Audi Q2 2.0 TDI Quattro 190CV Test Drive

Audi Q2 provata nella versione con motore TDi 190 CV e trazione integrale quattro.

Voto 9 Primo Contatto

L'Audi Q2 è stata accompagnata dallo slogan "l’auto che sfugge alle classificazioni" durante la serata al Nuovo Centro Congressi di Roma, organizzata per celebrare il lancio commerciale avvenuto a fine novembre. Difficile da collocare la nuova Q2 (che già all'epoca delle prime foto spia venne catalogata come Q1...) un pò SUV un pò crossover, fuori molto vicina a un Suv di segmento B ma dentro per spazio e abitabilità più vicina ad un segmento C. Peso molto contenuto come una B e motori e potenze da maggiorata. Nuova dentro e nuova fuori, insomma nell'anno record per vendite nella storia di Audi Italia (oltre 55.000 auto a inizio dicembre), il marchio si rafforza con un'auto che allarga le proposte verso un segmento nuovo e finora inesplorato ma esattamente nel cuore del mercato e più vicino a ciò che oggi vuole veramente la gente. Con i suoi 419cm è leggermente più lunga di una Captur (410cm) e un po' più corta di una 500X (424cm) o di una Mokka (428cm) pur vantando volumi interni simili a quelli di un Quasqai (438cm).

Insomma un altro tassello si aggiunge alla già estesa gamma Audi (nessuno come lei può vantare un ventaglio tanto ampio nella proposta di SUV) con un ritmo incessante sottolineato dal record di 18 novità in soli 18 mesi viaggia in Italia con un vantaggio di +15% circa rispetto alle vendite del 2015. Un marchio che guarda lontano e lo fa con uno stile innovativo, perché la Q2 sfida gli stereotipi e rompe un po' con le linee proposte ultimamente da Audi introducendo spigoli e forme poligonali, cosa che la smarca nettamente dalle linee più armoniche e pulite proposte dal marchio negli ultimi anni. Design moderno e innovativo, dimensioni compatte e tanta tecnologia, queste le armi con cui la Q2 entra in scena, forte dei suoi 4 metri e 19 cm che la pongono al centro tra i segmenti dei SUV compatti, il cui successo sul mercato non smette di crescere. I prezzi partono da 25.000 euro per la versione con motore a benzina da 116 cavalli, ma per un modello ben accessoriato con potenza da 190CV e motore diesel occorrono circa 36.800 euro.

Com'è fatta


Il nuovo stile Audi, studiato per colpire anche i clienti più giovani, dona all'auto un look aggressivo e marcato sul frontale, dove sia i taglienti fari dal design poligonale, sia la calandra ottagonale single frame hanno guadagnato presenza grazie alle superfici allargate che tanto la differenziano dal resto della gamma. Elementi che insieme alle 2 prese d'aria unite da una cornice cromata con sfondo a nido d'ape (su alcuni modelli), contribuiscono all'immagine imponente della Q2. Il tetto basso e discendente, che confluisce in un montante posteriore verniciato a contrasto, enfatizza, grazie anche al lungo spoiler, il carattere sportivo dell'urban SUV tedesco richimando lo stile di una coupè. Anche nel posteriore troviamo il concetto delle forme geometriche nel nuovo design dei gruppi ottici a led, meno rettangolari e con un profilo molto più quadrato rispetto al solito, a margine del portellone che cela un vano bagagli da 405 litri, che possono arrivare a 1050 abbassando i sedili posteriori. La vista laterale è invece caratterizzata dalla linea alta dei cristalli e da linee poligonali che mettono in risalto i passaruota ed il carattere off-road di Audi Q2.

All'interno dell'abitacolo ritroviamo nelle finiture la stessa qualità premium delle Audi di categoria superiore, unita ad una percezione di spazio molto maggiore di quanto i 419 centimetri di lunghezza e 179 di larghezza lascino presupporre. La Q2 è infatti basata sul nuovo pianale modulare MQB già adottato, tra gli altri modelli, dalla A3 e dalla TT, che permette una migliore gestione degli spazi interni a vantaggio della comodità. Plancia e quadro strumenti riprendono stilisticamente quelli presenti sulla A3, mentre inserti retroilluminati a Led (su richiesta) e le cuciture a contrasto del volante e dei sedili (nelle declinazioni più sportive), aggiungono colore e ulteriore possibilità di personalizzazione dell'abitacolo.

