Lexus RC-F: prima prova in pista [Video]

Lexus RC-F 2017 sul circuito Ascari di Ronda: la nuova sportiva giapponese mostra gli artigli e ci dimostra che Lexus può andare ben oltre l'ibrido.

Paladino dell’ibrido nel mondo, il brand giapponese Lexus ha iniziato a diffondere la cultura dell’energia rinnovabile grazie a tecnologie in continuo sviluppo. L'ibrido è ormai presente sul 90% della gamma della casa nipponica.

E il restante 10%? Questa piccola, ma sostanziosa, percentuale presente all’interno del brand Lexus è quella che andremo ad approfondire oggi, mettendo da parte tutto ciò che è hybrid, eco-friendly e urban. Ci troviamo infatti sul circuito Ascari di Ronda per testare la nuova coupé giapponese tutto pepe: la Lexus RC-F.

Come sappiamo, Lexus è anche impegnata nel mondo delle competizioni, dove negli anni è riuscita a conquistare importanti traguardi. Per onorare queste vittorie, e per offrire ai clienti la possibilità di godere di vetture dotate di un certo carattere e capaci di regalare puro piacere di guida, il reparto ricerca e sviluppo (guidato dall'inarrestabile Akio Toyoda) ha sviluppato una sportiva “vecchia scuola” ormai introvabile tra i più importanti brand automobilistici mondiali.

Motore V8 5.0 litri aspirato da 477 cv nella parte anteriore, trazione posteriore, impianto frenante ad altissime prestazioni e una serie di controlli elettronici molto raffinati in grado di tenere a bada il carattere ruggente di questa sportiva giapponese. La lettera “F” dopo “RC” non è posta lì per caso: sta infatti a sottolineare l’animo sportivo di questa vettura sportiva testata all'interno di uno dei luoghi sacri dell’automobilismo giapponese: il circuito “Fuji Speedway”.

E poi c’è il comfort:  pilota e passeggeri possono toccare con mano l’altissima qualità dei materiali impiegati da Lexus e godere di un comfort davvero elevato, lasciandosi coccolare dai numerosi dispositivi elettronici e da una qualità dei componenti molto alta.

Se pur non estremo, parliamo comunque di lusso. Per portare a casa questo gioiello giapponese bisogna considerare cifre a cinque zeri: per la RC-F il prezzo base parte da 88.500 euro, cifra che lievita fino a 97.000 euro se si aggiunge il “Carbon Pack”.

Come è fatta

VOTO 8 primo contatto

Le misure della coupé giapponese non sono certo contenute, ma la linea e l'aerodinamica giocano un ruolo fondamentale nell'estetica di questa vettura. La RC F misura 4.705 mm di lunghezza ed è larga 1.845 mm, per un peso di 2250 kg.

Griglia anteriore a clessidra che richiama il family feeling Lexus, passaruota pronunciati, un cofano con una grossa presa d'aria che cela il potente V8 aspirato. Gli angoli del paraurti posteriore sono stati ampliati per facilitare il flusso dell’aria, contribuendo all'effetto generato dallo spoiler posteriore a quattro raccordi.

Lo spoiler posteriore viene attivato quando l’auto raggiunge una velocità di circa 80 km/h, per aumentare la forza di gravità in accelerazione. Se la velocità dell’auto si riduce drasticamente sotto i 40 km/h, l’alettone si ritira lasciando che la linea da coupé addolcisca la nostra vista. In modalità ECO, l’alettone non viene attivato finché la velocità non raggiunge i 130 km/h.

Sdoppiato il terminale di scarico, che emana un sound corposo e deciso, al di sopra troviamo invece delle alette sull’estremità del paraurti posteriore che indirizzano il flusso d’aria verso la parte bassa della vettura. Il peso del veicolo è stato ridotto adottando acciaio ad elevata resistenza e fogli di alluminio nelle aree chiave della scocca. L'alluminio è stato invece utilizzato per realizzare cofano e rinforzi del paraurti, con l’adozione di inserti in plastica rinforzata con fibra di carbonio (CFRP) su cofano, tetto e spoiler posteriore.

