Nuova Ford Fiesta ST: primo contatto con la hot hatch dell'ovale blu

Proprio nel mese di maggio del 1976, l'11 in particolare, vide la luce dalle catene di montaggio la prima Ford Fiesta.

Proprio nel mese di maggio del 1976, l'11 in particolare, vide la luce dalle catene di montaggio la prima Ford Fiesta. Il nome, scelto proprio da Henry Ford in persona, a detta del fondatore si accompagnava bene con il nome del brand, oltre a enfatizzare lo speciale rapporto che univa la casa americana con la Spagna.

Sono passati più di 40 anni e la piccola hot hatch continua a lasciare il segno sui mercati di tutto il mondo, soprattutto quello europeo dove, nel corso del tempo, ha guadagnato sempre più seguaci e sostenitori. Siamo andati in Provenza per provare in esclusiva la nuova Fiesta ST sviluppata dal Team Ford Performance. La nuova hot hatch dell'ovale blu è grintosa e aggressiva, vanta un nuovo design moderno, slanciato e un assetto più schiacciato al suolo, ma la vera novità è sotto il cofano: un motore tre cilindri a benzina EcoBoost 1.5 da 200 cavalli e 290 Nm di coppia.

Nuova Ford Fiesta ST: come è fatta



Voto 8.5 Primo Contatto

Nuovo design di derivazione motorsport, compatto, filante e aerodinamico con un inedito spoiler posteriore sul tetto del bagagliaio posteriore e una calandra ribassata all'anteriore a nido d'ape. La nuova Fiesta ST è disponibile sia in versione 3 sia a 5 porte, parliamo di una vettura dall'indole racing e dall'aspetto sportivo sottolineato da nuovi cerchi in lega da 17 pollici di serie, opzionali da 18", e la pinza freno rossa a vista che risalta su tutti i modelli.

Come anticipato, il vero gioiello di questa vettura è il suo propulsore. La nuova Ford Fiesta ST è equipaggiata con il nuovo motore EcoBoost 1.5 arricchito da un turbo, iniezione a alta pressione, doppia fasatura variabile delle valvole e cambio manuale a sei marce, il tutto abbinato ad un'architettura a tre cilindri capace di erogare ben 200 cavalli a 6.000 giri e 290 Nm di coppia massima tra i 1.600 e i 4.000 giri. I tre cilindri offrono una maggiore coppia ai bassi regimi, mentre il turbocompressore aumenta la pressione di spinta minimizzando lo sfasamento. Una soluzione voluta per migliorare l'esperienza di guida rendendola più reattiva e veramente divertente.

La particolarità di questo nuovo propulsore è la possibilità di disattivare un cilindro migliorando così l'efficienza senza andare ad intaccare le prestazioni. Si tratta di una tecnologia volta alla diminuzione dei consumi attraverso l'interruzione dell'afflusso di benzina e il movimento delle valvole. Questo sistema entra in funzione solo in determinate condizioni di guida dove non è necessario un aumento di potenza, in particolare durante le andature a velocità di crociera o nel caso di accelerazioni graduali. Il dispositivo è in grado di disattivare o riattivare uno dei tre cilindri nel momento del bisogno in soli 14 millisecondi, venti volte più veloce di un battito di ciglia.

Il motore è interamente realizzato in alluminio ed è dotato di una tecnologia capace di regolare in maniera attiva il sound dello scarico amplificandone il suono sportivo del propulsore a tre cilindri dando vita ad un'esperienza acustica veramente esaltante e molto gradevole da ascoltare, un suono che trasuda brio e grinta corsaiola. Il tre cilindri della nuova Fiesta ST permette di raggiungere una velocità massima di 232 Km/h e permette un'accelerazione da 0 a 100 Km/h in soli 6,5 secondi.

Altra importante novità della nuova Fiesta ST è la possibilità di selezionare tre modalità di guida: Normal, Sport e Track. Scegliendo tra le diverse modalità si va ad incidere sull'ottimizzazione del motore, sullo sterzo e sui controlli di stabilità trasformando così la piccola utilitaria in una scatenata hot hatch. In particolare, nella modalità Sport entra in funzione la valvola attiva di controllo del sound dello scarico si apre permettendo al sistema di ottimizzazione elettronica del suono viene regolato aumentandone il sound sportivo del rumore del motore all'interno dell'abitacolo.

Il Launch Control permette poi di effettuare delle partenze scattanti veramente al limite evitando lo slittamento delle ruote, mentre la presenza dell'ottimo differenziale meccanico a slittamento limitato, Quaife LSD, che garantisce la massima aderenza in curva con le molle a bilanciamento delle forze che permettono una maggiore reattività, una migliore risposta del retrotreno, una migliore uscita in curva, nonché una sensazione di grande aderenza.