Come va


Abbiamo svolto il nostro test con uno dei modelli più potenti e ricchi di coppia della gamma Audi Q2, provando infatti la versione TDI da 190CV diesel, cambio DSG sette rapporti e trazione integrale Quattro AWD. Ciò che piace sin dai primi metri è la giusta posizione di guida ne troppo alta come alcuni SUV ne troppo in basso come molte berline, grande la visibilità e buono anche l'assorbimento di buche e asperità stradali (nonostante i cerchi di grande diametro associati a pneumatici dalla spalla ribassata). Relativamente contenuti gli ingombri esterni con tutti gli estremi dell'auto ben visibili dal guidatore, mentre la consolle centrale e il quadro strumenti sono chiari e ben visibili e lo sterzo appare morbido e reattivo sin dalle basse velocità. Basta però affondare per il 50% il pedale dell'acceleratore per risvegliare i 400 Nm di coppia che si nascondo sotto il cofano e che fanno schizzare in avanti la insospettabile Q2 con una spinta costante e decisa. Complice la grande rapidità del cambio a doppia frizione DSG con sistema S Tronic e il peso contenuto dell'auto, le accelerazioni sono decise e prive di interruzione con una spinta continua che le regala grande accelerazioni e rilevamenti strumentali degni di auto ben più sportive. Il motore da 190CV spinge forte sin da 1.700 giri mentre la cambiata avviene di solito intorno ai 3.500 giri ma ci si può spingere anche oltre i 4.000 giri qualora si ricerchi il massimo delle prestazioni. Insomma una piccola bomba, sempre perfettamente gestibile che unisce il picco di potenza di 190CV identico rispetto alla versione a 2.0 turbo benzina TFSI, ma dotata di una coppia ben più incisiva.

Ma se le due versioni da 190CV risultano destinate ad un pubblico più esigente in tema di prestazioni velocistiche un ottimo compromesso risiede nelle due versioni da 150CV benzina e diesel. In particolare la versione a benzina offre un motore silenzioso, privo di vibrazioni, affidabile e molto divertente e efficace su strada sia in termini di spinta sia in termini di arco di utilizzo, garantendo una erogazione ottimale dai 1.5000 fino ai 3.500 giri (dove offre il massimo della coppia pari a 250Nm in modo praticamente costante) ma capace anche di un ottimo allungo fino ai 6.000 giri al minuto. Ovviamente la versione benzina TFSI da 1.400 cc risentirà di un consumo superiore rispetto alla sorella diesel di pari potenza ma il vantaggio in termini piacere di guida, associato ad un prezzo più contenuto può alla lunga rappresentare la scelta vincente all'interno dell'offerta propulsiva di Audi Q2.

Nel nuovo SUV compatto di Inglostadt è presente il meglio della tecnologia, generalmente riservato ad auto di livello superiore, a cominciare dall'Audi Virtual Cockpit (opzionale), che integra le funzioni del sistema di navigazione plus con MMI Touch permettendo la visualizzazione, in 2 modalità, di tutte le informazioni di bordo nel display da 12,3", gestibile direttamente dal volante. Include il sistema di rilevamento attenzione di guida (Break warning): tale sistema analizza mediante sensori il comportamento di guida e segnala al conducente di effettuare una sosta all'apparire dei primi segnali di stanchezza e deconcentrazione. Sempre ordinabili a parte sono disponibili il sistema di assistenza al parcheggio ed il pacchetto di assistenza Tour che comprende l' Adaptive cruise control, Audi active lane assist con riconoscimento della segnaletica, l'assistente al traffico (Traffic jam assist), l'Emergency assist (solo con cambio S tronic) e l'Audi pre sense front con riconoscimento dei pedoni.

Un design tutto italiano


Batte un cuore italiano all’interno di Audi Q2. Per lo sviluppo della parte estetica la Casa dei Quattro Anelli si è infatti avvalsa del supporto tecnico fornito da Italdesign, che ha prodotto oltre settanta prototipi prima della validazione del progetto e l’inizio dei test. Dagli studi di fattibilità allo sviluppo dei prototipi, passando per lo stile della carrozzeria e degli interni, ma anche aerodinamica, integrazione elettrica e sicurezza passiva: è difficile trovare un area di sviluppo dove la rinomata azienda fondata da Giorgetto Giugiaro non abbia fornito il proprio supporto. Come accennato, la mano di Italdesign si fa notare soprattutto nelle linee decise della carrozzeria, che in particolare nella fiancata disegnano quelle geometrie elaborate frutto del nuovo corso stilistico richiesto da Audi ad Italdesign.

