente rinnovati, appena saliti a bordo si ha la sensazione di essere seduti all’interno di una berlina Mercedes e non in un veicolo commerciale. Finiture, dotazioni e materiali sono paragonabili a quelli utilizzati per le vetture, difficile definirlo “un furgone”. 

Sarà possibile anche dialogare con il vostro Sprinter grazie a un’importante l’introduzione di una variante: l’MBUX, il sistema di interfaccia appena introdotto sulla Classe A. Questo sistema rappresenta un valido compagno di viaggio per semplificare la vita di chi passa tanto tempo dietro al volante. Dal punto di vista estetico lo stile richiama molto il family feeling delle vetture del Gruppo: il disegno della fanaleria anteriore mostra proprio il nuovo corso stilistico intrapreso da Mercedes.

 Il nuovo Sprinter offre un ventaglio d’offerta per i suoi clienti davvero ampio: sono ben 1.700 le varianti disponibili. Questo grazie alla combinazione delle diverse carrozzerie, motori e trazioni. Un’altra novità è stata proprio l’introduzione della trazione anteriore, soluzione che permette di avere un pianale di carico più basso, con un carico utile di 50 kg maggiore e in via opzionale anche il nuovo cambio il 9G-Tronic, forte di un comfort e di consumi da primo della classe.

Di serie, per tutte le motorizzazioni e pianali, troviamo la radio touch da 7 pollici, il modulo LTE per la massima connettività e il volante multifunzione. Tra gli optional, fari allo xeno, sedili elettrici, sistemi d’ausilio alla guida e tante altre chicche per personalizzare al meglio Sprinter.

Il lancio commerciale presso le concessionarie è previsto per il 14 giugno con un’interessante offerta: verrà proposto a 300 Euro al mese, con un anticipo di 3.700 Euro e 4 anni di manutenzione straordinaria e ordinaria inclusi. Il 2019 sarà forse l’anno della rivoluzione con l’ingresso in gamma, sia del Vito che dello Sprinter, di versioni 100% elettriche. 

  • shares
  • Mail