Tutto questo avviene grazie alla limitazione della coppia trasferita in eccesso sulla ruota con meno trazione ridistribuendola a quella con maggiore trazione per "ribellarsi" alla rotazione che può impedirne accelerazione e stabilità. Inoltre, il differenziale meccanico funziona all'unisono con il controllo dinamico della trazione in curva agendo sui freni per controllare la velocità di rotazione tra le ruote all'interno della curva. Una soluzione che si traduce in maggiore grip sia su superfici asciutte che bagnate.

Degne di nota anche le nuove sospensioni che utilizzano molle bilanciate irregolari, non intercambiabili e direzionali che permettono una corretta distribuzione delle forze dinamiche alle sospensioni posteriori permettendo così alle forze laterali di essere assorbite direttamente dalle molle stesse con una maggiore rigidità del telaio. Il sistema di sospensioni della nova Ford Fiesta ST utilizza ammortizzatori Tenneco a doppio tubo e ammortizzatori posteriori mono-tubp con tecnologia della valvola RC1 che fornisce uno smorzamento dinamico e progressivo. Per finire, sistema frenante ad alte prestazioni con disco anteriore ventilato da 278 mm e dischi posteriori da 253 mm.

Dal punto di vista dell'infotainment la nuova Fiesta ST è equipaggiata con il sistema SYNC 3 con touchscreen da 6.5 oppure da 8 pollici ad alta risoluzione e capacitativo con funzioni Pinch&Swipe insieme al sistema audio firmato B&O. Tra le tecnologie di assistenza alla guida la nuova hot hatch offre il Lane Keeping Aid, il Lane Keeping Alert e il Cruise Control con limitatore di velocità regolabile, mentre, disponibili su richiesta, i sensori di rilevazione pioggia, i fari automatici, gli abbaglianti automatici e, infine, il Traffic Sign Recognition.

Anche gli interni risentono dei forti richiami corsaioli che caratterizzano la versione ST dell'utilitaria più venduta dalla casa dall'ovale blu. Sedili Recaro, comodi e avvolgenti, disponibili in due diverse versioni e volante, ovviamente sportivo con l'oramai classico taglio netto nella zona inferiore.

Nuova Ford Fiesta ST: come va


Piccola, maneggevole, scattante e grintosa. Guidare la nuova Ford Fiesta ST tre le strade dell'entroterra provenzale è stato veramente emozionante. Partenza da Cagnes sur Mer, un percorso a salire tra i monti che proteggono la Costa Azzurra, tra suggestivi tornati e panorami naturalistici mozzafiato, come i grandi boschi del Parc Naturel Régional des Préalpes d'Azur.

Alcuni tratti stradali segnati dai pneumatici rammentavano l'ultimo passaggio delle vetture del mitico Rally di Montecarlo, specialmente sull'asfalto di Digne-les-Bains, cosa che ci ha spinto a mettere bene alla prova, dove possibile, la piccola hot hatch dell'ovale blu. Il primo giorno di guida, complice la pioggia, abbiamo saggiato l'ottimo differenziale meccanico a slittamento limitato in curva mixato al grande grip delle gomme Michelin Pilot Super Sport da 18 pollici assieme alle sospensioni, dure, forse anche troppo, ma giustificate dall'assetto dinamico e sportivo della vettura. Sul bagnato abbiamo provato anche il Launch Control, intervento però vanificato dall'asfalto troppo sdrucciolevole per la pioggia copiosa.

Il secondo giorno Giove Pluvio ci ha donato una tregua permettendoci di apprezzare la guida della Fiesta ST sull'asfalto asciutto e tra splendidi tornanti poco trafficati dove abbiamo potuto apprezzare il grande scatto dell'auto, il possente rombo del motore con scoppietti annessi stile WRC veramente gratificanti, permettetemi la forte analogia. Interessante poi la modalità di guida Normal che, a velocità di crociera, esclude un pistone, diminuendo così i consumi in favore dell'efficienza e con un sound diverso del motore. La frenata è pronta e reattiva, mentre il cambio diverte per gli innesti veloci, corti e precisi, come lo sterzo del resto.

Nuova Ford Fiesta ST 3 porte: scheda tecnica



Motore: 1.5 EcoBoost 3 cilindri in linea
Potenza: 200 CV a 6.000 giri
Coppia: 290 Nm a 1.600 e 4.000 giri
Velocità Massima: 232 Km/h
Velocità da 0 a 100 Km/h: 6.5 secondi
Dimensioni
Lunghezza: 4.068 mm
Larghezza: 1.941 mm (con specchietti retrovisori inclusi)
Altezza: 1.469 mm
Passo: 2.493 mm
Capacità di carico: 311 litri / 1.093 litri
Freni: sistema idraulico sdoppiato con distribuzione in diagonale. Freni anteriori a disco ventilati. Freni posteriori a disco solidi.
ABS: a quattro canali con sistema EBD, ESP e frenata automatica d'emergenza.
Pneumatici: Michelin Pilot Super Sport 205/45 R17 e 205/40 R18
Trasmissione: manuale a sei rapporti con differenziale meccanico a slittamento limitato Quaife (LSD)

  • shares
  • Mail