Passando poi al propulsore, il V8 di cui è dotata la nuova RC-F 2017 è l'otto cilindri a V prodotto da Lexus più potente di sempre. Deriva dall'unità che equipaggiava la IS-F, ma qui troviamo il 12% di potenza in più, ovvero un incremento di 54 cavalli che ha portato questo V8 da 5.0 L ad erogare ben 477 CV (351kW), con un incremento del numero massimo di giri al minuto da 6.800 a 7.300. Il nuovo motore 2UR-GSE adotta il ciclo Atkinson quando opera a velocità di crociera per massimizzare l’efficienza nei consumi, mentre il ciclo Otto subentra quando si spinge sull'acceleratore.

A questa unità viene abbinato un cambio Sports Direct Shift (SPDS) a otto rapporti, con una risposta più lineare del pedale dell’acceleratore. La trasmissione dispone di cinque modalità di guida selezionabili: ECO, NORMAL, SPORT S, SPORT S+ e M, con blocco del convertitore di coppia dalla seconda marcia all’ottava.

La rapidità della cambiata è garantita da variazioni di appena 0,1 secondi che vengono apportate alla modalità M, agendo controllo della valvola a farfalla facendo corrispondere la velocità del motore a quella di marcia. Anche l'elettronica gioca qui un ruolo fondamentale: grazie all’adozione del controllo ‘G-sensor AI-SHIFT’ delle forze laterali di Lexus, in caso di marcia in modalità SPORT S, il sistema seleziona il rapporto più adatto per impostare una guida sportiva monitorando le forze laterali della vettura, tracciando allo stesso tempo il livello di apertura della farfalla.

Prima di essere scaricata a terra, la potenza erogata passa attraverso il differenziale Torsen Limited Slip Differential (LSD) di serie, un componente che assicura straordinari livelli di trazione, maneggevolezza e stabilità, con tre benefici chiave per adeguare le esigenze del guidatore alla strada.

In rettilineo il sistema bilancia la differenza di velocità da sinistra a destra per ottimizzare la stabilità della vettura. All’ingresso in curva la coppia, a causa del freno motore, viene distribuita maggiormente sulla ruota esterna, mentre a metà curva o in uscita da essa il Torsen LSD distribuisce la potenza su ognuna delle ruote posteriori a seconda del carico per assicurare massima trazione e maneggevolezza.

La nuova RC-F monta sospensioni All-Coil, con doppio braccio oscillante all’anteriore e multi-link al posteriore. Sono stati qui adottati nuovi componenti come molle, ammortizzatori, una nuova barra stabilizzatrice, boccole di sospensione e bound stopper. I cinque bracci delle sospensioni e quello di controllo della convergenza sono stati disegnati per ottenere una nuova geometria e ridurre le masse non sospese.

La precisione dello sterzo è dettata dal nuovo servosterzo elettrico a pignone e cremagliera, progettato per ottenere migliori prestazioni dinamiche e assicurare la massima sensibilità dello sterzo. È stato aggiunto al piantone dello sterzo un albero intermedio per aumentarne la rigidità e assicurare una risposta pronta.

Frenata potente e sicura grazie a un nuovissimo impianto frenante con dischi anteriori dentellati da 380 mm, impianto di raffreddamento ulteriormente migliorato e un sensore delle forze verticali che integra il controllo del sistema ABS. I nuovi dischi ventilati anteriori da 380 mm x 34 mm sono dotati di sei pistoni e di piccole fessure, mentre quelli ventilati posteriori da 345 mm x 28 montano quattro pistoni contrapposti.

Il sistema ABS è stato sottoposto a diversi affinamenti per ottenere un incremento della performance. Il nuovo ABS agisce infatti accanto al Torque Vectoring Differential (optional) per controllare in maniera impeccabile la forza motrice e la forza frenante su ognuna delle quattro ruote, tutto mirato ad offrire un’esperienza di guida sportiva e puro piacere di guida.

All'interno, l'abitacolo è molto accogliente e con un design degno di una cabina di pilotaggio di un Boeing. La qualità percepita è molto alta, con materiali piacevoli al tatto e comandi intuitivi ed ergonomici. Gli indicatori sono stati sviluppati sulla base di quelli della LFA, ma con ulteriori affinamenti.

Conducente e passeggero alloggiano su sedili progettati per la guida in pista: sono sedute rinforzate sul posteriore per fornire il massimo sostegno alla schiena e alle spalle in caso di elevate forze laterali.

Per massimizzare il sostegno nella zona pelvica è stato impiegato il poliuretano, mentre l’angolazione laterale del cuscino tiene la gamba del guidatore in posizione al momento di spingere sul pedale dell’acceleratore. Lo schienale è inoltre dotato di una funzione integrata di climatizzazione e massimizza il comfort degli occupanti posteriori, quest'ultimi dotati di poggiatesta fissi e ben accoglienti.