SUV: un mercato in crescita


audi-q2-41.jpg

Il mondo dei Suv di piccole e medie dimensioni allarga ogni giorno i propri confini spinto da un mercato che cresce e dal traino delle vendite. Auto compatte, confortevoli e capaci di garantire grandi spazi interi, perfette in città ma adatte anche allo sport o a spostamenti a medio e lungo viaggio, piacciono ai giovani alla moda così come alle donne e non è un caso che i numeri siano dalla loro parte. Tra i Suv del segmento B in questo fine di 2016 ha svettato la Fiat 500X con oltre 39.000 immatricolazioni seguita dalla Jeep Renagade (28.000 unità) poi Renault Captur e Opel Mokka (rispettivamente 24 e 20 mila pezzi). Interessanti anche i Suv del segmento B con Qashqai a quota 24.000 seguita dalle coreane Tucson e Sportage rispettivamente 19 e 15 mila unità. In questo panorama si cala la nuova Q2 che aggiunge alle dirette concorrenti il blasone del suo marchio associato a una fortissima connotazione estetica. Difficile fare paragoni per una vettura che trae spunti e vanta punti in comuni con tante auto diverse tra loro ma già dal mese di dicembre la Q2 sembra destare grandi attenzioni da parte degli addetti ai lavori cosi come di molti automobilisti che iniziano a inserirla nel loro mirino.

 

Prezzi motorizzazioni e allestimenti


Quattro sono gli allestimenti disponibili per la nuova Audi Q2: Base, Sport, Design e Business. Nella versione base sono presenti di serie il sistema Start&Stop evoluto che spegne il motore in frenata e l'Audi pre sense front per la protezione dei pedoni. L'allestimento Sport parte dai 27.800 euro per il diesel 1.6 da 116 cavalli e propone alcuni elementi verniciati a contrasto come la parte inferiore del paraurti, i passaruota, e le longarine sottoporta. Stesso prezzo per l'allestimento Design, anch'esso caratterizzato da elementi verniciati a contrasto, dalla griglia anteriore con listelli in nero titanio, ed i cerchi da 17" a razze multiple personalizzabili con inserti a scelta in bianco o arancione. Più ricco invece l'allestimento Business della Q2 (sempre con motore 1.6 TDI 116 CV) che parte da 28.700 euro offrendo di serie navigatore MMI, cruise control, volante sportivo multifunzione e sistema di ausilio al parcheggio posteriore. Su tutte le versioni, sono disponibili i fari a LED anteriori e posteriori, sensore luci/pioggia e climatizzatore automatico comfort al costo aggiuntivo di 1.500 euro.


  • 1.0 TFSI - benzina da 116 CV: € 25.000

  • 1.6 TDI - diesel da 116 CV:       € 26.200

  • 1.0 TFSI Sport (o Design) - benzina da 116  CV € 26.600

  • 1.0 TFSI S Tronic - benzina da 116 CV  € 27.200

  • 1.0 TFSI Business - benzina da 116 CV € 27.500

  • 1.6 TDI Sport (o Design)- diesel da 116 CV € 27.800

  • 1.4 TFSI - benzina da 150 CV € 27.900

  • 1.6 TDI S Tronic  diesel da 116 CV € 28.400

  • 1.6 TDI Business - diesel da 116 CV € 28.700

  • 1.0 TFSI Sport S (o Design) Tronic - benzina da 116 CV € 28.800

  • 1.4 TFSI Sport (o Design)- benzina da 150 CV € 29.500

  • 1.0 TFSI Business S Tronic - benzina da 116 CV € 29.700

  • 1.6 TDI Sport S (o Design) Tronic - diesel da 116 CV € 30.000

  • 1.4 TFSI S Tronic - benzina da 150 CV € 30.100

  • 1.4 TFSI Business - benzina da 150 CV € 30.400

  • 1.6 TDI Business S Tronic - diesel da 116 CV € 30.900

  • 1.4 TFSI Sport S (o Design) Tronic - benzina da 150 CV € 31.700

  • 1.4 TFSI Business S Tronic - benzina da 150 CV € 32.600

  • 2.0 TDI 110KW Sport S (o Design) Tronic Quattro - diesel da 150 CV € 35.600

  • 2.0 TDI 110KW Business S (o Design) Tronic Quattro - diesel da 150 CV € 36.500

  • 2.0 TDI 140KW S Tronic Quattro - diesel da 190 CV € 36.800

  • 2.0 TDI 140KW Sport S (o Design) Tronic Quattro - diesel da 190 CV € 38.400


 

  • shares
  • Mail