Il sistema di infotainment è stato arricchito con una nuova Remote Touch Interface (RTI), un sistema che consente al conducente di gestire l’impianto stereo, il sistema di navigazione o le informazioni che verranno visualizzate sullo schermo centrale senza dover abbassare lo sguardo durante la guida.

Come va in pista

La nuova RC-F è una coupè che garantisce al pilota prestazioni al top e un elevato comfort in ogni situazione. Anche sul circuito umido Ascari di Ronda, la RC-F è riuscita a rivelarsi efficace in termini di stabilità e maneggevolezza. Sotto al cofano, un V8 aspirato abbinato ad un rapidissimo cambio a 8 rapporti, un’unione che regala sempre tanta coppia e potenza.

I 477 cv vengono gestiti da una serie di controlli elettronici che, nonostante i loro continui interventi sul fondo viscido del circuito spagnolo, lasciano sempre al pilota la possibilità di correggere le piccole sbavature della guida un po’ più aggressiva. Frenata potente e sicura, il posteriore non si scompone e rimane in traiettoria nelle staccate più aggressive.

In uscita di curva, il Torque Vectoring Differential regala enorme trazione e stabilità e si adatta alle condizioni di guida, conferendo alla vettura maggiora agilità e minore angolo di sterzata nelle curve più lente. Questo sistema opera su tre modalità di guida: Standard, Slalom e Track, per un’esperienza di guida ancora più completa e coinvolgente.

La precisione di guida viene inoltre arricchita da uno sterzo molto ben tarato e che rilascia il giusto feeback, un sistema che adatta la propria sensibilità e precisione a seconda della velocità. In ogni momento si ha la sensazione di avere il pieno controllo del mezzo.

Su questa vettura debutta la modalità di guida SPORT associata al VDIM, sistema elettronico che integra ABS, VSC e TRC e che offre al pilota quattro modalità, ovvero Normal, Sport, OFF e OFF Expert che previene i testacoda lasciando al pilota la possibilità di godersi la trazione posteriore in uscita di curva.

C’è molta differenza tra le varie modalità. Se con Normal riusciamo ad ottenere una guida omogenea e precisa, tutto diventa più “frizzante” quando si passa alla modalità Sport. La risposta del gas è più rapida e lo sterzo diventa più rigido e preciso, la RC-F comincia a mostrare gli artigli rimanendo comunque sotto l’occhio vigile dei controlli elettronici, che tengono a bada i 477 cv pur non rovinando l’esperienza di guida. Queste caratteristiche poi vengono accentuate quando si setta il TVD in modalità Track.

Con quest'auto, Lexus ha voluto offrire agli appassionati una più che valida alternativa alle dirette rivali tedesche. Attenzione però, Lexus segue la sua strada e nulla più, la nuova RC-F è una sportiva divertente e molto potente, che però non è nata per "emulare" le auto da corsa, non è stata privata di alcuna comodità e, nonostante ciò, il peso è contenuto se rapportato alle dimensioni generose della vettura.

La nuova Lexus RC-F 2017 è nata per regalare al pilota puro piacere di guida. Le prestazioni non mancano, e non mancano neppure il comfort elevatissimo a bordo e i sistemi elettronici che rendono la guida ancor più emozionante.

Test di Emanuele Macaluso

Scheda Tecnica

Motore

Cilindrata: 4969 cc
N. cilindri e disposizione: 8 a V di 90°
Potenza massima CV (KW)/giri: 477 (351)/7100 giri
Coppia max Nm/giri: 530/4800-5600
Emissione di CO2 grammi/km: 251
Distribuzione: 4 valvole per cilindro
N. rapporti del cambio: 8 (automatico) + retromarcia
Trazione: posteriore
Freni anteriori: dischi autoventilanti
Freni posteriori: dischi autoventilanti

Prestazioni dichiarate

Velocità massima (km/h): 270 (autolimitata)
Accelerazione 0-100 km/h (s): 4,5
Consumo medio (km/l): 9,3

Dimensioni

Lunghezza/larghezza/altezza cm: 471/185/139
Passo cm: 273
Peso in ordine di marcia kg: 1785
Capacità bagagliaio litri: 362
Pneumatici (di serie): 255/35 R19 - 275/35 R19

  • shares
  • Mail